I Ricercatori esaminano la migliore modalità affinchè i fornitori di salubrità trasferiscano le informazioni chiave

Nel mondo della sanità, la frase “troppe informazioni„ -- o TMI -- può essere un problema grave. Se Googlate “Come impedire il cancro,„ per esempio, troverete la lista dopo che la lista dei siti Web che sostengono avere la strategia d'estrazione, con alcune pianificazioni che presentano 20-30 fa un passo.

La stessa situazione accade se una cerca informazioni sul terminare il fumo, l'esercitazione, il sonno e senza fine altre emissioni. La domanda si trasforma in questa: Quando una persona riceve troppe informazioni di salubrità? Che Cosa è il migliore modo affinchè i fornitori di salubrità trasferisca le informazioni senza consumatori che saltano o che dimenticano le informazioni chiave?

Secondo un nuovo studio dall'Università dell'Illinois, la risposta si trova nello scopo di un obiettivo specifico di salubrità. Dolores Albarracin, il professor della psicologia, dottorando Jack McDonald e colleghi ad altre università ha studiato il comportamento di circa 459 persone per splendere l'indicatore luminoso su questo argomento che sfida i fornitori di salubrità.

Una scuola di pensiero fra i fornitori di cure mediche è di fornire le informazioni di salubrità a piccole dosi di due o tre raccomandazioni immediatamente. Altri sostengono che è meglio da dare a pazienti la totalità delle loro opzioni, in modo da non saltare fuori su qualcosa che possa risultare utile. Lo studio dell'Illinois, pubblicato nella Scienza Psicologica Clinica, asserisce che dipende dalla natura delle raccomandazioni.

Secondo i ricercatori, presentare un gran numero di informazioni sarebbe appropriata se lo scopo fosse affinchè la gente ricordasse un gran numero di comportamenti potenzialmente intercambiabili, ma se lo scopo è affinchè la gente ricordasse un insieme completo delle raccomandazioni importanti, quindi la migliore strategia è di presente relativamente poche raccomandazioni.

“Il migliore numero dei comportamenti di salubrità da raccomandare sembra dipendere dallo scopo di un intervento,„ Albarracin ha detto. “Se lo scopo è di comunicare altrettante raccomandazioni come possibile, quindi vada per una lista lunga dei comportamenti. Ma se lo scopo è di applicare i comportamenti, quindi la migliore strategia può essere trasportare un numero più basso dei comportamenti raccomandati.„

I ricercatori, che egualmente hanno incluso Patrick McDonald all'Università di Buffalo e di Colleen Hughes all'Indiana Università-Bloomington (entrambi sono ex membri del gruppo di ricerca di Albarracin), sono giunto alla loro conclusione analizzando i risultati degli esperimenti in cui i partecipanti sono stati presentati con una lista di brevi raccomandazioni di salubrità (che variano di numero due - 20, con ogni raccomandazione che è circa 33 parole lungamente). Poi sono stati chiesti di richiamare altrettante raccomandazioni poichè potrebbero.

A Partecipanti egualmente sono state fatte le domande a risposta libera riguardo alle loro intenzioni di seguire le raccomandazioni. Anche se più raccomandazioni hanno significato che i partecipanti hanno richiamato una proporzione più bassa del totale, hanno richiamato ed inteso seguire più raccomandazioni.

“Quando le raccomandazioni multiple di salubrità sono necessarie, conoscere l'influenza del numero delle raccomandazioni sul richiamo e sulla conformità progettata è critico,„ i ricercatori ha scritto.

Questi informazioni possono risultare utile in molti campi di salubrità. Per esempio, gli psicoterapeuti che vogliono cambiare il comportamento dei loro pazienti nei modi specifici potrebbero definire il compito, per esempio, che indirizza un comportamento. Altri professionisti del settore medico-sanitario potrebbero dare le raccomandazioni nei piccoli burst (forse via invio di messaggi di testo) contribuire a massimizzare la proporzione di raccomandazioni richiamate mentre minimizzavano i costi ad un paziente.

Sorgente: http://www.las.illinois.edu/news/article/?id=23382&/news//news/2017/TMIstudy17/