Il ricercatore di Feinstein ha assegnato la concessione di NIH per capire meglio le cause genetiche del morbo di Alzheimer

L'istituto di Feinstein per il YUN Freudenberg-Hua, MD di assistente universitario di ricerca medica, ha ricevuto un quinquennale, la concessione $600.000 dagli istituti nazionali dell'istituto nazionale della salubrità (NIH) su invecchiamento per identificare i fattori di rischio genetici per il morbo di Alzheimer. Una migliore comprensione delle cause genetiche della malattia contribuirà a sviluppare i trattamenti possibili per i 5,5 milione Americani stimati corrente che soffrono dalla circostanza con i programmi di intervento per quelli al rischio.

“Sebbene abbiamo identificato le varianti genetiche comuni di rischio connesse con il morbo di Alzheimer, la maggior parte dei fattori di rischio ereditati rimangono non spiegati,„ ha detto il Dott. Freudenberg-Hua. “Con il supporto di questa concessione dal NIH, potrò espandermi sopra il lavoro preliminare di supporto dal Dott. Peter Davies e l'iniziativa di Feinberg e continuare la ricerca di ed identificare le varianti genetiche rare di rischio che possono più ulteriormente spiegare perché le persone sicure sviluppano il morbo di Alzheimer. Ancora, questo progetto può permettere che noi identifichiamo le vie biologiche che possono fornire le nuove opportunità del trattamento basate sul trucco genetico specifico di un paziente.„

Il Dott. Freudenberg-Hua ed il suo gruppo esaminerà i geni dei pazienti con il morbo di Alzheimer contro quelli delle persone in buona salute che sono 100 o più vecchio in lei studio: “Identificazione dei geni di rischio confrontando le intere sequenze del genoma dei pazienti del morbo di Alzheimer e dei centenari conoscitivo in buona salute.„ I centenari in buona salute sono “super-controlli„ ideali per lo studio poiché le persone in buona salute la stessa età dei pazienti di Alzheimer tipico possono ancora sviluppare la malattia ad un'età successiva.

“L'investimento di NIH nello studio del Dott. Freudenberg-Hua sulla genetica del morbo di Alzheimer è significativo e tempestivo. Il contributo federale a questa ricerca pari-esaminata importante è un punto cruciale verso il riempimento dello conoscenza-spazio attuale, uno che deve essere riempito, per fornire le risposte per aiutare i pazienti,„ ha detto Kevin J. Tracey, il MD, presidente e direttore generale dell'istituto di Feinstein.