Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'isolamento e la solitudine Sociali è una maggior minaccia contro la salute pubblica che l'obesità, stati di studio

Una ricerca presentata alla Convenzioneth Annuale 125 dell'Associazione Psicologica Americana il 5 agosto 2017th suggerisce che un più alto rischio di salute pubblica potrebbe essere rappresentato tramite solitudine ed isolamento del sociale che l'obesità.

La ricerca ha esaminato l'impatto sia di isolamento sociale come pure dell'aumento di solitudine, che si pensa che continuasse ad aumentare in futuro.

Il Dott. Julianne Holt-Lunstad, PhD, che è il professor della psicologia alla Brigham Young University, ha detto che socialmente stante connesso è un bisogno fondamentale degli esseri umani e è critico per il loro benessere come pure sopravvivenza.

Le istanze Estreme indicano che, dovuto mancanza di contatto umano, bambini nella cura relativa a custodia non riesca a riuscire e morire spesso, lei hanno aggiunto. Infatti, l'isolamento in cella o l'isolamento del sociale è stato usato come modo di punizione.      

Un'Associazione Americana dello studio delle Persone Pensionate' (AARP) dal nome “Studio di Solitudine„ stima quasi 42,6 milione adulti negli Stati Uniti, che hanno luogo superiore a 45 anni, come soffrendo dalla solitudine cronica. Inoltre, secondo i dati censuali più recenti degli Stati Uniti, sopra un quarto delle vite della popolazione della nazione da solo e più di 50% della gente non sono sposati. Inoltre, dal censimento precedente, la tariffa dei matrimoni come pure il numero dei bambini per famiglia è diminuito.

Secondo Holt-Lunstad le tendenze di cui sopra indicano che gli Americani stanno essendo connessi meno socialmente e stanno avvertendo più solitudine.

Per chiarire gli effetti di solitudine e di isolamento del sociale sul rischio di morte prematura, i dati da due meta-analisi sono stati presentati da Holt-Lunstad. Quello primo ha compreso 148 studi rappresentati oltre 300.000 partecipanti, da cui è stato trovato che, maggior connessione sociale è collegato con una diminuzione di 50% nel rischio di mortalità prematura.

Il secondo studio ha incluso 70 ricerca e rappresentato oltre 3,4 milione di persone pricipalmente dall'America settentrionale come pure dall'Asia, da Europa e dall'Australia. Ha valutato il ruolo possibile di isolamento, di solitudine o della vita sociale da solo sulla mortalità. I risultati hanno indicato che tutti e tre i fattori hanno diviso un ruolo vitale nel rischio di morte prematura, avendo un simile o maggior effetto che altri fattori di rischio benaccetti come l'obesità.

Holt-Lunstnd egualmente ha detto quello tramite l'aumento della popolazione di invecchiamento, l'effetto sulla salute pubblica si pensa che aumenti. “Effettivamente, molte nazioni intorno al mondo ora suggeriscono che stiamo affrontando un'epidemia di solitudine del `„, ha commentato.

Raccomanda di dare più fuoco sulla ricerca come pure di sormontare questa minaccia dal sociale al livello determinato. Per esempio, più importanza può essere data per organizzare l'addestramento di abilità sociali ai bambini in banchi ed anche per comprendere la connessione sociale mentre fa la selezione medica.

Oltre a questo, i preparati sociali e finanziari per la pensione dovrebbero essere effettuati dalle persone, come la maggior parte dei legami sociali sono collegati con il posto di lavoro.

Egualmente ha suggerito che i pianificatori della comunità dovrebbero assicurare l'inclusione degli spazi sociali che promuoveranno giardini riunirsi e di interazione, come, della comunità e centri ricreativi.

Sorgente: