Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le fabbriche batteriche delle cellule producono gli enzimi che possono essere utilizzati come principi attivi in droghe

I ricercatori al centro delle fondamenta di Novo Nordisk per Biosustainability in Danimarca hanno messo a punto un metodo di produzione degli enzimi P450 - usati dagli impianti per difendere contro i predatori ed i microbi - nelle fabbriche batteriche delle cellule. Il trattamento potrebbe facilitare la produzione di un gran quantità di enzimi, che egualmente sono compresi nella biosintesi dei principi attivi di droghe di cancro.

P450 è il nome di un tipo di citocromo, un enzima specializzato. Questi sono usati dagli impianti per sintetizzare i composti chimici con molte funzioni differenti, ma la loro utilizzazione principale è nella difesa contro gli erbivori, gli insetti ed i microbi.

“Questi composti potenti possono essere usati come principi attivi in droghe per il trattamento delle malattie quale cancro e psoriasi,„ SINC è stato detto dal ricercatore spagnolo Darío Vázquez-Albacete, l'autore principale di un documento che descrive un nuovo metodo di produzione degli enzimi nelle fabbriche batteriche delle cellule.

I risultati dello studio, sviluppati al centro delle fondamenta di Novo Nordisk per Biosustainability, una funzione di ricerca gestita dall'università tecnica di Danimarca, sono stati pubblicati nel giornale “biotecnologia e la bioingegneria„.

Secondo Vázquez-Albacete, “la nuova tecnica è un passo avanti significativo, poichè gli impianti producono gli enzimi P450 molto nelle piccole quantità, l'estrazione è molto complessa ed a volte dobbiamo usare i trattamenti chimici della sintesi di inquinamento che comprendono l'uso dei derivati del petrolio. Ulteriormente, alcune specie dell'impianto quale il tasso (baccata di tasso), da cui la droga di cancro Taxol è ottenuta, sono la specie in pericolo di estinzione.„

Produzione su grande scala

“Abbiamo sviluppato gli strumenti che permetteranno le proteine dagli impianti che producono questi composti da riconoscere dal macchinario molecolare batterico. Lo scopo è di usare i batteri perché essi arecapable di crescita rapido in fermentatori controllati, permettendo che noi produciamo un gran quantità di enzimi,„ dice il ricercatore.

Per raggiungere questi risultati, i ricercatori hanno modificato e trasferito i geni P450 dagli impianti ai batteri di Escherichia coli e per controllare se i microbi potrebbero produrre le più grandi quantità di questi enzimi che i metodi attuali.

Vázquez-Albacete dice che “in modo che i batteri per esprimere correttamente gli enzimi, la sequenza corrispondente del DNA deve essere modificata frequentemente per facilitare “decodificare„ dal sistema dei batteri.„

Nello studio, il gruppo ha sviluppato una casella degli strumenti delle sequenze “ausiliarie„ del DNA, permettendoli di esprimere intorno 50 enzimi P450 dagli impianti differenti in Escherichia coli.

Alcuni di questi enzimi sono compresi nella sintetizzazione del ingenol composto naturale, che è usato per trattare la psoriasi ed è corrente fabbricato facendo uso delle tecniche chimiche tradizionali. Altri P450s sono usati per produrre la droga di cancro Taxol.

Il ricercatore sollecita che gli impianti generano vari composti interessanti per proteggerli dal sole e dai predatori, disidratazione, ecc. “che molti di questi sono sintetizzati da P450s, di cui la funzione ancora pochissimo è capita, così là sono potenziale enorme di scoprire i nuovi composti.„

Oltre al gruppo delle fondamenta di Novo Nordisk, una manciata di altri gruppi è già seguente questa riga di ricerca. Le ditte farmaceutiche già video l'interesse nella nuova tecnica.