Le strade recentemente costruite vicine Viventi in Etiopia si sono collegate alle più alte tariffe di mortalità infantile

I Ricercatori hanno indicato che vivendo vicino alle strade recentemente costruite in Etiopia è associato con le più alte tariffe di mortalità infantile. La Vicinanza di nuove strade ha effetti sulla salute negativi a causa di rifiuto tossico scaricato illegalmente durante la fase della costruzione, secondo la ricerca iniziale dagli economisti all'Università di Londra di Queen Mary (QMUL) ed alla Trinity College Dublino (TCD).

La ricerca indica che una strada supplementare costruita all'interno di cinque chilometri aumenta la probabilità che una madre avverte una morte infantile da tre punti percentuali da 8,5 per cento a 11 per cento che Il gruppo di ricerca egualmente ha trovato che i bambini sotto l'età di cinque vicini viventi una strada recentemente costruita hanno un livello più basso di emoglobina nel sangue e sono più probabili soffrire dall'anemia severa.

Le configurazioni di ricerca su un ente istituito di prova che collega inquinamento tossico all'incidenza della morte e della malattia in meno paesi in via di sviluppo. Fra i pæsi più poveri, rappresenta più di tre volte il numero della morte e delle malattie ha causato da malaria, il HIV, la tubercolosi combinata. Il flusso illegale di rifiuto tossico è riconosciuto per essere uno dei moduli più significativi della criminalità transnazionale, con le conseguenze potenzialmente devastanti di salubrità per le popolazioni locali.

Lo studio è pubblicato come Documento dell'Economia della Trinità dal Dott. Caterina Gennaioli dal Banco di QMUL dell'Affare e della Gestione ed il Dott. Gaia Narciso dal Dipartimento di TCD dell'Economia.

I ricercatori hanno basato la loro ricerca sui locali che i siti della costruzione di strade offrono un'occasione ideale dell'eliminazione di rifiuto tossico illegale. Sostengono che gli argini e l'impostazione dei siti durante la fase di scavatura forniscono un posto adatto per scaricare e che le strade recentemente costruite rendono precedentemente le regioni isolate più accessibili e suscettibili del dumping. Hanno scelto di mettere a fuoco sull'Etiopia a causa di esteso programma di costruzione di strade del paese che ha avuto luogo dal 1997 al 2010. Inoltre l'Africa orientale è riconosciuta dall'Ufficio delle Nazioni Unite sulle Droghe e sul Crimine come regione nell'ambito della minaccia severa da rifiuto tossico che traffica e che scarica (UNODC 2009).

I dati usati ricercatori da due giri dell'Indagine di Salubrità e Demografici (DHS) condotta nel 2005 e del 2011, che contengono parecchi indicatori per salubrità fra gli adulti ed i bambini, compreso mortalità infantile, l'anemia ed il livello di emoglobina nel sangue. Hanno usato i dati georeferenced sulla rete stradale Etiopica per gli anni 2000, 2005 e 2010. Potevano poi collegare le tariffe aumentate della morte e della malattia conosciute per essere associato con gli effetti dell'esposizione a rifiuto tossico e della costruzione di nuove strade. La ricerca ha messo a fuoco sulle strade costruite lungo i corridoi che connettono la capitale Addis Ababa ai paesi limitrofi (Gibuti, Somalia, l'Eritrea, Sudan e Kenya) ed indica che i risultati tengono soltanto lungo due itinerari principali che connettono l'Etiopia in Somalia e Gibuti. Questi risultati sono coerenti con la prova aneddotica sugli itinerari probabili seguiti da rifiuto tossico (UNODC 2009, Greenpeace 2010).

I risultati erano regolato per considerare vari fattori che potrebbero pregiudicare i risultati quali inquinamento, l'urbanizzazione e la migrazione.

Secondo Dott. Gennaioli: “… I progetti di sviluppo dell'Infrastruttura in Africa sono stati riportati in scala su e stanno attirando gli investimenti consistenti dagli investitori non Xeros. Se questi progetti promuovono le attività illegali, come il dumping del rifiuto tossico, è probabile dipendere dalle disposizioni istituzionali e dalla qualità differenti delle istituzioni attraverso il continente. La prova presentata nel documento raccomanda che lo sviluppo dell'infrastruttura, specialmente costruzioni di strade, dovrebbe, essere accompagnato almeno dagli atti puntati su impedendo l'eliminazione di rifiuto tossico illegale, particolarmente nelle regioni con le istituzioni deboli e una posizione geografica strategica….„

Sorgente: http://www.qmul.ac.uk/media/news/items/hss/199600.html