Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I risultati possono contribuire a migliore comprensione dello sviluppo del cancro e di invecchiamento

Un gruppo dei ricercatori piombo dal Dott. Dennis Kappei, un collega speciale dall'istituto di scienza del Cancro di Singapore (CSI Singapore) all'università nazionale di Singapore (NUS), ha scoperto il ruolo della proteina ZBTB48 in sia telomeres che mitocondri di regolamentazione, che sono attori chiave addetti all'invecchiamento cellulare. I risultati dello studio contribuiranno ad una migliore comprensione del trattamento umano di invecchiamento come pure sviluppo del cancro.

Gli studi, che sono stati intrapresi in collaborazione con i ricercatori al TU Dresda e l'istituto di biologia molecolare Mainz, entrambe in Germania, sono stati pubblicati nei rapporti dell'EMBO del giornale nel maggio 2017.

In vertebrati, i telomeres fungono da tappi di protezione situati alle estremità dei cromosomi. Telomeres accorcia ogni volta che una cella si divide ed infine la perdita di telomeres piombo alla senescenza cellulare, dove le celle cessano di dividersi e finalmente, morte delle cellule. Le cellule tumorali sono conosciute per oltrepassare questo limite attivando i meccanismi che tengono i loro telomeres lunghi, quindi tenenti conto il loro potenziale proliferativo illimitato. Gli studi precedenti hanno collegato i telomeres alla funzione dei mitocondri (organelli essenziali delle cellule che fungono da centrali elettriche cellulari) e vice versa.

ZBTB48 recentemente è stato trovato direttamente per legare ai telomeres che sono anormalmente lunghi e per limitarli dalla crescita più ulteriormente. È soltanto la quarta proteina che è conosciuta per legare ai telomeres. Le prime due proteine, TRF1 e TRF2, erano state scoperte soltanto nel 2013 circa due decadi fa, mentre il lavoro di ricerca precedente dal Dott. Kappei aveva scoperto il terzo, HOT1.

In questo studio, il gruppo di ricerca ha trovato che ZBTB48 non solo impedisce ulteriore telomere che allunga più generalmente in celle che già hanno telomeres anormalmente lunghi, ma in cellule tumorali indipendentemente dalla loro lunghezza del telomere. Inoltre, il gruppo egualmente ha scoperto che ZBTB48 può attivare la produzione di un insieme specifico dei geni, che includono un gene mitocondriale chiamato MFTP1.

“I risultati dal nostro studio hanno convalidato i risultati recenti sul ruolo obbligatorio del telomere di ZBTB48. La scoperta indipendente del nostro gruppo della proteina ZBTB48 è un'estensione a questi risultati recenti, come abbiamo scoperto che la prova indica che le cellule tumorali, sono regolamentate generalmente da ZBTB48. Potenzialmente egualmente suggerisce le domande di trattamento umano di invecchiamento anche alla vecchiaia quando la lunghezza del telomere già è diminuito,„ ha detto il Dott. Grishma Rane, ricercatore a CSI Singapore e co-primo autore dello studio.

Muovendosi in avanti, il gruppo sta sembrando più profondo nel ruolo della proteina ZBTB48 sia nello sviluppo che nell'invecchiare del cancro. Il Dott. Kappei ha detto, “ora attivamente stiamo perseguendo il meccanismo molecolare esatto attraverso cui ZBTB48 gestisce la lunghezza del telomere ed avanziamo esaminare il ruolo di ZBTB48 in vari cancri, quale il neuroblastoma, in cui il gene è cancellato frequentemente. Con la scoperta del legame novello di ZBTB48 fra i telomeres ed i mitocondri, entrambi che i ruoli chiave nell'invecchiamento cellulare, egualmente studieremo se questa interazione contribuisce a manutenzione del telomere.„