Il Ricercatore sviluppa i modelli del midollo osseo per studiare le malattie ematologiche ed osteomuscolari

Per la sua ricerca sullo sviluppo dei disordini ematologici ed osteomuscolari, il Dott. Cornelia Lee-Thedieck, scienziato all'Istituto di Tecnologia di Karlsruhe (KIT), riceve un ERC che Inizia Grant: Il Consiglio della Ricerca Europeo ha deciso di costituire un fondo per il suo progetto “bloodANDbone„ con l'EUR 1,5 milioni per cinque anni. All'Istituto del KIT delle Interfacce Funzionali (IFG), Lee-Thedieck sviluppa i modelli del midollo osseo umano per studiare la rigenerazione di sangue e l'osso dalle cellule staminali e come questa rigenerazione è disturbata nelle malattie come le metastasi dell'osso o di leucemia.

Entrambi, il sangue e l'osso gli esseri umani hanno il potenziale di rigenerare. Questa capacità è dovuta alle cellule staminali multipotent che possono differenziarsi nei vari tipi delle cellule: Le cellule staminali Ematopoietiche (HSCs) sono precursori di tutti i tipi delle cellule dei sangue; le cellule staminali mesenchymal (MSCs) sono celle del precursore del tessuto connettivo e possono differenziarsi per disossare, cartilagine e celle di muscolo. Naturalmente, HSCs ed i MSCs sono trovati nel midollo osseo umano. Nel caso dei molti il sangue ed i disordini osteomuscolari, il potenziale a ricupero di sangue e l'osso è disturbato. La Riparazione del questo potenziale con l'aiuto delle cellule staminali ha potuto essere il tasto al trattamento a ricupero di queste malattie.

È ben noto che le cellule staminali di sangue sono influenzate dal loro ambiente locale naturale, il loro posto adatto nel midollo osseo. Tuttavia, piccolo è conosciuto sulla direzione opposta di questa interferenza - l'influenza di HSCs sul midollo osseo e sul sistema diformazione. Questa differenza ora sarà chiusa dal Dott. Cornelia Lee-Thedieck, testa “Sangue del suo progetto di Interazioni del Cella-Materiale del Gambo„ di Gruppo Di Ricerca Minore all'Istituto del KIT delle Interfacce Funzionali con “ed Osso - Gemelli Uniti nella Salubrità e nella Malattia: Analoghi del Midollo Osseo per le Malattie Ematologiche ed Osteomuscolari.„

“Soltanto studiare la relazione e le interazioni reciproche fra sangue e l'osso permetterà che noi capiamo come il loro potenziale di rigenerazione è disturbato nella malattia e come può essere ripristinato con i nuovi metodi del trattamento,„ Lee-Thedieck spiega. All'interno del suo progetto, il ricercatore sviluppa i modelli in vitro del midollo osseo umano per studiare l'inizio e lo sviluppo di frequenti malattie ematologiche ed osteomuscolari, quali la leucemia, il mieloma multiplo e la metastasi dell'osso. Cornelia Lee-Thedieck approfitta di un modello del midollo osseo sviluppato precedentemente con il suo gruppo. Consiste dei biomateriali porosi caricati con le celle. I Loro beni fisici, biochimici e biologici possono essere regolato specificamente. “Su questa base, svilupperemo i modelli biomimetic novelli che imitano le strutture biologiche delle malattie del midollo osseo. Con l'aiuto di questi modelli, potremo studiare come l'equilibrio a ricupero in midollo osseo umano è mantenuto nella salubrità e come è disturbato nella malattia,„ lo scienziato diciamo. “Capire questo è un presupposto importante per lo sviluppo di nuove terapie a ricupero.„ Grazie alla loro scalabilità, i modelli del midollo osseo egualmente sono adatti come nei sistemi della vitro-prova per la selezione di nuove droghe e delle terapie.

Sorgente: https://www.kit.edu/kit/english/pi_2017_125_bone-marrow-models-to-study-blood-and-musculoskeletal-disorders.php

Advertisement