Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli Scienziati mettono a punto il primi app e metodo per predire gli eventi del cuore dopo che trapianto del fegato

Il primi app e punteggio per determinare il rischio di un anno di paziente di trapianto del fegato che muore o che è ospedalizzato per un attacco di cuore o l'altra complicazione cardiovascolare è stato sviluppato dagli scienziati Nordoccidentali della Medicina.

“Conoscere il rischio del paziente è critico da contribuire ad impedire le frequenti complicazioni cardiache che accompagnano la chirurgia di trapianto del fegato e determinare quale pazienti sono probabili sopravvivere al trapianto,„ ha detto il Dott. Lisa VanWagner, un assistente universitario di medicina e di medicina preventiva alla Scuola di Medicina di Feinberg di Northwestern University e ad un medico Nordoccidentale della Medicina.

L'ambulatorio di trapianto del Fegato è fra l'ambulatorio cardiaco più ad alto rischio. I cambiamenti Unici del flusso sanguigno si presentano in pazienti con l'affezione epatica di stadio finale. E durante il trapianto del fegato, i cambiamenti massicci nel volume di sangue e gli impulsi dell'adrenalina pregiudicano la funzione del cuore.

“Identificare le persone che sono all'elevato rischio può significare il trapianto di limitazione in modo che massimizziamo il vantaggio degli organi erogatori insufficienti alle persone che hanno un più a basso rischio di un evento cardiaco e sono più probabili sopravvivere allo sforzo di un trapianto del fegato,„ VanWagner ha detto.

In coloro che è all'elevato rischio, alla valutazione ed alla consultazione con un gruppo pluridisciplinare dei medici può contribuire a gestire una grande selezione delle circostanze cardiache relative ai pazienti di trapianto del fegato.

Il nuovi app e metodo per stabilire il rischio è chiamato il Rischio Cardiovascolare nel Trapianto Orthotopic del Fegato (CAR-OLT). Ha inteso per uso in quelle età 18 - 75 con l'affezione epatica che stanno subendo la valutazione per trapianto del fegato.

Il app è entrambe il del web (per esempio, potete googlare il calcolatore ed usarvi online o a http://www.carolt.us) o può scaricare il app tramite uno smartphone (iTunes o Googlare le memorie del Gioco).

Il documento sarà pubblicato nell'Epatologia del giornale 13 luglio.

Prima di nuovo metodo disegnatura Nordoccidentale, i medici hanno utilizzato parecchi strumenti di rischio che erano stati sviluppati in una popolazione del trapianto del non fegato. Uno tale strumento, l'indice analitico cardiaco riveduto di rischio, è non non meglio a predire il rischio cardiaco in questa popolazione che lanciando una moneta (50 per cento del tempo il punteggio predicono esattamente, ma 50 per cento del tempo che predice inesatto), VanWagner ha detto.

Il metodo di CAR-OLT è così lo strumento trapianto-specifico di rischio del primo fegato per il rischio cardiaco nei candidati del trapianto del fegato.

Circa un terzo dei destinatari del trapianto del fegato avrà una complicazione cardiovascolare entro il primo anno di trapianto del fegato. Destinatari che avvertono un'ospedalizzazione per una complicazione cardiovascolare dopo che un trapianto del fegato ha possibilità di sopravvivenza più basse che qualcuno che non abbia una complicazione cardiovascolare.

VanWagner ed i colleghi Nordoccidentali hanno sviluppato il modello cardiovascolare di previsione di rischio da un grande studio di gruppo cardiovascolare del rischio-in-fegato-trapianto pubblicato nel 2017. Hanno usato 10 anni di dati dei destinatari del trapianto del fegato da un database istituzionale completo (l'Impresa Nordoccidentale Data warehouse della Medicina) che egualmente è stato collegato ai dati dalla Rete nazionale di Acquisizione e di Trapianto dell'Organo.

Il tasso di mortalità di un anno medio nazionale dopo la chirurgia di trapianto del fegato è circa 10 per cento. La ricerca Priore dai ricercatori Nordoccidentali ha mostrato i pazienti che hanno un'ospedalizzazione per un evento cardiovascolare entro 90 giorni della loro chirurgia di trapianto del fegato avere due volte il rischio di morte in un anno.

Le procedure del trapianto del Fegato sono fatte approssimativamente in 6,500 persone ogni anno negli STATI UNITI. Più Di 14.000 persone stanno attendendo un trapianto del fegato. Ciò significa che c'è una percentuale sostanziale di gente che morirà aspettare un trapianto del fegato dovuto una penuria dei fegati erogatori.

Fra le informazioni state necessarie per stimare il rischio cardiovascolare di complicazione del trapianto di un anno del post-fegato è l'età del fegato del candidato del trapianto, il sesso, la razza, la posizione nella professione, il più alta formazione raggiunta e lo stato del suoi cancro di fegato, diabete, infarto, fibrillazione atriale ed ipertensione polmonare.

Sorgente: Northwestern University