Gli scienziati sviluppano la nuova analisi del sangue di tre in uno che potrebbe trasformare il trattamento di carcinoma della prostata

Gli scienziati hanno sviluppato un'analisi del sangue di tre in uno che potrebbe trasformare il trattamento di carcinoma della prostata avanzato con uso delle droghe di precisione destinate per mirare alle mutazioni nei geni di BRCA.

Provando il DNA del cancro nella circolazione sanguigna, i ricercatori hanno trovato che potrebbero selezionare quali uomini con carcinoma della prostata avanzato erano probabili trarre giovamento dal trattamento con eccitare le nuove droghe chiamate inibitori di PARP.

Egualmente hanno usato la prova per analizzare il DNA nel sangue dopo che il trattamento aveva cominciato, così la gente che non stava rispondendo potrebbe essere identificata e passata alla terapia alternativa solo in quattro - otto settimane.

E per concludere, hanno usato la prova per riflettere il sangue di un paziente in tutto il trattamento, prendente rapidamente i segni che il cancro stava evolvendo geneticamente e potrebbe diventare resistente alle droghe.

I ricercatori, all'istituto di ricerca sul cancro, Londra e la fiducia reale delle fondamenta di Marsden NHS, dicono che la loro prova è in primo luogo sviluppato per una terapia del carcinoma della prostata di precisione mirata a alle faglie genetiche specifiche all'interno dei tumori.

Potrebbe in futuro permettere che il olaparib dell'inibitore di PARP si trasformi in in un trattamento standard per carcinoma della prostata avanzato, mirando alla droga agli uomini molto probabilmente al vantaggio, prendente i segni in anticipo che non potrebbe lavorare e riflettente per l'ultimo sviluppo della resistenza.

Lo studio è pubblicato oggi (lunedì) nella scoperta prestigiosa del Cancro del giornale. È stato costituito un fondo per dalle fondamenta del carcinoma della prostata, dal carcinoma della prostata Regno Unito, da Movember, da ricerca sul cancro Regno Unito e dall'istituto nazionale per la ricerca di salubrità (NIHR) via la rete sperimentale del centro della medicina del Cancro e dal centro di ricerca biomedico di NIHR al Marsden reale e dall'istituto di ricerca sul cancro (ICR).

La prova potrebbe contribuire a prolungare o salvare le vite, mirando al trattamento più efficacemente, mentre però diminuendo gli effetti collaterali del trattamento ed assicurando i pazienti non ricevi le droghe che siano improbabili da farle qualunque merce.

Il nuovo studio è egualmente il primo da identificare che i carcinoma della prostata genetici di mutazioni usano per resistere al trattamento con olaparib. La prova ha potuto potenzialmente adattarsi al trattamento del video con gli inibitori di PARP per altri cancri.

I ricercatori al ICR ed i campioni di sangue raccolti Marsden reali da 49 uomini al Marsden reale con carcinoma della prostata avanzato si sono iscritti al test clinico di fase II di TOPARP-A di olaparib.

Olaparib è buono alle cellule tumorali di uccisione che hanno errori in geni che hanno un ruolo nella riparazione del DNA nocivo quali BRCA1 o BRCA2. Alcuni pazienti rispondono alla droga per anni, ma in altri pazienti, il trattamento o viene a mancare presto, o il cancro evolve la resistenza.

Esaminando i livelli di DNA del cancro che circolano nel sangue, i ricercatori hanno trovato che i pazienti che hanno risposto alla droga hanno avuti un calo mediano nei livelli di fare circolare un DNA di 49,6 per cento dopo soltanto otto settimane del trattamento, mentre i livelli del DNA del cancro sono aumentato di una mediana di 2,1 per cento in pazienti che non hanno risposto.

Uomini a cui i livelli di sangue di DNA erano diminuito otto settimane dopo che il trattamento ha sopravvissuto ad una media di 17 mesi, rispetto a soltanto 10,1 mesi per gli uomini di cui i livelli elevati del DNA del cancro sono rimanere.

