Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

DNA e proteina combinati “biopsia liquida„ più accurata nell'identificazione del cancro del pancreas della fase iniziale

Gli scienziati di Johns Hopkins dicono che hanno sviluppato un'analisi del sangue che macchia i biomarcatori tumore-specifici della proteina e del DNA per il cancro del pancreas della fase iniziale. “La biopsia liquida„ combinata ha identificato gli indicatori nel sangue di 221 paziente con la malattia della fase iniziale. I loro risultati, pubblicati online la settimana del 4 settembre negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze, indicano che la rilevazione degli indicatori sia dai prodotti della proteina che del DNA di DNA era due volte accurata ad identificare la malattia quanto la rilevazione di DNA da solo.

Tali biopsie liquide mirano a pescare fuori le molecole del DNA specifiche per cancro in mezzo di ampio mare di DNA normale che circola nel sangue. I tumori tendono a spargere il loro DNA mutato nella circolazione sanguigna, permettente affinchè gli scienziati utilizzino gli strumenti d'ordinamento genomica per setacciare con il sangue e per trovare tale DNA Cancro-collegato.

La maggior parte dei cancri del pancreas della fase iniziale sono trovati fortuito durante la scansione della rappresentazione e generalmente non causano sintomi. Ma la malattia il più spesso è trovata recente, quando lontano è avanzata e resezione, o l'ambulatorio, non è la prima opzione del trattamento, dice Jin lui, M.D., assistente universitario di chirurgia alla scuola di medicina di Johns Hopkins University. “Durante i 30 anni scorsi, non abbiamo realizzato molti progressi nell'identificazione della gente con i cancri resectable,„ lo dice. “Se la prestazione di questa prova è convalidata nei più grandi studi, potrebbe essere usata per identificare i pazienti con cancro del pancreas in anticipo e asintomatico.„

Mentre la loro prova non è pronta ad essere usato fuori di una regolazione della ricerca, dicono, subito una mutazione il DNA del tipo che è sparso dai tumori e trovato nel sangue è “squisito specifico„ per cancro. “Se il DNA Cancro-collegato può essere trovato nel sangue di una persona, è molto probabile che la persona ha cancro,„ dice Bert Vogelstein, M.D., co-direttore del centro di Ludwig al centro del Cancro di Johns Hopkins Kimmel. Gli studi dal gruppo di Vogelstein ed altri hanno indicato che il DNA può essere identificato nel sangue di più di 85 per cento dei pazienti con i cancri avanzati. Tuttavia, la sensibilità di rilevazione dei tali bit piccoli di DNA nel sangue dei pazienti con i cancri in anticipo, senza conoscenza priore dello stato genetico dei cancri, era sconosciuta prima di questo studio, dice gli scienziati.

Nel loro nuovo studio, i campioni di tessuto del tumore e di sangue sono stati raccolti da 221 uomini e donna, principalmente Caucasians, con le fasi I ed II cancri del pancreas che hanno subito la chirurgia per eliminare il loro pancreas agli ospedali la clinica in Australia, Corea, Indiana, Pittsburgh, Mayo, Rochester, Sloan commemorativo Kettering in New York e l'ospedale di Johns Hopkins. Altre 182 persone senza cronologia conosciuta di cancro, della malattia autoimmune o della malattia renale cronica hanno donato il loro sangue per lo studio.

Gli scienziati potevano identificare 66 del 221 paziente, o 30 per cento, con il cancro del pancreas della fase iniziale per mezzo del loro strumento della selezione di sangue per setacciare per le mutazioni nel DNA del gene di KRAS da solo, un indicatore in anticipo dello sviluppo del cancro del pancreas.

Il loro scopo, tuttavia, era di migliorare la tariffa di rilevazione di 30 per cento, trovare i cancri più in anticipo ed evitare i falsi positivi nella gente senza la malattia, dice Joshua Cohen, un M.D. - Studente postuniversitario di Ph.D. nel laboratorio di Vogelstein che ha lavorato allo studio.

Così, si sono girati verso i biomarcatori della proteina che circolano nel sangue. Tali indicatori della proteina di circolazione già sono usati clinicamente per individuare e riflettere le malattie come il diabete ed il muscolo di cuore danneggiano dagli attacchi di cuore come pure riflettere i pazienti con una cronologia priore dei cancri.

Di interesse speciale ai ricercatori era il biomarcatore CA19-9 della proteina. Ha usato per riflettere i pazienti con cancro del pancreas per la ricorrenza. Ma il livello di CA19-9 usato per il video di ricorrenza è basso (37 units/mL), perché i medici vogliono segnare ricrescere con esattezza i cancri rapidamente.

Qualche gente senza cancro può anche avere bassi livelli della proteina, come quelli con le colelitiasi. Per la schermatura degli scopi, il livello elevato di CA19-9 ha dovuto essere molto (100 units/mL).

“Una prova di selezione deve essere altamente affidabile risparmiare la gente la preoccupazione ed effetti secondari delle procedure che seguono una prova positiva per cancro,„ dice Kenneth W. Kinzler, co-direttore del centro di Ludwig a Johns Hopkins.

Quando gli scienziati hanno guardato soltanto per CA19-9 nel sangue dei loro partecipanti di studio, lo hanno trovato in 109 del 221 paziente (49 per cento). Tuttavia, quando hanno combinato la rilevazione delle mutazioni di KRAS, CA19-9 ed altri tre biomarcatori della proteina, il cancro del pancreas correttamente identificato degli scienziati in 141 del 221 paziente (64 per cento). Al contrario, soltanto una persona fra il loro gruppo di controllo di 182 persone senza cancro ha avuta elevazione di uno dei cinque biomarcatori.

“Un singolo indicatore da sè non identificherà i cancri in anticipo nella maggior parte della gente,„ dice Anne Marie Lennon, M.D., Ph.D., professore associato di medicina alla scuola di medicina di Johns Hopkins University e Direttore del programma pancreatico pluridisciplinare della ciste. “Questo studio indica che può essere possibile usare gli indicatori multipli per inchiodare la rilevazione di cancro del pancreas in anticipo con un'analisi del sangue e cura quei pazienti più presto e migliora.„

Il gruppo di Vogelstein ha usato un sistema di barcoding molecolare quel essi si è sviluppato per assicurarsi che ogni mutazione che di KRAS hanno individuato fosse reale e non un artefatto. Per esempio, hanno indicato che c'era accordo completo fra le mutazioni individuate nel sangue e le mutazioni individuate nei tumori. Dicono che le mutazioni hanno individuato sono egualmente comuni in polmone e nei tumori del colon e pianificazione sul usando un simile approccio, combinando la proteina ed i biomarcatori del DNA, per identificare i cancri in anticipo di parecchi tipi.

Scalfisca Papadopoulos, professore che dell'oncologia al centro del Cancro di Johns Hopkins Kimmel, che stima che il costo di una prova di selezione basata sull'approccio descritto in questo studio sia stato fra quello della mammografia e la colonoscopia, che sono prove ampiamente usate per il petto ed i cancri colorettali, rispettivamente. Papadopoulos nota che “sia gli indicatori della proteina che del DNA possono essere analizzati dallo stesso sangue assorbono ogni paziente. Le tecnologie richieste per applicare tali prove, comprendendo le prove di biomarcatore della proteina ed il DNA che ordinano, sono già ampiamente usate in ospedale ed in laboratori commerciali.