Un disadattamento dello sweeteness e delle calorie potrebbe avviare l'obesità, lo studio dice

Una nuova ricerca pubblicata nella Biologia Corrente del giornale, che è stata fatta da un gruppo di ricercatori dall'Yale University, gli STATI UNITI suggerisce che bevande di dieta come pure gli alimenti potrebbero realmente aumentare il diabete di grilletto quindi e del peso mentre il cervello rallenta il metabolismo quando c'è un disadattamento fra la dolcezza e le calorie.

Naturalmente, l'energia è segnalata dalla dolcezza; le calorie sono più quando c'è una maggior dolcezza. Così, il cervello è evoluto in tal modo che invitare sia le calorie che la dolcezza per venire insieme. Quando non accade, il cervello lo confonde affinchè poche calorie bruci.

Secondo la Frittura di Tam, al Forum Nazionale dell'Obesità, questo studio potrebbe essere sufficiente per convincere la gente che i dolcificanti artificiali, se presente nelle bevande o in alimento, potessero avere un effetto negativo sul corpo umano. Questi dolcificanti potrebbero mancare delle calorie, ma non conseguenze, di cui, il diabete è soltanto uno.

I ricercatori egualmente hanno detto che questo studio potrebbe aiutare nella spiegazione degli studi priori che hanno riferito che i dolcificanti artificiali ha il potenziale di aumentare le glicemie e possibilmente di piombo al diabete.        

Dana Piccola, l'autore ed il Professor della Psichiatria senior alla Scuola di Medicina di Yale University, hanno detto: “Una caloria non è una caloria. Il presupposto che più calorie avviano maggior metabolico e la risposta del cervello è sbagliati. Le Calorie sono soltanto metà dell'equazione; la facoltà gustativa dolce è l'altra metà.„

Secondo lei, i corpi umani sono evoluti per usare efficientemente le fonti di energia naturali disponibili, ma, l'ambiente moderno dell'alimento consiste delle fonti di energia che non sono vedute prima dagli enti. Il Metabolismo di energia si trasforma in di meno mentre l'energia pure la dolcezza non è abbinata ed i segnali trasferiti al cervello ottiene inesatti o deboli. Qualunque di questi impatti ha potuto pregiudicare la salubrità metabolica della persona interessata.  

Nel nuovo studio, i cervelli di 15 partecipanti, quando hanno bevuto bevande di dieta sono stati scanditi e poi sono stati paragonati alle bevande regolari. La quantità di energia bruciata dall'ente egualmente è stata riflessa.  

I risultati hanno rivelato che oltre all'errore delle calorie nell'avviamento del metabolismo, il disadattamento della dolcezza e le calorie egualmente hanno provocato l'errore dei circuiti della ricompensa dentro il cervello nella registrazione del quel consumo delle calorie erano stati fatti. Ciò ha potuto piombo al consumo di più alimento.

Dominic Dwyer, il Professor della Psicologia all'Università di Cardiff, ha commentato che questo disadattamento potrebbe causare un impatto negativo su obesità, il diabete, malattia di cuore ecc; tuttavia, ulteriori studi sono necessari trovare il collegamento fra le calorie incombuste e la salubrità metabolica.

Come ha detto da Sig. Dwyer, le bugie di complicazione più vitali nel destino delle calorie che sono contenute lo stato del disadattamento. Durante l'ingestione, queste calorie non otterranno digerite correttamente e così, sono memorizzate successivamente o elaborate, interferenti con il metabolismo e piombo all'obesità.

Gli esperti Britannici, che sono più scettici circa i risultati, sono dell'opinione che coloro che è interessato circa la cattura delle bevande di dieta dovrebbe attaccare ad acqua potabile.

Naveed Sattar, il Professor di Medicina Metabolica all'Università di Glasgow, ha lodato che anche se non c'è prova solida da risultare gli impatti negativi sulle bevande di dieta sono su salubrità, un più forte come pure la prova affidabile per il collegamento delle bevande zuccherate lo zucchero all'elevato rischio del diabete esiste.

“L'istruzione che una caloria non è una caloria è gobbledegook„, ha detto le Sabbiatrici di Tom, Professore emerito di Nutrizione e la Dietetica, all'College Londra di Re. Ha commentato che i risultati dello studio non sono supportati da prova d'osservazione sui consumatori a lungo termine dei dolcificanti artificiali.  

Egualmente ha specificato che un'analisi degli esperimenti in cui lo zucchero zuccherato beve sono stati sostituiti dalle bevande artificialmente condite ha mostrato una certa perdita di peso. Sostiene che i dolcificanti artificiali non possono causare l'obesità.

Sorgenti:

Sources:
  • http://www.telegraph.co.uk/science/2017/08/10/diet-drinks-food-actually-trigger-weight-gain-diabetes-says/
  • http://medicine.yale.edu/psychiatry/dana_small-2.profile?source=news