Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati sviluppano la nuova terapia potenziale per l'ottimizzazione delle metastasi del cancro di interfaccia nel cervello

I ricercatori da Brigham e l'ospedale delle donne (BWH) e l'istituto della cellula staminale di Harvard hanno una soluzione potenziale affinchè come uccidano le celle del tumore che si sono riprodotte per metastasi al cervello. Il gruppo ha sviluppato i virus di Cancro-uccisione che possono consegnare le cellule staminali via l'arteria carotica ed applicato loro ai tumori metastatici nel cervello del mouse clinicamente pertinente modella. I ricercatori riferiscono l'eliminazione delle cellule tumorali metastatiche dell'interfaccia dal cervello di questi modelli preclinici, con conseguente sopravvivenza prolungata. Lo studio, pubblicato online questa settimana nel giornale PNAS, egualmente descrive una strategia di combinazione della questa terapia con gli inibitori immuni del controllo.

“I tumori cerebrali metastatici - spesso dai cancri del polmone, del petto o di interfaccia - sono i tumori il più comunemente osservati all'interno del cervello e rappresentano circa 40 per cento delle metastasi avanzate del melanoma. Le opzioni terapeutiche correnti per tali pazienti sono limitate, specialmente quando ci sono molte metastasi,„ dice lo scià di Khalid, il ms, il PhD, Direttore del centro per terapeutica della cellula staminale e la rappresentazione (CSTI) nel dipartimento di BWH di neurochirurgia, che piombo lo studio. “I nostri risultati sono i primi per fornire la comprensione nei modi di ottimizzazione dei depositi metastatici del cervello multiplo i virus oncolytic gambo-cella-caricati che specificamente uccidono la divisione delle celle del tumore.„

Nella loro ricerca del romanzo, le terapie tumore-specifiche che potrebbero mirare alle metastasi multiple del cervello senza danneggiare i tessuti adiacenti, il gruppo di ricerca in primo luogo hanno sviluppato più molto attentamente i modelli selvaggi differenti del mouse del tipo e del mutante di BRAF quel mimo che cosa è veduto in pazienti. Hanno trovato che iniettare paziente-è derivato, celle alla ricerca di cervello del melanoma nell'arteria carotica di questi modelli preclinici hanno provocato la formazione di molti tumori metastatici in tutto il cervello, imitante che cosa è veduto nei malati di cancro avanzati del melanoma. Le celle iniettate esprimono gli indicatori che li permettono di entrare nel cervello e sono contrassegnati con gli indicatori bioluminescenti e fluorescenti per permettere a tenere la carreggiata dalle tecnologie dell'immagine.

Per inventare una nuova terapia potenziale, i ricercatori hanno costruito una popolazione delle cellule staminali mesenchymal midollo-derivate osso caricate con il virus Herpes simplex oncolytic (oHSV), che specificamente uccide la divisione delle cellule tumorali mentre risparmia le celle normali. La ricerca precedente dallo scià e dai suoi colleghi indica che i tipi differenti della cellula staminale sono attirati naturalmente verso i tumori nel cervello. Dopo che in primo luogo verificando che le cellule staminali iniettate al cervello viaggiassero ai siti metastatici multipli e non alle aree senza tumore nel loro modello, il gruppo ha iniettato le cellule staminali caricate con oHSV nell'arteria carotica dei mouse del metastasi-cuscinetto. L'iniezione delle cellule staminali ha caricato con oHSV nell'arteria carotica, una strategia probabile per l'applicazione clinica, piombo alla crescita significativamente più lenta del tumore ed alla sopravvivenza aumentata, rispetto ai modelli che hanno ricevuto le cellule staminali o le iniezioni invariate di controllo. Le cellule staminali caricate del oHSV infine sono uccise dal oncolysis mediato oHSV, impedente alle celle costruite di persistere all'interno del cervello, che è una componente importante della sicurezza nell'uso terapeutico di queste cellule staminali.

dovuto un organismo aumentante di prova che suggerisce che la risposta immunitaria ospite potesse essere critica all'efficacia di virotherapy oncolytic, lo scià ed i suoi colleghi egualmente hanno sviluppato un modello immunocompetent del mouse del melanoma ed il trattamento esplorato con sia il gambo cella-ha caricato il oHSV che gli stampi immuni del controllo come quei che mirassero alla via PD-1/PD-L1. Hanno trovato che il blocco immune del controllo PD-L1 ha migliorato significativamente l'efficacia terapeutica adi virotherapy oncolytic basato a cella del gambo nella metastasi del cervello del melanoma.

“Corrente stiamo sviluppando i simili modelli animali della metastasi del cervello da altri tipi del cancro come pure nuovi virus oncolytic che hanno la capacità specificamente di uccidere un'ampia varietà di celle resistenti del tumore,„ ha detto lo scià, che è egualmente un professore alla facoltà di medicina di Harvard e ad un docente principale all'istituto della cellula staminale di Harvard. “Siamo promettenti che i nostri risultati supereranno i problemi connessi con le attuali procedure cliniche. Questo lavoro avrà implicazioni dirette per la progettazione dei test clinici facendo uso dei virus oncolytic per i tumori metastatici nel cervello.„