Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio trova il collegamento fra i disordini alimentari ed il rischio aumentato di furto, altri crimini

In un'analisi di quasi 960.000 femmine, le persone con i disordini alimentari erano più probabili essere condannate del furto e di altri crimini.

Le incidenze del furto ed altre convinzioni erano 12% e 7%, rispettivamente, in quelle con le anoressie nervose, 18% e 13% in quelle con la bulimia nervosa e 5% e 6% in quelle senza disordini alimentari. Le associazioni con la convinzione di furto sono rimanere sia nell'anoressia che in bulimia nervosa anche quando registrando per ottenere i comorbidities psichiatrici e per i fattori familiari.

I risultati indicano che la ricerca è necessaria studiare i meccanismi potenziali che sono alla base della relazione fra il crimine e la psicopatologia di disordine alimentare come pure sforzi per determinare il più bene quanto indirizzare questa relazione nel trattamento.

“I nostri risultati evidenziano le emissioni legali come forza maggiore connessa con i disordini alimentari. Le condanne penali possono comporre il carico di malattia e complicare trattamento,„ ha detto Shuyang Yao, autore principale del giornale internazionale dei disordini alimentari studiano. “I clinici dovrebbero essere sicuri di effettuare gli esami sistematici di cronologia criminale durante le valutazioni per i disordini alimentari.„