Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nanoparticelle potenzialmente nocive trovate per essere presente nei prodotti infantili di formula

Lo studio incaricato dagli amici della terra (nemico) ha trovato che sei su sei campioni collaudati infantili di formula ha contenuto le nanoparticelle, che sono credute dal nemico per essere nocive. Comunque i rischi sanitari potenziali di nanoparticelle sono disputati da altri, che sostengano c'è prova insufficiente per supportare questo.

Lo studio dal nemico ha provato la presenza sia di biossido di titanio modulo-nano modulo-nano-hydroxyapatite (ha nano) che del tipo di non aghiforme (TiO2) e di diossido del nanosilicon (SiO2) nei prodotti popolari di formula di bambino.

A seguito di uno studio recente, il comitato scientifico della Commissione Europea del consumatore che la sicurezza ha suggerito la proibizione dei moduli aghiformi per uso in dentifricio in pasta e colluttorio e Jeremy Tager, il portavoce, nemico, quindi che mette in discussione la loro presenza in alimenti per bambini. Ha spiegato, “i bambini sono particolarmente vulnerabili ai rischi di sicurezza alimentare poiché i loro sistemi immunitari ancora stanno sviluppando e la formula spesso infantile è il solo alimento che un infante riceve.„

Nanoparticelle del rapporto “nella formula di bambino: I nuovi ingredienti minuscoli sono una grande preoccupazione„ è i primi del suo genere, dati compilati dagli studi indipendenti di salubrità che sono urtati dalle nanoparticelle. Piombo l'autore di rapporto, il sostenitore di Ian Illuminato, di salubrità e dell'ambiente con il nemico ha detto: “Questa tecnologia sta muovendosi dal laboratorio verso il mercato senza regolamento sufficiente, valutazione di sicurezza e sta contrassegnando.„

Il nemico ambientale del gruppo ha incaricato i ricercatori indipendenti per lo studio, che comprende gli studi che rivelano il danneggiamento del fegato e dei reni in ratti causati dalle nanoparticelle. Eppure lo studio non ha presentato alcuna nuova prova che dimostrasse danni che può arrecare per infantile sanità e sicurezza, dice le norme alimentari Australia e Nuova Zelanda (FSANZ), che dipende dalle informazioni fornite dagli esperti dal gruppo consultivo di nanotecnologia scientifica.

Andrew Bartholomaeus, professore dell'aggiunta, il tossicologo del consulente, l'università di Canberra e l'università di Queensland hanno detto che non c'è prova per precisare che i nanodimensions delle particelle rappresentano una minaccia a salubrità in esseri umani.

Ha aggiunto: “I materiali polverizzati nani si formano naturalmente nell'intestino dovuto l'atto del microbiome intestinale e la produzione commerciale di alcuni metalli del nanoparticulate utilizza questo trattamento. Di conseguenza, le piccole quantità di nanoparticulates sono un aspetto normale della dieta umana e non presentano base per preoccupazione.„

Il Dott. Ian Musgrave, professore di seconda fascia, facoltà di medicina, scienze della scuola di medicina, disciplina di farmacologia, università di Adelaide, ha detto che non è sorprendente trovare il hydroxyapatite nella polvere del latte in polvere (formula infantile secca).

Ha commentato: “Gli effetti sulla salute delle nanoparticelle del hydroxyapatite sono stati studiati ben sopra in animali senza la tossicità ai livelli i presenti in latte. Non ci sono le implicazioni significative di salute pubblica per i cristalli piccoli d'individuazione dei fosfati di calcio naturali in prodotti a base di latte.„

Un'istruzione pubblicata da FSANZ ha detto che il consumo di materiali del nanoscale non è nuovo e gli esseri umani compreso i bambini hanno consumato le nanoparticelle da evoluzione e nessuna prova degli effetti sulla salute avversi è stata veduta che è associata con i materiali.

Al contrario l'asperula di Tracey, il PhD, MPH, con il Philip R. Lee Institute per criterio di integrità studia all'università di California, San Francisco, ha commentato che gli impatti potenziali di salubrità delle nanoparticelle che sono ` aghiforme' in struttura sono una causa di preoccupazione e che è possibile essi potrebbero comportare i rischi sanitari sconosciuti poichè la ricerca insufficiente è stata effettuata. I rischi quale l'abilità “penetrano le pareti cellulari e migrano ad altre parti del corpo, o causano il danno una volta inalati.„

Queste componenti non sono contrassegnate e gli Stati Uniti Food and Drug Administration non le regolamentano. Il tessuto di lana a coste di Lynn, il direttore esecutivo di materno e la salute dei bambini hanno commentato “l'omissione di FDA di proteggere gli infanti e le madri dalla presenza di nanoparticelle potenzialmente nocive nella formula di bambino sta mistificando.„

Il Dott. Emad Kiriakous, professore di seconda fascia, nanotecnologia e scienze molecolari, università tecnologica del Queensland ha citato che per l'industria alimentare è vitale usare soltanto i nanomaterials che sono considerati come sicuri.

Sources:
  • http://www.foe.org/projects/food-and-technology/nanotechnology/baby-formula
  • http://webiva-downton.s3.amazonaws.com/877/eb/2/8482/FOE_NanoBabyFormulaReport_13.pdf
  • http://www.smh.com.au/business/consumer-affairs/study-finds-potentially-toxic-nanoparticles-in-australian-baby-formula-20170622-gwwb2j.html
  • https://tenplay.com.au/news/national/july-2017/potentially-dangerous-needle-like-nanoparticles-found-in-australian-baby-formula