Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuovo riutilizzabile, cuscinetto sanitario dell'rapido-essiccamento ha potuto cambiare la vita per le donne in paesi in via di sviluppo

In molte culture mestruazione è considerata qualche cosa di sporco ed è un oggetto tabù che mette le donne dell'età di gravidanza in una situazione difficile. I ricercatori, Karin Högberg ed il Lena Berglin, al banco svedese dei tessuti ed all'università di Borås, corrente stanno sviluppando un cuscinetto sanitario dell'rapido-essiccamento e riutilizzabile che potrebbe cambiare la vita di tutti i giorni per queste donne.

Un prototipo nuovissimo ed apparentemente rivoluzionario ha veduto l'indicatore luminoso del giorno. È stato sviluppato durante il progetto che comprende il banco svedese dei tessuti e l'università di Borås ed è chiamato SpacerPAD. È un cuscinetto sanitario fatto dai nuovi materiali riciclabili e riutilizzabili dell'rapido-essiccamento, e destinato alle donne in paesi in via di sviluppo.

“Il nome SpacerPAD vi dice qualcosa circa la progettazione - stiamo parlando l'era spaziale qui. Tuttavia, non possiamo dire troppo circa la struttura reale del tessuto a causa di una richiesta di brevetto,„ dice Karin Högberg, un ricercatore nella scienza preoccupantesi all'università di Borås.

Ha speso la conclusione del suo periodo di Ph.D. a Nairobi nel Kenya, in cui ha veduto quanto di una mestruazione di problema è per le donne vivere negli stati ristretti dei bassifondi metropolitani.

“Molte donne usano gli stracci, le foglie, la cenere o persino lo sterco di mucca per assorbire il sangue. Inoltre, nella mestruazione di molte culture è considerato qualche cosa di sporco ed è così tabù, significando che le donne non possano usare altri tipi di prodotti di igiene femminili lavabili perché non possono appenderle fino ad asciutto,„ lei spieghi.

SpacerPAD corrente sta provando nel laboratorio al banco svedese dei tessuti dal collega Lena Berglin, un docente di Karin nella tecnologia del tessuto, con le prove che mettono a fuoco sulla dispersione, sul lavaggio, sull'essiccamento e sulla crescita batterica. Il punto seguente è di produrre un prototipo primario che può essere provato dalle donne. Le interviste approfondite che esaminano una serie di parametri, compreso la comodità e la funzione, egualmente pianificazione.

“È un diritto dell'uomo avere accesso all'igiene mestruale adeguata. Se non fate, piombo ad una situazione complessa potenzialmente con conseguente affezione. Nei termini fisici, c'è il rischio ovvio di infezione, ma ci sono egualmente conseguenze sociali a causa dell'umiliazione e del marchio di infamia connessi con l'oggetto. Molte donne trovano la loro libertà di circolazione limitata e sono attaccate a casa durante i loro periodi se non possono celarli,„ spiega Karin Högberg.

Ha potuto questo prodotto essere utilizzato in Svezia?

“Che non è il nostro scopo, ma potrebbe essere lanciato sul servizio svedese ugualmente in vista di riciclabilità. Pensiamo che ci sia uno spazio nell'ordine dei prodotti disponibili - particolarmente in paesi in via di sviluppo - che eventualmente possiamo riempire.„