Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova tecnologia di nanoallergen ha potuto contribuire a fornire chiaramente, valutazione accurata delle allergie dell'arachide

I ricercatori hanno sviluppato una piattaforma novella a più esattamente individuano ed identificano la presenza e la severità di allergie dell'arachide, senza direttamente esporre i pazienti all'allergene, secondo un nuovo studio pubblicato nei rapporti scientifici del giornale.

Un gruppo degli ingegneri chimici e biomolecolari all'università di Notre Dame ha progettato le nanoparticelle che imitano gli allergeni naturali video ogni componente allergica uno alla volta sulle loro superfici. I ricercatori hanno nominato le nanoparticelle “nanoallergens„ ed usato loro per dividere le componenti critiche delle proteine importanti di allergia dell'arachide e per valutare la potenza della risposta allergica facendo uso degli anticorpi presenti in un campione di sangue da un paziente.

“Lo scopo di questo studio era di mostrare come la tecnologia di nanoallergen potrebbe essere usata per fornire un pulitore e una valutazione più accurata della severità di uno stato allergico,„ ha detto Basar Bilgicer, professore associato di assistenza tecnica chimica e biomolecolare e un membro dell'iniziativa avanzata di terapeutica e di sistemi diagnostici a Notre Dame. “Corrente stiamo lavorando con i clinici dello specialista di allergia per l'ulteriori prova e verifica dello strumento diagnostico facendo uso di più grande popolazione paziente. Infine, la nostra visione è di catturare questa tecnologia e di metterla a disposizione di tutta la gente che soffre dalle allergie alimentari.„

Le allergie alimentari sono un problema crescente in paesi in via di sviluppo e sono di interesse particolare ai genitori. Secondo lo studio, 8 per cento dei bambini sotto l'età di 4 hanno un'allergia alimentare. Bilgicer ha detto che un bisogno esiste per la prova più accurata, i sistemi diagnostici migliori e le migliori opzioni del trattamento.

I metodi di collaudo correnti di allergia alimentare portano i rischi o non riescono a fornire l'informazione dettagliata sulla severità della risposta allergica. Per esempio, una prova conosciuta come la sfida orale dell'alimento richiede l'esposizione del paziente agli importi aumentanti di un allergene sospettato. I pazienti devono rimanere nell'ambito dell'attento esame in cliniche con gli specialisti altamente formati. La prova è interrotta soltanto quando il paziente esibisce una risposta allergica estrema, quale shock anafilattico. Medici poi trattano la reazione con le iniezioni, gli antistaminici e gli steroidi dell'epinefrina.

La prova della puntura dell'interfaccia, un altro strumento diagnostico comune, può indicare se un paziente è allergico ad un alimento particolare. Tuttavia, non fornisce dato dettagliato sulla severità di quelle allergie.

Durante la prova della puntura dell'interfaccia, medici collocano una goccia di liquido che contiene l'allergene sull'interfaccia del paziente, tipicamente sulla loro parte posteriore e poi graffiano l'interfaccia per esporre il paziente. Le irritazioni cutanee, quale il rossore, itching ed urti bianchi, sono indicazioni che il paziente ha un'allergia.

“Per lo più, i genitori dei bambini con le allergie alimentari non sono inclinati per fare al loro passare bambino con tali esperienze lancinanti in una sfida dell'alimento,„ Bilgicer ha detto. “Piuttosto della severità dell'allergia, essi rispondono a con la maggior parte della avvertenza estrema e completano l'evitare l'allergene. Nel frattempo, ci sono casi dove la prova della puntura dell'interfaccia potrebbe dare un risultato positivo per un bambino, ma il bambino può consumare una manciata dell'allergene e non dimostrare segni di tutta la risposta allergica.„

Mentre lo studio ha messo a fuoco sugli allergeni dell'arachide, Bilgicer ha detto che lui ed il suo gruppo stanno lavorando a collaudare la piattaforma sugli allergeni supplementari e sulle circostanze allergiche.