I ricercatori egualmente hanno eseguito un esame dettagliato dei cambiamenti genetici che si sono presentati in DNA del cancro dai pazienti che avevano fermato la risposta al olaparib. Hanno trovato che le cellule tumorali avevano acquistato i nuovi cambiamenti genetici che hanno annullato fuori gli errori originali nella riparazione del DNA - specialmente nei geni BRCA2 e PALB2 - che avevano reso il cancro suscettibile di olaparib in primo luogo.

La ricerca mette in atto lo scopo centrale dei ICR e della strategia di ricerca del Marsden reale, che è di sormontare l'adattabilità, l'evoluzione e la farmacoresistenza del cancro.

Il professor Johann de Bono, professore regio di ricerca sul cancro all'istituto di ricerca sul cancro, Londra e l'oncologo medico del consulente alla fiducia reale delle fondamenta di Marsden NHS, hanno detto:

“Il nostro studio identifica per la prima volta, i cambiamenti genetici che permettono che le celle di carcinoma della prostata diventino resistenti al olaparib della medicina di precisione.

“Da questi risultati, potevamo sviluppare una prova che potrebbe in futuro essere usata per aiutare il trattamento selezionato di medici, assegno di tre in uno e potente se sta funzionando e riflettiamo il cancro a lungo termine. Pensiamo che potrebbe essere usato per prendere le decisioni cliniche circa se un inibitore di PARP sta funzionando dentro piccolo quanto quattro - otto settimane di iniziare la terapia.

“Non solo potrebbe la prova avere un effetto principale sul trattamento di carcinoma della prostata, ma potrebbe anche adattarsi per aprire la possibilità della medicina di precisione ai pazienti con altri tipi di cancri pure.„

Il professor Paul Workman, amministratore delegato dell'istituto di ricerca sul cancro, Londra, ha detto:

“Le analisi del sangue per cancro promettono di essere vero rivoluzionarie. Sono economiche e semplici da usare, ma per di più, perché non sono dilaganti, possono essere impiegati o applicato a ordinariamente rifletta i pazienti per macchiare presto se il trattamento sta venendo a mancare - pazienti d'offerta la migliore probabilità della sopravvivenza della loro malattia.

“Questa prova è specialmente emozionante perché è multiuso, progettato per uso entrambi prima e dopo il trattamento ed utilizzante sia gli importi assoluti del DNA del cancro nella circolazione sanguigna che anche una lettura delle mutazioni specifiche all'interno di quel materiale genetico. Crediamo che possa introdurre una nuova era della medicina di precisione per carcinoma della prostata.„

Il professor David Cunningham, Direttore della ricerca clinica alla fiducia reale delle fondamenta di Marsden NHS, ha detto:

“Questo è un altro esempio importante dove le biopsie liquide - un'analisi del sangue semplice rispetto ad una biopsia dilagante del tessuto - possono essere usate per dirigere e migliorare il trattamento dei pazienti con cancro.„

Il Dott. Matthew Hobbs, vice direttore della ricerca a carcinoma della prostata Regno Unito ha detto:

“Notevolmente migliorare le probabilità di sopravvivenza dei 47.000 uomini diagnosticati ogni anno con carcinoma della prostata, è chiaro che dobbiamo muoverci a partire dall'approccio unitaglia corrente ai metodi di trattamento molto mirati a. I risultati da questo studio ed altri come sono cruciali poichè danno una comprensione importante dei fattori che determinano i carcinoma della prostata sicuri, o li rendono vulnerabili ai trattamenti specifici.

“Tuttavia, ci sono ancora molto più da capire prima che i vantaggi potenzialmente enormi del trattamento diffuso di precisione per carcinoma della prostata raggiungano gli uomini in cliniche attraverso il Regno Unito. Ecco perché il carcinoma della prostata Regno Unito sta investendo così molto in questa area, compreso il supporto della questa ricerca rilasciata oggi.„