Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'addestramento Ripetitivo migliora il tempo di lavorazione stereo in giovani atleti

La visione Stereo permette che le persone percepiscano le differenze di profondità nei loro dintorni. Importante ai pedoni ed ai driver, per esempio, la percezione tridimensionale svolge un ruolo chiave in molte attività di sport. Se la capacità di determinare esattamente la distanza e la velocità di un oggetto rapido può essere migliorata, gli atleti hanno il potenziale di migliorare la loro prestazione. In un nuovo studio pubblicato in Neurologia e Neuroscienza Ristorarici, i ricercatori hanno trovato che formando gli atleti che usando gli stimoli stereoscopici ripetitivi, la loro velocità della reazione a quegli stimoli potrebbe essere migliorata significativamente.

Facendo Uso di un'apparecchiatura commerciale di addestramento della visione (Visione c-Digitale Trainer®), 15 atleti maschii di calcio sono stati formati oltre 12 sessioni di 15 minuti ciascuna durante sei settimane. Sono stati presentati le immagini su un 3D-TV che simulano i palloni da calcio mobili. Ogni palla è sembrato sia avanzare verso loro che girare, con una palla che sembra essere più vicino all'osservatore.

Gli Oggetti sono stati richiesti di selezionare quali palla è “nella parte anteriore„ e di indicare questo il più rapidamente possibile indicando quella palla. Il momento di vedere la differenza di profondità più il momento per la reazione di motore è stato definito come “tempo di reazione.„ “Il tempo di reazione„ totale meno il momento per la reazione di motore è stato definito come “tempo di lavorazione„ nelle prove. Verificando i gradi differenti di complessità degli stimoli, il momento per la reazione di motore e “il tempo di lavorazione„ hanno potuto essere differenziati

“Gli atleti di Elite funzionano spesso ai livelli di suprathreshold, che non possono essere determinati mediante le prove classiche della visione stereo,„ ricercatore principale spiegato Georg Michelson, il MD, Dipartimento dell'Oftalmologia dell'Friedrich-Alexander-Università Erlangen-Nürnberg (FAU), Erlangen, Germania. “Tempo di lavorazione, Mentre il tempo di reazione in cui l'assenza o la presenza di profondità è stata identificata correttamente, è migliore valore predittivo per la percezione della profondità che la soglia stereo soltanto. Il Nostro scopo era di determinare se la prova stereo dinamica ripetitiva con un calendario limitato può indurre un miglioramento duraturo significativo di tempo di lavorazione stereo in un gruppo di giovani atleti con l'acutezza stereo fortemente sviluppata.„

La distanza evidente fra la palla più vicina e le tre altre palle può essere regolato nell'apparato. Alle grandi distanze, ogni oggetto probabilmente potrebbe identificare rapidamente la palla più vicina, ma alle piccole distanze, solo quelle con la visione stereo dinamica eccellente avrebbero reagito rapidamente.

Esaminando gli atleti con l'acutezza stereo fortemente sviluppata, i ricercatori hanno determinato che l'addestramento ripetitivo ha fatto diminuire il loro tempo di lavorazione e che questa abilità era persistente per sei mesi dopo che l'addestramento ha cessato.

Dopo sei corsi di formazione, il tempo di lavorazione degli atleti a 11 secondo dell'arco (11/3600 di grado di arco) ha fatto diminuire significativamente 804,4 millisecondi - 403,7 millisecondi. Quando la maggior parte degli oggetti sono stati esaminati ancora dopo sei mesi, i loro tempi di lavorazione erano gli stessi di nel loro ultimo corso di formazione.

Mentre questo studio ha implicazioni per la prestazione atletica, gli non atleti con la visione stereo alterata possono anche avvantaggiarsi. La Ambliopia, o la sindrome “dell'pigro-occhio„, può provocare la percezione tridimensionale debole o mancante e le terapie che potrebbero migliorare questa circostanza sarebbero benvenute.

Secondo il Dott. Michelson, “la Ricerca degli anni ultimi sempre più sta cambiando il fuoco dal trattamento monoculare puro alla terapia di combinazione con l'occhio del fissatore tenuto aperto e, per concludere, alla terapia binoculare basata su addestramento percettivo. Poichè gli studi recenti mostrano ulteriormente l'identificazione ripetitiva poteva già migliorare l'acuità visiva, noi pensa che ora fosse il momento giusto studiare lo stessi per tempo di lavorazione stereo.„

Sorgente: http://www.iospress.nl/ios_news/training-can-improve-athletes-stereo-vision/