Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il UCLA ha assegnato una concessione di $8,4 milioni NIH per migliorare i risultati per i destinatari del trapianto del fegato

Il UCLA ha stato sovvenzionato $8,4 milioni dagli istituti della sanità nazionali per ricercare i modi aiutare l'ultima volta i fegati donati più lungamente e migliorare i risultati per i destinatari del trapianto.

La concessione quinquennale è il quarto in serie dal NIH al centro del trapianto Dumont-UCLA per sviluppare i farmaci per impedire l'organismo il rifiuto del fegato trapiantato ed aiutare i pazienti vivono vite più lunghe e più sane. Le concessioni hanno ammontato a più di $13 milioni.

L'iniziativa capo dal Dott. Jerzy Kupiec-Weglinski, il Paul I. Terasaki Chair in chirurgia e presidenza vice della ricerca al dipartimento di chirurgia alla scuola di medicina di David Geffen al UCLA. Il progetto riunisce la competenza e l'esperienza nei ricercatori dai dipartimenti del UCLA della medicina della chirurgia, di patologia e del laboratorio e della microbiologia, dell'immunologia e della genetica molecolare.

“Ci sono di meno di 10 concessioni del progetto di programma nel paese costituito un fondo per dai NIH che sono collegati con trapianto dell'organo, in modo da questo è un gran cosa,„ Kupiec-Weglinski ha detto. “Con questo progetto, crediamo che sviluppiamo le strategie terapeutiche novelle che possono direttamente applicarsi nei pazienti di trapianto.„

Intorno 6.000 ambulatori di trapianto del fegato sono eseguiti ogni anno negli Stati Uniti ed il programma del trapianto del fegato del UCLA era il quarto anno scorso più occupato della nazione, secondo la rete unita per la divisione dell'organo. Medici del UCLA hanno eseguito 161 trapianto del fegato nel 2016. La divisione del UCLA di trapianto del pancreas e del fegato capo dal Dott. Ronald Busuttil ed è una parte del dipartimento di chirurgia.

Circa 90 per cento della gente che subisce i trapianti del fegato al UCLA sopravvivono almeno ad un anno dopo i loro ambulatori, che è il segno di successo per la procedura.

“Tuttavia, i risultati a lungo termine non sono così grandi per molti destinatari, indipendentemente dove ricevono il loro trapianto,„ da Kupiec-Weglinski hanno detto. “Il rigetto e una mancanza di organi erogatori continuano ad essere problemi principali per i destinatari dell'organo.„

In media, i fegati trapiantati rimangono possibili per 15 anni, così destinatari che vivono lungamente quello dopo che il loro trapianto deve finalmente ritornare alla lista di attesa per un nuovo organo. I destinatari dell'organo egualmente hanno un elevato rischio delle infezioni opportunistiche perché devono rimanere sui farmaci disoppressione per vita per impedire il rifiuto dell'organo.

“Questo progetto affronta due dei problemi principali nel trapianto universalmente: la qualità diminuente degli organi erogatori e una disparità d'allargamento fra i numeri aumentanti dei destinatari potenziali del trapianto e l'offerta erogatrice insufficiente dell'organo,„ Kupiec-Weglinski ha detto.