L'apparecchio medico Minuscolo che contiene le macchiette dell'oro ha potuto amplificare gli effetti delle droghe di cancro

Un apparecchio medico minuscolo che contiene le macchiette dell'oro potrebbe amplificare gli effetti del farmaco del cancro e diminuire il suo danno, la ricerca suggerisce.

Gli Scienziati hanno terminato uno studio che ha indicato che l'oro ha aumentato l'efficacia delle droghe usate alle cellule tumorali del polmone dell'ossequio.

Gli Esperti dicono che i risultati potrebbero aiutare i ricercatori ad utilizzare l'unità per diminuire gli effetti secondari delle chemioterapie correnti precisamente mirando alle celle malate senza tessuto sano offensivo.

L'Oro è un elemento chimico sicuro ed ha la capacità di accelerare - o catalizzare - le reazioni chimiche.

I Ricercatori all'Università di Edimburgo hanno scoperto i beni del metallo prezioso che permettono che queste abilità catalitiche siano raggiunte nelle cose viventi senza alcuni effetti secondari.

I frammenti Minuscoli, conosciuti come le nanoparticelle dell'oro, sono stati imballati in un'unità chimica dal gruppo di ricerca per controllare queste reazioni alto-specifiche nelle posizioni esatte.

L'unità è stata indicata per catalizzare una reazione chimica diretta una volta impiantata nel cervello degli zebrafish, suggerente che potesse essere utilizzata in animali vivi.

Le nanoparticelle dell'Oro egualmente hanno attivato le medicine anticancro che si erano applicate alle cellule tumorali del polmone in un piatto, aumentanti l'efficacia delle droghe.

Circa 450 persone muoiono da cancro ogni giorno nel REGNO UNITO. Una diagnosi del cancro è fatta ogni due minuti. I Farmaci stanno migliorando ma spesso celle in buona salute di danno.

Lo studio è stato effettuato in collaborazione con i ricercatori all'Università di Istituto di Saragozza di Nanoscience dell'Aragona in Spagna. Era fondato a parzirice tramite Ricerca Sul Cancro REGNO UNITO (CRUK) e l'Assistenza Tecnica e le Scienze Fisiche Consiglio della Ricerca ed è pubblicato nel giornale Angewandte Chemie.

Il Dott. Asier Unciti-Broceta dall'Università di Centro del CRUK Edimburgo di Edimburgo ha detto: “Abbiamo scoperto che i nuovi beni di oro che erano precedentemente sconosciuti ed i nostri risultati suggeriscono che il metallo potrebbe essere usato per rilasciare molto sicuro le droghe dentro i tumori.

“C'è ancora lavoro da fare prima che possiamo usare questo sui pazienti, ma questo studio è un passo avanti. Speriamo che una simile unità in esseri umani potrebbe l'un giorno essere impiantata dai chirurghi per attivare la chemioterapia direttamente in tumori e per ridurre gli effetti nocivi agli organi sani.„

Il Dott. Áine McCarthy, addetto all'informazione senior della scienza del REGNO UNITO di Ricerca Sul Cancro Ha detto: “Sviluppando i nuovi, migliori modi di consegna delle droghe di cancro, studi come questa abbia il potenziale di migliorare il trattamento del cancro e diminuire gli effetti secondari. In particolare, potrebbe contribuire a migliorare il trattamento per i tumori cerebrali ed altri cancri difficili da trattare. I punti seguenti saranno di vedere se questo metodo è sicuro da utilizzare nella gente, che cosa i sui effetti secondari a lungo ed a breve termine sono e se è un migliore modo trattare alcuni cancri.„

Sorgente: http://www.ed.ac.uk/

Advertisement