Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'uso regolare di puzzle di parola si è collegato per migliorare la funzione del cervello nella vita più tarda

La gente riferisce più regolarmente fare i puzzle di parola quali le parole incrociate, il migliore la loro funzione nella vita più tarda, un su grande scala del cervello e la prova online robusta ha trovato.

Gli esperti all'università di dati analizzati Londra della facoltà di medicina e di re College di Exeter da più di 17.000 genti in buona salute hanno invecchiato 50 e più, presentato in una prova online. Nella ricerca presentata alla conferenza internazionale 2017 dell'associazione (AAIC) del Alzheimer, il gruppo ha chiesto a partecipanti quanto hanno giocato frequentemente i puzzle di parola quali le parole incrociate.

Lo studio, uno dei più gran del suo genere, prove usate dal CogTrackTM e sistemi di prova conoscitivi online PROTECT per valutare gli aspetti di memoria del cervello funziona. Hanno trovato che i partecipanti si sono impegnati più regolarmente con i puzzle di parola, meglio eseguissero sulle mansioni che valutano l'attenzione, il ragionamento e la memoria.

Dai loro risultati, i ricercatori calcolano quella gente che si impegnano nei puzzle di parola hanno funzione del cervello equivalente dieci anni a più giovane della loro età, sulle prove della velocità grammaticale di ragionamento e dell'accuratezza di memoria a breve termine.

Keith Wesnes, professore della neuroscienza conoscitiva all'università di facoltà di medicina di Exeter, ha detto: “Abbiamo trovato le relazioni dirette fra la frequenza di uso di puzzle di parola e la velocità e l'accuratezza della prestazione su nove mansioni conoscitive che valutano un intervallo degli aspetti della funzione compreso l'attenzione, il ragionamento e la memoria. La prestazione era coerente migliore in coloro che ha riferito l'aggancio nei puzzle e migliorato generalmente incrementalmente con la frequenza di uso di puzzle. Per esempio, sulle misure della prova della velocità grammaticale di ragionamento e dell'accuratezza di memoria a breve termine, eseguenti i puzzle di parola è stato associato con una riduzione relativa all'età di intorno 10 anni. Ora dobbiamo continuare questa associazione molto emozionante in un test clinico, per stabilire se impegnandoci nei risultati di puzzle nel miglioramento nella funzione del cervello.„

I partecipanti usati studio alla piattaforma online di PROTEZIONE, all'esecuzione dall'università di Exeter ed a re College Londra. Corrente, più di 22.000 genti in buona salute invecchiate fra 50 e 96 sono registrate nello studio, che pianificazione espansione ulteriore. La piattaforma online permette ai ricercatori di intraprendere e coordinare gli studi su grande scala senza l'esigenza delle visite del laboratorio. PROTECT è uno studio di 10 anni con i partecipanti che è continuato annualmente per permettere ad una migliore comprensione delle traiettorie conoscitive in questo intervallo di età. PROTECT è costituita un fondo per dalla società e dall'istituto nazionale del Alzheimer per la ricerca di salubrità (NIHR) Bioresource, includente attraverso la sua rete clinica della ricerca di NIHR (CRN).

Clive Ballard, professore delle malattie relative all'età all'università di facoltà di medicina di Exeter, ha detto: “Sappiamo che molti dei fattori in questione nella demenza sono evitabili. È essenziale che scopriamo che cosa i fattori di stile di vita realmente fanno una differenza alla gente d'aiuto mantenere i cervelli sani per fermare l'aumento in ascesa della malattia. Non possiamo ancora dire che le parole incrociate vi danno un cervello più marcato - il punto seguente è di valutare se la gente incoraggiante cominciare giocare i giochi di parole potrebbe realmente migliorare regolarmente la loro funzione del cervello.„

Il Dott. Doug Brown, direttore di ricerca della società di Alzheimer, ha detto: “Sappiamo che quella tenere una mente attiva può aiutare per diminuire il declino nelle abilità di pensiero.

“Questa nuova ricerca rivela un collegamento fra i puzzle di parola, come le parole incrociate e le abilità di pensiero e di memoria, ma non possiamo dire definitivo che il regular “che imbarazza„ migliora queste abilità.

“Per potere dire di sicuro, il punto seguente cruciale è di provare se ci sono vantaggi nella gente che prende i puzzle di parola.

“Nel frattempo i nostri suggerimenti superiori per diminuire il rischio di sviluppare la demenza stanno tenendo fisicamente attivo, evitando il fumo ed il cibo della dieta equilibrata sana.„