Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio ha potuto piombo ai tipi di terapia migliori per i pazienti anziani che richiedono la ventilazione meccanica

La ventilazione meccanica può essere una salvavita per i pazienti che soffrono dai disordini del polmone quali la malattia polmonare ostruttiva cronica, l'asma e la polmonite. Purtroppo, l'uso dei ventilatori supportare la respirazione può provocare ulteriori ferite del polmone, specialmente in pazienti anziani.

Ora, un gruppo dei ricercatori all'università di Georgia e la Virginia Commonwealth University ha sviluppato un modello elaborato dal calcolatore per aiutare meglio gli scienziati a capire i cambiamenti nella funzione polmonare ed in meccanici respiratori mentre la gente invecchia. Dicono che il loro lavoro potrebbe piombo ai tipi di terapia migliori per i pazienti che richiedono la ventilazione meccanica. Lo studio è stato pubblicato ieri nel giornale PLOS UNO.

“Generalmente la nostri funzione polmonare dinamica e meccanici respiratori si degradano mentre ci sviluppiamo più vecchi,„ hanno detto Ramana Pidaparti, un professore e decano di socio per i programmi accademici nella facoltà di ingegneria di UGA, che ha servito da autore senior dello studio. “Il nostro studio dimostra e quantifica gli effetti di invecchiamento sulla dinamica del flusso d'aria e sulla capacità polmonare. La comprensione dei questi meccanismi di fondo può aiutarci a sviluppare i modi migliorare i pazienti degli anziani dell'ossequio.„

Malgrado i vantaggi di usando la ventilazione meccanica per assistere o sostituire la respirazione spontanea, la terapia può piombo a una vasta gamma di complicazioni conosciute collettivamente come da lesione di polmone indotta da ventilatore, o a VILI. Queste complicazioni comprendono le perdite di aria, la tossicità dell'ossigeno ed il danno strutturale ai polmoni. Il tasso di mortalità per i pazienti anziani che richiedono la ventilazione meccanica è circa 53 per cento.

Mentre gli scienziati sanno che la funzione polmonare diminuisce mentre la gente invecchia, Pidaparti dice che è stato difficile affinchè i ricercatori impari col passare del tempo circa i cambiamenti stanti alla base nelle caratteristiche meccaniche del tessuto polmonare e come quei cambiamenti sono collegati con VILI.

Gli scienziati di VCU e di UGA erano particolarmente interessati nella conformità del polmone, la capacità del tessuto polmonare di assorbire la forza applicata derivando dalla ventilazione meccanica. I polmoni con conformità bassa sono rigidi e richiedono la maggior pressione raggiungere un volume dato, facente la respirazione del più difficile.

Facendo uso i dati di scansione di CT e di MRI, gli scienziati di VCU e di UGA hanno creato i modelli di un 50 albero tracheobronchial anni di 80 e di anno, bronchioli e dei sacchi alveolari, in cui gli effetti invecchianti sono più pronunciati. I ricercatori hanno realizzato le simulazioni di calcolo per stimare la funzione polmonare dei modelli nell'ambito di ventilazione meccanica.

I ricercatori hanno trovato la conformità del polmone aumentata di 41 per cento per l'80enne rispetto al di 50 anni, suggerente che il lavoro extra fosse richiesto per riempire i polmoni di un paziente più anziano di aria. Inoltre, la simulazione ha mostrato che gli anziani sono sensibilmente più suscettibili di VILI dovuto i cambiamenti nei beni meccanici del polmone come misurati da pressione, dalla resistenza di taglio della parete e dallo sforzo del tessuto.

Lo studio fa parte di più grande indagine su infiammazione del polmone e della sua relazione dalla alla lesione di polmone indotta da ventilatore. Il gruppo sta esaminando come la pressione d'aria esercitata dallo sforzo meccanico dei posti dei ventilatori sul tessuto polmonare e come quello sforzo può piombo ad infiammazione ed avanzare il danno.

Gli autori dello studio dicono che i risultati sono considerazioni importanti per l'uso di ventilazione meccanica in pazienti anziani.

“Lo scopo finale della nostra ricerca è di determinare le impostazioni ottimali paziente-specifiche per la portata d'aria della ventilazione meccanica che supportano la respirazione senza nuocere al paziente,„ ha detto Pidaparti.