La Variazione nei reticoli di sonno fra le fasce d'età collegate ad adattamento evolutivo, studio trova

Gli studi intrapresi sulla gente di Hadza in Tanzania suggeriscono una variazione naturale nei reticoli di sonno fra la gente che vive nei gruppi, in cui c'è raramente un momento in cui qualcuno non è abbastanza vigilante dare un allarme.

Lo studio effettuato da un gruppo dell'antropologo sotto David Samson, che era poi all'Università di Toronto nel Canada, ha fatto un nuovo indicatore luminoso su perché gli adolescenti dormono fino a tardi mentre i nonni restano svegli alla crepa dell'alba.

Membri di tribù di Hadzabe in Tanzania.

I Ricercatori ritengono che, nel passato, quando gli esseri umani hanno vissuto nei gruppi, i reticoli di sonno vacillati siano stati un vantaggio in modo che qualcuno abbia potuto restare sempre avvisato per proteggerli dalle bestie selvagge.

Una teoria che suggerisce che gli animali che vivono nei gruppi restino vigilanti durante il sonno, facendo restare a qualcuno sveglio mentre altri resto (ipotesi della Sentinella) sono stati proposti cinquanta anni fa da Frederick Snyder, uno psicologo. Antropologi, verificare questa teoria in esseri umani, riflessi 33 adulti da due gruppi vicini di 22 capanne fra la gente di Hadza della Tanzania Del Nord.

La gente di Hadza è un gruppo di cacciatori raccoglitori, che vivono nelle capanne dell'erba. Ogni capanna, nel campo di intorno 30 adulti, alloggia 1 - 2 adulti con parecchi bambini, inoltre, altri campi possono essere vicini vicino.

I partecipanti dello studio sono stati chiesti di indossare un moto-sensore sulla loro manopola per i 20 giorni per riflettere il loro sonno.

Samson, che è alla Duke University a Durham, North Carolina attualmente ha detto: “È risultato che era estremamente raro perché ci sia sonno sincrono. Da circa 200 ore per l'intero studio, dato che da soltanto 18 minuti erano realmente interamente che dormono contemporaneamente - che è 0,001%.„

Per gli altri 99,8 per cento dei periodi di sonno campionati, almeno una persona era o si sveglia o dormendo leggermente e potrebbe essere suscitata facilmente. Una media di otto partecipanti era sveglia in qualunque momento durante lo studio.

L'evoluzione dei chronotypes differenti (diverse differenze in quando tendiamo a dormire) è probabilmente un modo del mantenimento della questa vigilanza costante. Questo cambiamento come gente ottiene vecchio, con gli adolescenti che si spostano verso le ore di andare a letto successive e la gente più anziana verso le ore di andare a letto più iniziali.

Secondo la ricerca priore, 40% - 70% del ritmo circadiano di una persona sono genetici. L'Età ed i fattori ambientali quali la temperatura, il vento, l'umidità e lo stato di professione d'infermiera sono altri fattori d'influenza.

Ulteriore analisi dello studio ha scoperto il fatto che questa variazione nella sincronizzazione di sonno potrebbe quasi interamente essere rappresentata dalla miscela delle età nel gruppo.

Lo studio che è stato pubblicato negli Atti della Società di Londra Reale B egualmente ha fornito la speranza per coloro che soffre da disordine in ritardo di fase di sonno quali insonnia o l'incapacità relativa all'età dormire fino alle 4 di mattina alle 5 di mattina di mattina.

Gli Esseri umani hanno una durata più lunga che la maggior parte dei mammiferi. Secondo l'ipotesi “della nonna„, c'è un vantaggio evolutivo a vivere oltre l'età riproduttiva perché i nonni possono contribuire a occuparsi dei bambini in un gruppo.

Lo studio presente suggerisce un altro vantaggio: “Stiamo chiamandolo il nonno male addormentato' ipotesi del `,„ dice Samson. “Avendo aumenti demografici di un'misto-età il comportamento del tipo di sentinella all'interno di un gruppo.„

Sorgenti:

  1. https://www.newscientist.com/article/2140394-sleeping-less-in-old-age-may-be-an-adaption-to-surviving-in-wild/
  2. http://www.bbc.co.uk/news/science-environment-40568997