Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il consumo Materno di alcool ha potuto produrre gli effetti di transgenerational

Le madri Future hanno sentito l'avviso - non beva mentre incinto. Il Centri Per Il Controllo E La Prevenzione Delle Malattie (CDC) ha pubblicato le numerose istruzione circa i pericoli del consumo dell'alcool durante la gravidanza, poichè può piombo ai Disordini Fetali di Spettro dell'Alcool (FASD) in neonati.

Malgrado questo, molte donne bevono durante la gravidanza, una scelta che gli scienziati hanno conosciuto per anni potrebbero danneggiare i bambini di queste madri. Oggi, c'è una nuova ragione per la quale una donna incinta dovrebbe posare che bicchiere di vino - l'alcool bevente durante la gravidanza non solo pregiudicherà il suo feto, ma può anche urtare lo sviluppo del cervello e piombo ai risultati avversi nel sue grande e perfino pronipoti future.

Il nuovo studio da Kelly Huffman, il professor all'Università di California, Riva Del Fiume della psicologia, ha intitolato “l'Esposizione Prenatale dell'Etanolo e lo Sviluppo Neocortical: Un Modello di Transgenerational di FASD,„ è stato pubblicato nella Corteccia Cerebrale del giornale.

“Tradizionalmente, l'esposizione prenatale dell'etanolo (PrEE) da consumo materno di alcool, è stata pensata per urtare solamente la prole direttamente esposta, l'embrione o il feto nell'utero. Tuttavia, ora abbiamo prova che gli effetti dell'esposizione prenatale dell'alcool potrebbero persistere transgenerationally ed urtare negativamente le seguente-generazioni di prole che non sono state esposte mai all'alcool,„ Huffman ha detto.

Il lavoro precedente dal Laboratorio di Huffman a UCR ha indicato che PrEE urta l'anatomia del neocortex, la parte del cervello responsabile di comportamento complesso e la cognizione in esseri umani e che PrEE può piombo a comportamento anormale del motore e ad ansia aumentata nella prole esposta. Huffman e un gruppo di studenti di UCR hanno esteso questa ricerca fornendo la prova ben fondata che in utero l'esposizione dell'etanolo genera gli effetti neurobiologici e comportamentistici nelle generazioni successive di mouse che non hanno avuti esposizione dell'etanolo.

Per determinare se le anomalie in cervello ed il comportamento dall'esposizione prenatale dell'etanolo sarebbero passato transgenerationally, Huffman ha generato un modello del mouse di FASD ed ha verificato molti aspetti del cervello e dello sviluppo comportamentistico attraverso tre generazioni. Come previsto, la prima generazione, la prole direttamente esposta, indicata espressione genica atipica, sviluppo anormale della rete neurale all'interno del neocortex ed i deficit comportamentistici. Tuttavia, la scoperta principale della ricerca si trova nelle generazioni successive e non esposte di mouse. Questi animali hanno avuti problemi neurodevelopmental e comportamentistici simili al quelli del primi, generazione direttamente esposta.

“Abbiamo trovato che il peso corporeo e la dimensione del cervello sono stati diminuiti significativamente in tutte le generazioni di animali di PrEE una volta confrontati ai comandi; tutte le generazioni di mouse di PrEE indicati hanno aumentato i comportamenti ed i deficit del tipo di ansia e del tipo di depressiva del sensitivo-motore. Dimostrando i forti effetti di transgenerational dell'esposizione prenatale dell'etanolo in un modello del mouse di FASD, suggeriamo che FASD possa essere uno stato ereditabile in esseri umani,„ Huffman abbiamo detto.

Le analisi multilivelli in questo studio suggeriscono quel consumo dell'alcool mentre incinte piombo ad una cascata dei cambiamenti di sistema nervoso che infine urtano il comportamento, via i meccanismi che possono produrre gli effetti di transgenerational. Guadagnando una comprensione degli effetti neurodevelopmental e comportamentistici dell'esposizione prenatale dell'etanolo che persistono attraverso le generazioni, gli scienziati ed i ricercatori può cominciare a creare le terapie ed i metodi novelli di prevenzione.

Sorgente: https://ucrtoday.ucr.edu/48203