La nuova tecnica di rappresentazione fluorescente tiene la carreggiata gli atti degli enzimi chiave nel cancro, malattia renale

I ricercatori alle università di York e di Leida hanno aperto la strada ad una tecnica che usa la rappresentazione fluorescente per tenere la carreggiata gli atti degli enzimi chiave nel cancro, nelle malattie genetiche e nella malattia renale.

La speranza degli scienziati questa novità aiuterà la progettazione della droga per nuovo anticancro, infiammazione ed i trattamenti della malattia renale.

Egualmente fornirà gli strumenti diagnostici per l'identificazione di malattia e che permetterà che i professionisti medici misurino l'efficacia dei regimi del trattamento della droga in un modo facile del laboratorio.

Studiando il heparanase - un enzima chiave nello sviluppo e metastasi dei cancri umani - gli scienziati hanno rivelato i nuovi agenti fluorescenti della rappresentazione che individuano l'attività dell'enzima in tessuti sani e malati.

La ricerca, pubblicata questa settimana nella biologia chimica della natura, configurazioni sopra la struttura tridimensionale dei heparanase rivelanti del lavoro precedente.

Heparanase è una proteina a lungo studiata in tessuti umani in questione nella suddivisione degli zuccheri complessi “della matrice extracellulare„ - le celle circostanti materiali che fornisce la struttura e la stabilità.

La disfunzione di Heparanase è collegata alla diffusione dei cancri sia con la ripartizione di questa matrice che via la versione successiva “dei prodotti chimici di fattori di crescita„ - che promuovono lo sviluppo del tumore.

Con la sua ricostruzione della matrice, il heparanase è egualmente un attore chiave nell'infiammazione e nella malattia renale. È quindi una droga importante e sonda diagnostica, obiettivo.

Gideon Davies, professore dell'enzimologia e della chimica strutturali del carboidrato all'università di York, ha detto: “Heparanase è un enzima umano chiave. Il suo dysregulation è compreso nelle malattie genetiche ereditate ed è egualmente un obiettivo anticancro importante e sempre più implicato nella malattia renale.

“Il nostro lavoro permette che noi sondiamo l'attività del heparanase in campioni umani - permettere l'identificazione in anticipo di malattia e una misura diretta del successo delle droghe in esseri umani.

“Questo lavoro è un grande esempio della potenza di collaborazione di UE e del finanziamento di scienza dal consiglio della ricerca europeo.„

Hermen Overkleeft, professore della sintesi Bio--Organica all'università di Leida, aggiunto: “Questo lavoro rivela la potenza adi delineamento basato a attività della proteina: la sonda descritta qui immediatamente permette alla selezione per gli inibitori di heparanase dalle grandi collezioni composte ed è un composto di cavo per lo sviluppo della droga per diritto proprio.

“Mentre la strada alle droghe cliniche d'ottimizzazione è lunga e carica di rischi, con questo lavoro crediamo per intraprendere un'azione importante nella realizzazione del potenziale terapeutico di questo obiettivo clinico di promessa.„