Lo studio esamina gli elementi specifici della dieta Mediterranea per salubrità colorettale

Presentazioni al congresso del mondo di ESMO diciannovesimo su Cancro gastrointestinale

I vantaggi “di una dieta Mediterranea„ (MD) sono ben noti quando si tratta della protezione colorettale, ma di è duri da conoscere specificamente che elementi della dieta sono il più sano.

Ora un nuovo studio, presentato oggi al congresso del mondo di ESMO diciannovesimo su Cancro gastrointestinale suggerisce di caricare su sul pesce e sulla frutta e riducenti sulle bibite sono la tre maggior parte delle cose importanti.

“Abbiamo trovato che ciascuna di queste tre scelte è stata associata con un poco più le probabilità diminuite di 30% di una persona che ha una lesione colorettale avanzata e precancerosa, confrontata alla gente che non ne ha mangiato c'è ne delle componenti di MD. Fra la gente che ha operato tutte e tre le scelte sane il vantaggio è stato composto alle probabilità diminuite quasi 86%,„ ha detto Naomi Fliss Isakov, centro medico del fromTel-Aviv di PhD, a Tel Aviv, l'Israele.

Il cancro colorettale (CRC) si sviluppa dai polipi intestinali ed è stato collegato ad una dieta della basso fibra pesante su carne rossa, l'alcool e gli alimenti di alto-caloria, hanno detto Fliss Isakov.

E mentre la dieta Mediterranea è stata associata con le tariffe più basse di cancro colorettale, la definizione di che elementi nella dieta sono il più utile, non è stato sempre chiaro.

Facendo uso dei questionari dietetici da 808 persone che stavano subendo la selezione o le colonoscopie diagnostiche, il gruppo di ricerca poteva scavare giù per esaminare i dettagli fini dei loro pasti quotidiani.

Tutti gli oggetti avevano luogo fra 40 e 70 anni, senza ad alto rischio del CRC ed hanno risposto ad un questionario di frequenza dell'alimento.

L'aderenza alle componenti di MD è stata definita come livelli di consumo sopra la mediana del gruppo per le frutta, verdure e legumi, noci e cereali, interi, pesce e pollame e un alto rapporto di monoinsaturo agli acidi grassi insaturi, pure consumo sotto la mediana di carne rossa, l'alcool e bibite.

I ricercatori hanno trovato quello rispetto agli oggetti alle chiare colonoscopie, coloro che aveva avanzato i polipi ha riferito meno componenti della dieta Mediterranea (una media di 1,9 contro 4,5 componenti). Eppure anche un consumo di due - tre componenti della dieta, confrontate a nessuno, è stato associato con la metà delle probabilità dei polipi avanzati.

Le probabilità sono state diminuite in un modo con le componenti supplementari di MD - significato che di più la gente delle componenti di MD aderisse, il più basso di reazione al dosaggio le loro probabilità di avanzamento dei polipi colorettali.

Dopo la regolazione per rappresentare altri fattori di rischio di CRC, compreso altre componenti dietetiche, i ricercatori hanno limitato dentro sull'alta pesce e frutta e bibite basse come il migliore combinato per le probabilità diminuite dei polipi colorettali avanzati.

Il punto seguente sarà di vedere se il MD è collegato ad più a basso rischio del CRC nei gruppi di elevato rischio, lei ha concluso.

Commentando lo studio, il portavoce Dirk Arnold, il MD, PhD di ESMO, da Instituto CUF de Oncologia a Lisbona, Portogallo, ha detto che “questo grande studio basato sulla popolazione di gruppo-control conferma impressionante l'ipotesi di un'associazione dei polipi colorettali con le diete ed altri fattori di stile di vita. Ciò sta in conformità con altri risultati molto recenti sugli effetti nutritivi, quali gli effetti protettivi potenziali del consumo della noce e del completamento di vitamina D che sono stati indicati all'inizio di quest'anno. Tuttavia, resta vedere se questi risultati sono associati con la mortalità diminuita ed è egualmente poco chiara se e quando un cambiamento dietetico sarebbe utile. Malgrado questa mancanza di informazioni, ha significato considerare questa dieta per altre ragioni correlate con la salute anche.„