Lo Studio illumina il modo potenziale per attaccare agli scopi di perdita di peso

Quando si tratta di peso perdente, non è necessariamente lento, ma costante, che vittorie la corsa, secondo la nuova ricerca dalla Drexel University.

In uno studio di 183 partecipanti, quelli di cui i pesi hanno oscillato più durante le settimane primissime di un programma comportamentistico di perdita di peso infine hanno avuti risultati più difficili di perdita di peso un e due anni più successivamente, confrontato agli uomini ed alle donne che hanno perso un numero coerente delle libbre ogni settimana. I risultati sono stati pubblicati oggi nell'Obesità del giornale.

“Sembra che svilupparsi stabile, i comportamenti ripetibili relativi all'ingestione ed alla perdita di peso di cibo nella fase iniziale in un programma di controllo del peso è realmente importanti per il mantenimento passa il lungo termine,„ ha detto l'autore principale Emily Feig, il PhD, un ex dottorando nell'Istituto Universitario delle Arti e le Scienze alla Drexel University.

Gli psicologi erano interessati nello studio del che cosa rende qualche gente meno riuscita nei programmi di perdita di peso e preannunciatori dell'identificazione che potrebbero migliorare i risultati del trattamento in futuro.

Per scoprire, hanno iscritto le persone che erano di peso eccessivo o obese in un programma di un anno di perdita di peso che ha usato le sostituzioni del pasto con gli scopi comportamentistici quali monitoraggio, il video di caloria e l'attività fisica aumentante. I partecipanti hanno assistito ai gruppi settimanali del trattamento durante cui sono stati pesati ed hanno ritornato per una verifica del peso definitiva due anni dall'inizio del programma. I partecipanti egualmente hanno riferito sui comportamenti e sugli atteggiamenti in relazione con l'alimento come i bisogni, il cibo emozionale, il cibo di baldoria e la fiducia nell'assunzione di regolamentazione.

I ricercatori hanno trovato che la variabilità dell'più alto peso durante le sei e 12 settimane iniziali del trattamento di perdita di peso ha predetto il controllo del peso successivo e a lungo termine più carente a 12 e 24 mesi. Per esempio, qualcuno che perdesse quattro libbre una settimana, riacquistato due e quello allora perso dopo tende il prezzo peggio che qualcuno che perdesse coerente una libbra ogni settimana per tre settimane.

Interessante, le persone che hanno riferito il cibo emozionale più basso, baldoria che mangia e la preoccupazione con alimento all'inizio dello studio hanno mostrato la variabilità dell'più alto peso e meno perdita di peso complessive. Ciò suggerisce che il cambiamento del peso di iniziale, piuttosto che le relazioni con o i comportamenti verso alimento, sia molto più importante nella predizione del chi riuscirà a perdita di peso ed a manutenzione.

Esattamente perché qualche gente ha più variabilità del peso che altri è una domanda che i ricercatori sono interessati nell'esplorazione negli studi futuri.

Sebbene sia titubante uguagliare la correlazione e la causa in questo caso, il ricercatore principale Michael Lowe, il PhD, il professor della psicologia a Drexel, dice che lo studio illumina un metodo potenziale per attaccare agli scopi di perdita di peso.

“Sistemi su una pianificazione di perdita di peso che potete mantenere la settimana dentro e la settimana fuori, anche se quel significa il ¾ coerente perdente di una libbra ogni settimana,„ che ha detto.

Se gli studi futuri possono ripiegare questi risultati, quindi la variabilità di misurazione del peso può essere un modo identificare le persone che sono meno probabili raggiungere la perdita di peso significativa e sostenibile e che possono trarre giovamento da un più forte, fuoco adattato su consistenza.

Sorgente: http://drexel.edu/