Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo strumento semplice basato sulla tecnologia barcoding del DNA permette all'autenticazione dell'nudo-occhio di alimento

È l'alimento sullo scaffale realmente che che cosa è scritto sul contrassegno? Il suo DNA lo dare via, ma la tecnologia barcoding del DNA, che può essere usata a questo fine, è ad alto contenuto di manodopera. Ora, nel giornale Angewandte Chemie, gli scienziati italiani hanno presentato un NanoTracer punzonato analisi semplificato. Combinando il DNA che barcoding con la nanotecnologia, richiede nè gli strumenti costosi nè nel il personale estremamente esperto, ma appena l'occhio nudo di identificare un cambiamento di colore.

La tecnologia barcoding del DNA identifica un organismo per una breve sequenza unica del DNA, “il codice a barre„. Questo codice a barre usato per l'animale specie-e per carne prodotto-è così la sequenza di un gene del mitochodria, che sono organelli delle cellule. La sua sequenza dice all'esaminatore se il prodotto sullo scaffale contiene esattamente le specie che è dichiarato sul contrassegno, non sostituita o diluita. Tuttavia, il DNA che barcoding richiede le procedure elaborate e richiede tempo. Di conseguenza, il pilastro Paolo Pompa all'istituto di tecnologia italiano IIT, Genova ed i suoi colleghi dall'università di Milano-Bicocca (M. Labra), Italia, ha sviluppato una versione molto più semplice della prova, definita NanoTracer, che richiede i meno ed i reagenti più economici, strumentazione insufficiente e caratterizza un cambiamento semplice di colore come suo output.

Il suo concetto principale è la riduzione delle regioni lunghe del codice a barre alle brevi sottoregione, in cui le specie tuttavia mostrano abbastanza divergenza. Le più brevi sequenze presentano il vantaggio che anche il DNA può essere identificato che non è più intatto-come accade in alimenti rifiniti. Le brevi sequenze poi sono ampliate tramite un trattamento di reazione a catena della polimerasi. Questo punto comprende la seconda innovazione. Gli autori spiegano: “La nostra analisi comprende una sequenza universale, che servisce ad innescare l'aggregazione (universale) delle nanoparticelle dell'oro DNA-functionalized, con il cambiamento rosso--viola conseguente di colore.„ O, cioè se le corrispondenze di sequenza del DNA del campione che delle mani di fondo semplificate del codice a barre, il rispettivo segmento del DNA è ampliato ed i cumuli aggiunti dell'agente del nanogold, giranti il colore del liquido di prova da rosso nella viola.

Facendo uso della loro analisi, gli scienziati hanno provato la perca, che è sostituita spesso dalle specie più economiche del pesce e la polvere dello zafferano, una spezia d'alto valore, che è diluita frequentemente con altre erbe per guadagno economico. Entrambi i prodotti sono stati identificati distintamente con NanoTracer e la presenza di sostituti o di diluenti più economici è stata individuata. Come gli autori precisano, la loro analisi semplificata è rapida (richiede meno di tre ore) e sensibile, usa il materiale crudo dell'alimento, è parallelizable, comprende la tecnologia ed i materiali a basso costo semplici e può essere eseguita così in laboratori semplici decentralizzati a basso costo.