Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori di UAB creano la piccola molecola che impedisce le intercapedini del dente nel modello preclinico

L'università di Alabama ai ricercatori di Birmingham ha creato una piccola molecola che impedisce o impedisce le intercapedini del dente in un modello preclinico. L'inibitore blocca la funzione di un enzima chiave di virulenza in un batterio orale, un sabotaggio molecolare che è analogo del lancio della chiave inglese nel macchinario per inceppare gli attrezzi.

In presenza della molecola, Streptococcus mutans -; la causa batterica principale della carie dentaria ha chiamato la carie dentaria -; non può fare il biofilm protettivo ed appiccicoso che permette che incolli alla superficie del dente, in cui sbocconcella lo smalto dentario producendo l'acido lattico.

Questa inibizione selettiva del biofilm appiccicoso sembra agire specificamente contro lo S. mutans e la carie dentaria drasticamente diminuita dell'inibitore in ratti ha alimentato una dieta generatrice di carie

“Il nostro composto è del tipo di droga, non battericida e facile da sintetizzare ed esibisce l'efficacia molto potente in vivo,„ i ricercatori spiegati in un articolo nei rapporti scientifici. È “un candidato eccellente che può essere sviluppato nelle droghe terapeutiche che impediscono e trattano la carie dentaria.„

Circa 2,3 miliardo genti universalmente hanno carie dentaria in loro denti permanenti, secondo un carico globale 2015 dello studio di malattia. Le pratiche in vigore impedire le intercapedini, come spazzolatura di dente e del colluttorio, eliminano indiscriminante i batteri orali con i mezzi di fisico medica e del prodotto chimico ed hanno successo limitato. La carie è la parola latina per stato di decomposizione.

“Se abbiamo qualcosa che possa portare via selettivamente la capacità dei batteri di formare i biofilms, quello sarebbe un avanzamento tremendo,„ ha detto Sadanandan Velu, Ph.D., professore associato di chimica nell'istituto universitario di UAB delle arti e delle scienze e un ricercatore del cavo nello studio.

“Questo è particolarmente emozionante nel vasto senso di ottimizzazione del microbiota facendo uso delle sonde chimiche adeguate all'agente patogeno specifico all'interno di una comunità microbica complessa,„ ha detto Hui Wu, Ph.D., professore dell'odontoiatria pediatrica, banco di UAB dell'odontoiatria, Direttore del centro di UAB Microbiome e un principale inquirente nello studio.

“Il riuscito sviluppo di questo inibitore selettivo del cavo nella regolazione dentaria offre un proof of concept che l'ottimizzazione selettiva dei batteri trapezoidali sta promettendo per la progettazione di nuovi trattamenti,„ Wu ha detto. “Questo è pertinente per molte malattie umane evasive poichè il microbiome sta collegando a salubrità ed alla malattia globali.„

La competenza di Wu è batteriologia e la biochimica e Velu è a progettazione basata a struttura della droga. Il loro studio interdisciplinare egualmente ha incluso i ricercatori dal dipartimento di microbiologia nella scuola di medicina di UAB.

Dettagli di ricerca
Il biofilm del glucano è fatto da una glucosiltransferasi mutans di tre S., o da Gtf, enzimi. Il sistema cristallino della glucosiltransferasi di GtfC è conosciuto ed i ricercatori di UAB è usato che struttura allo schermo -; via le simulazioni su elaboratore -; 500.000 composti del tipo di droga per legare al sito attivo degli enzimi.

Novanta composti con le diverse impalcature che mostrano la promessa nella selezione del computer sono stati approvvigionati e provato stati a loro capacità di bloccare la formazione del biofilm dallo S. mutans nella cultura. Sette hanno mostrato l'inibizione potente e bassa-micromolar ed una, #G43, è stata provata più estesamente.

#G43 ha inibito l'attività degli enzimi GtfB e GtfC, con affinità micromolar per GtfB ed affinità nanomolar per GtfC. #G43 non ha inibito l'espressione del gene del gtfC e non ha pregiudicato la crescita o l'attuabilità dello S. mutans e parecchi altri batteri orali hanno provato. Inoltre, #G43 non ha inibito la produzione del biofilm da parecchie altre specie streptococciche orali.

Nel ratto-modello della carie dentaria, gli animali su una dieta del basso saccarosio sono stati infettati con lo S. mutans ed i loro denti sono stati trattati due volte al giorno attuale con #G43 per quattro settimane. Il trattamento #G43 ha causato le riduzioni molto significative di smalto e delle carie dentinal.

“In conclusione,„ Wu e Velu hanno scritto in loro documento, “facendo uso adi progettazione basata a struttura, noi hanno sviluppato un inibitore basso-micromolar unico che mira allo S. Gtfs mutans attraverso l'associazione per impostare i fattori di virulenza, Gtfs del biofilm.„