Le anomalie in rene funzionano collegato all'elevato rischio di sviluppare la fibrillazione atriale

Un nuovo studio indica che le persone con la malattia renale hanno un elevato rischio di sviluppare la fibrillazione atriale, o un battito cardiaco irregolare. I risultati, che compaiono in un'edizione imminente del giornale clinico della società americana della nefrologia (CJASN), suggeriscono che le persone con la funzione difficile del rene possano trarre giovamento dagli interventi preventivi per mantenere un ritmo normale del cuore.

La fibrillazione atriale è più l'aritmia continua terreno comunale nella popolazione in genere ed è particolarmente alta in pazienti con insufficienza renale. Poiché c'è limitato i dati sull'incidenza della fibrillazione atriale attraverso una vasta gamma di rene funzionano, Nisha Bansal, il MD, il MAS (università di Washington) ed i suoi colleghi hanno analizzato i risultati di 3 studi prospettivi: lo studio del cuore di Jackson, lo studio Multi-Etnico su aterosclerosi e lo studio cardiovascolare di salubrità.

Nell'analisi di 16.769 persone dell'comunità-abitazione senza fibrillazione atriale, c'era un aumento graduale nel rischio di fibrillazione atriale di incidente con la funzione diminuente del rene. In pazienti con la funzione del rene più bassa o la più grande quantità di proteinuria, il rischio per sviluppare la fibrillazione atriale era approssimativamente doppiamente più su rispetto a quelli senza malattia renale. Questo collegamento tenuto anche dopo rappresentare una vasta gamma di contributori possibili, compreso le misure di salubrità cardiovascolare e erano coerenti attraverso i sottogruppi di partecipanti categorizzati dall'età, dal sesso, dalla razza e dal comorbidity.

“Questo studio ha trovato che anche le anomalie modeste nella funzione del rene sono state collegate con un elevato rischio di sviluppare la fibrillazione atriale più successivamente nella vita,„ ha detto il Dott. Bansal. “La fibrillazione atriale può pregiudicare la selezione delle terapie cardiovascolari ed è associata con i risultati clinici difficili. Quindi, una comprensione del rischio di fibrillazione atriale attraverso una vasta gamma di funzione del rene è importante.„

Il Dott. Bansal ha notato che gli studi supplementari sono necessari determinare il collegamento meccanicistico fra la malattia renale e la fibrillazione atriale.