Le calzamaglia di compressione non aiutano i guide a andare più lontano o più velocemente, ritrovamenti di studio

Malgrado il fatto che i guide di distanza giurino da loro, un nuovo studio dalle calzamaglia di compressione dei ritrovamenti del centro medico di Wexner di Ohio State University non aiuta i guide a andare più lontano o più velocemente.

Lo studio, presentato all'istituto universitario americano della riunione annuale della medicina dello sport (ACSM), indica che sebbene le calzamaglia di compressione notevolmente diminuiscano la vibrazione del muscolo, non diminuiscono la fatica del muscolo una volta confrontate a funzionare senza le calzamaglia.

“Quando il vostro muscolo vibra, induce una contrazione che usa l'energia, in modo dalla teoria era che meno vibrazione del muscolo avrebbe tradotto a meno fatica,„ ha detto Ajit Chaudhari, che piombo lo studio ed è un professore associato di terapia fisica, di ortopedia, dell'ingegneria meccanica e dell'assistenza tecnica biomedica. “Tuttavia, la vibrazione diminuita non è stata associata con alcuna riduzione della fatica affatto. Nel nostro studio, i guide hanno eseguito lo stessi con e senza le calzamaglia di compressione.„

I partecipanti di studio hanno funzionato su una pedana mobile per 30 minuti a 80 per cento della loro velocità massima due giorni differenti, una volta con le calzamaglia di compressione ed una volta senza di loro. La tecnologia della cattura del movimento ha tenuto la carreggiata la posizione di organismo di ogni guida all'interno di una frazione di un millimetro. La resistenza del cosciotto dei partecipanti e l'altezza di salto sono state provate prima e dopo ciascuno funzionato.

“Abbiamo una pedana mobile specializzata con i sensori di forza incassati in quelle misure quanto il piede di un guida sta sbarcando duro, come possono spingere fuori e come quel cambiamenti col passare del tempo,„ Chaudhari ha detto. “I guide egualmente hanno indossato un cardiofrequenzimetro in modo da potremmo misurare il loro sforzo in tutto l'esecuzione.„

Una ragione affinchè provare rallenti la fatica con le calzamaglia di compressione, oltre a funzionare più velocemente per più lungamente, è la teoria che i guide affaticati alterano il loro modulo e mettono più sforzo sulle loro giunzioni, che possono aumentare esagerano il rischio di lesione. Tuttavia, ulteriore ricerca ha indicato che i guide con esperienza non hanno avuti sforzo sulle loro giunzioni alla conclusione di un addestramento funzionato che all'inizio.

Sebbene i risultati indichino che le calzamaglia di compressione non hanno diminuito la fatica in guide, Chaudhari dice che ci possono essere altri vantaggi. Se i guide ritengono migliori mentre portano le calzamaglia di compressione, quella è abbastanza da continuare usando.

“C'è niente in questo studio che le manifestazioni è cattive da portare le calzamaglia di compressione,„ ha detto. “Ogni piccolo bit della percezione conta quando esegue le distanze lunghe, in modo da possono aiutare i guide nei modi che non possiamo misurare.„

La ricerca supplementare metterà a fuoco su altri aspetti delle calzamaglia di compressione e sui vantaggi possibili ai guide riguardo al ripristino di allenamento e della prestazione.