Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori esaminano i beni antiossidanti e antinfiammatori dei chicchi di caffè ai livelli differenti della torrefazione

I ricercatori hanno confrontato la caffeina e le componenti acide clorogeniche dei chicchi di caffè ai livelli differenti della torrefazione ed hanno verificato i beni antiossidanti ed antinfiammatori protettivi degli estratti differenti del caffè nei modelli della cellula umana. I risultati, colleganti il grado di tostatura aumentante alle attività antiossidanti ed antinfiammatorie diminuite, sono pubblicati in giornale di alimento medicinale, un giornale pari-esaminato da Mary Ann Liebert, Inc., editori. L'articolo è liberamente disponibile sul giornale del sito Web medicinale dell'alimento fino al 19 luglio 2017.

L'articolo ha autorizzato “antiossidante cellulare e gli effetti antinfiammatori degli estratti del caffè con differenti livelli della torrefazione,„ coauthored da Soohan Jung, Korea University, Seoul, Hyung minimo Kim, sosta di Jae Hee e Kwang Suk Ko, l'università della donna di Ewha, Seoul e Yoonhwa Jeong, l'università di Dankook, Cheonan, Corea. I ricercatori hanno misurato i livelli di caffeina e di acido clorogenico ed hanno valutato gli effetti degli estratti del caffè di verde dell'arabica del Coffea arrostiti ai livelli che corrispondono all'indicatore luminoso, il media, città ed i francesi arrostiscono. Considerando che i livelli della caffeina non hanno differito notevolmente fra i vari livelli della torrefazione, i livelli di acido clorogenico hanno variato e correlato con le differenze evidenziate nell'attività antiossidante ed antinfiammatoria.

“Quando la gente pensa a caffè, associano spesso la bevanda con caffeina. Tuttavia, i chicchi di caffè hanno molti altri prodotti chimici che potrebbero contribuire a combattere le malattie infiammatorie croniche,„ dice il giornale del redattore capo medicinale Sampath Parthasarathy, MBA, PhD, presidenza dell'ospedale di Florida nelle scienze cardiovascolari e decano di socio provvisorio, istituto universitario dell'alimento di medicina, università di Florida centrale. “I bevitori del caffè sono appassionati circa arrosto-indicatore luminoso, il media ed il buio differenti. Questo studio suggerisce che alcuni dei composti potenzialmente utili potrebbero essere influenzati tramite il processo d'arrostimento. Questo articolo certamente cambierebbe la mia preferenza dell'arrosto del caffè!„