I metodi di pulizia e di Sterilizzazione lasciano la contaminazione residua sui ureteroscopes

Le tecniche usate per pulire e sterilizzare i ureteroscopes flessibili lasciano contaminazione compreso detriti, residuo ed i batteri, secondo un nuovo studio che è presentato alla quarantaquattresima Conferenza Annuale dell'Associazione per i Professionisti in Controllo di Infezione ed Epidemiologia (APIC). I Ricercatori hanno concluso che questi errori possono provocare l'uso delle portate sporche.

“APIC è interessato che le tecniche utilizzate nel campo sono insufficienti e che i metodi correnti sul posto stanno introducendo più contaminazione con il ritrattamento di ogni portata,„ ha detto Linda Greene, la MARINA MILITARE, i MP, il CIC, FAPIC, Presidente di 2017 APIC. “I risultati di questo studio stanno interessando e dovrebbero spingere gli ospedali per assicurare che la verifica adeguata di pulizia e le ispezioni visive stiano realizzande.„

Gli studi, intrapresi da Ofstead & Associates, Inc., sono il più recente del suo genere per suscitare inquietudini circa le infezioni connesse con le procedure endoscopiche, poichè gli scoppi sono stati collegati ai duodenoscopes, ai gastroscopes, ai bronchoscopes e ai cystoscopes contaminati.

Ureteroscopy è una procedura chirurgica del paziente esterno comune. Medici inseriscono una portata sottile e flessibile nell'apparato urinario di un paziente per cercare e rimuovere i calcoli renali. La Maggior Parte dei ureteroscopes flessibili sono riutilizzati dopo pulizia e la disinfezione o sterilizzazione ad alto livello.

“Questo studio sottolinea l'importanza coerente di video dei risultati di ritrattamento per assicurarsi che i ureteroscopes siano sterili e sicuro per uso paziente,„ ha detto lo studio l'autore Cori Ofstead, MSPH del cavo. “Gli errori di Sterilizzazione erano inattesi e profondamente stanno interessando.„

I Ricercatori hanno campionato 16 ureteroscopes a due istituzioni dopo che sono stati puliti e sterilizzato stati con il gas del perossido di idrogeno. Hanno individuato la contaminazione su 100 per cento delle portate. Ogni portata ha superato il benchmark per proteina, l'emoglobina è stata trovata su 63 per cento e 44 per cento hanno avuti livelli elevati (ATP) dell'adenosintrifosfato di quanto anticipati. Le ispezioni Visive hanno identificato i detriti che sporgono nei canali, i depositi oleosi ed il residuo spumoso bianco, ricercatori di un'anomalia non aveva veduto mai.

Gli errori di Ritrattamento egualmente sono stati trovati in altri endoscopi. Non Ci sono corrente standard o benchmark di ritrattamento per i livelli ammissibili di residuo specifici ai ureteroscopes. Di Conseguenza, i benchmark pubblicati usati studio per gli endoscopi gastrointestinali manualmente puliti, anche se il livello di contaminazione residua sui ureteroscopes sterilizzati dovrebbe essere ben più basso dell'importo conceduto gli endoscopi gastrointestinali puliti. La Sterilizzazione è supposta sradicare tutti i microbi possibili e come tale, le culture microbiche dovrebbero sempre essere negative per gli strumenti sterilizzati.

I Ricercatori egualmente hanno verificato due nuovi ureteroscopes ed hanno trovato i livelli della proteina e dell'emoglobina aumentati dopo il ritrattamento iniziale--prima che siano stati usati mai. Mentre nessun paziente è stato coinvolgere in questo studio, Ofstead ha detto che lo studio è prova che le portate contaminate stanno usande, con le implicazioni sconosciute per i pazienti.

“La Sterilizzazione non funziona se le portate non sono pulite,„ Ofstead ha detto. Si Noti che le portate non sono esaminate ordinariamente dopo il ritrattamento, ha detto, “Se avessero conducendo i test di verifica di pulizia o le ispezioni visive, ogni di queste portate sarebbe stata rimossa da servizio. Ogni portata dovrebbe essere ispezionata, ogni volta che - e là deve le misure della responsabilità impostare sul posto.„

Lo studio egualmente ha scoperto una mancanza di pulizia del lato del letto nelle sale operatorie e le more lunghe nel trattamento della post-utilizzazione di portate, difetti fondamentali che possono contribuire agli errori di ritrattamento.

Gli studi precedenti intrapresi dai ricercatori a Duca Medicine hanno trovato che 15 per cento dei pazienti soffrono le complicazioni come sepsi, le infezioni di apparato urinario e seguire dell'ospedalizzazione ureteroscopy. Circa 11 per cento degli uomini e 6 per cento delle donne negli Stati Uniti hanno calcoli renali almeno una volta durante la loro vita.

“La prova Supplementare è necessaria in modo dagli organismi dipubblicazione possono prendere le decisioni informate circa che standard da impostare sul posto,„ Ofstead ha concluso.

Sorgente: Associazione per i Professionisti nel Controllo di Infezione

Advertisement