Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati scoprono il nuovo approccio per i trattamenti antifungosi della droga

Ogni anno, le micosi dilaganti nauseano 2 milione di persone stimato universalmente e l'uccisione quasi 800.000 - ma un gruppo degli scienziati internazionali ha scoperto un nuovo approccio per i trattamenti antifungosi della droga.

I ricercatori da USC e dalla Francia hanno identificato che una proteina diregolamentazione, Bdf1, è critica per la sopravvivenza del fungo patogeno, albicans del candida.

“Abbiamo indicato che Bdf1 è un nuovo obiettivo importante per progettazione della droga,„ abbiamo detto Charles McKenna, un autore senior dello studio che è un professore di chimica e di scienze farmaceutiche nell'istituto universitario di USC Dornsife delle lettere, delle arti e delle scienze. “I nostri risultati indicano che i composti che legano a questo obiettivo interromperanno la crescita del fungo, aprente la strada ai trattamenti novelli della droga per la malattia fungosa.„

Gli scienziati francesi che piombo lo studio con McKenna erano Jérôme Govin e Carlo Petosa, entrambi all'università di Grenoble Alpes.

Minaccia aumentante di salubrità

Il fungo, albicans del C., è un agente patogeno aggressivo che in persone in buona salute è tenuto normalmente nell'assegno dal sistema immunitario. Tuttavia, la gente con un sistema immunitario indebolito, compreso i pazienti che hanno il cancro, il HIV o malattie autoimmuni, è suscettibile dell'infezione, che può essere pericolosa, McKenna ha detto.

I risultati del gruppo, pubblicati il 18 maggio nelle comunicazioni della natura del giornale, possono provare tempestivo. Le micosi quale la candidosi sono sempre più resistenti ai trattamenti della droga. Ogni anno, i 46.000 pazienti stimati negli Stati Uniti sono infettati con la candidosi dilagante, secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

“Quando la gente suscettibile sviluppa le infezioni del candida, il fungo può entrare nella circolazione sanguigna. Se il trattamento è infruttuoso, ha un tasso di mortalità molto alto - nell'intervallo di 40 per cento,„ McKenna ha detto. “Abbiamo un numero molto limitato di droghe che sono efficaci nel trattamento delle tali infezioni sistematiche. Purtroppo, come molti altri agenti patogeni, i albicans del C. è sempre più resistenti alle poche droghe disponibili, sollevando i pali per i pazienti ed i nuovi approcci sono necessari urgentemente.„

Scienze biologiche convergenti

McKenna ha notato che la scoperta del suo gruppo è stata resa a scienze biologiche convergenti dirette possibili, una fusione emergente della ricerca pluridisciplinare per accelerare le scoperte correlate con la salute dal banco al lato del letto. Ricavando da una diversa rete degli scienziati, ingegneri e studenti, il centro di USC Michelson per il programma convergente di scienze biologiche promuove la scoperta biomedica, l'innovazione e le soluzioni nell'ambiente a rilevazione abbreviata e le maturazioni per le malattie che variano dalle infezioni microbiche a Alzheimer ed al cancro.

Questa caduta, USC aprirà il hub per questa nuova iniziativa, Michelson Corridoio - i 190.000 piedi quadrati, la funzione di ricerca alta tecnologia che è supportata da un regalo $50 milioni dal chirurgo spinale pensionato Gary K. Michelson e la sua moglie, Alya Michelson. La funzione alloggierà il nuovo centro di USC per la scoperta della droga con McKenna come suo Direttore.

Espressione genica fungosa d'interruzione

Molti scienziati stanno studiando i metodi alternativi per i trattamenti possibili alle malattie quale cancro da espressione genica di manipolazione. Il gruppo diUSC-Grenoble è il primo per provare che questo approccio è fattibile mirare alle micosi.

“L'idea è che se interrompete questa proteina specifica, Bdf1, completamente interrompete il trattamento di tutto di espressione genica e diventa impossible affinchè il fungo si sviluppi,„ ha detto Govin. “Se tramortite il gene che fa la proteina Bdf1, quindi il fungo non si sviluppa. Inoltre, il fungo non è più virulento una volta iniettato nei mouse.„

La sfida per gli scienziati stava trovando un composto che ha interrotto la proteina Bdf1 senza erroneamente pregiudicare alcune simili proteine in esseri umani.

“Facendo uso di una tecnica ha chiamato la cristallografia a raggi x, abbiamo indicato che la proteina fungosa Bdf1 e le proteine umane corrispondenti sono molto differenti al livello atomico,„ abbiamo detto Petosa. “Questo ha indicato che i composti potrebbero specificamente inibire la proteina fungosa senza pregiudicare le proteine umane del bromodomain.„

Schermando una grande libreria dei composti chimici all'istituto della California per la ricerca biomedica, i ricercatori già hanno identificato un composto in particolare che inibisce selettivamente Bdf1. L'individuazione tiene la grande promessa per lo sviluppo futuro della droga.

“Indica che un'intera nuova classe di droghe antifungose è possibile,„ ha detto McKenna.