Nuovi approcci per impedire o trattare da psicosi indotta da antipsicotica di supersensitivity

Nella questione attuale di psicoterapia e psicosomatico, il professor il tipo Chouinard, uno degli psychopharmacologists più importanti, fornisce una sintesi dei dati che sono interessati degli effetti secondari trascurati delle droghe psicotropiche comunemente usate. Il trattamento prima linea per i disordini psicotici rimane droghe antipsicotiche con i beni dell'antagonista del ricevitore ai ricevitori della dopamina di D2-like. Tuttavia, l'amministrazione a lungo termine degli antipsicotici inscatola i ricevitori del upregulate D2 e supersensitivity del ricevitore dei prodotti manifestati dal supersensitivity comportamentistico a stimolo della dopamina in animali e disordini di movimento e psicosi di supersensitivity (SP) in pazienti.

da SP indotto da antipsicotica in primo luogo è stato descritto come l'emergenza dei sintomi psicotici con discinesia tardiva (TD) e una caduta nei livelli della prolactina dopo la sospensione della droga. Nell'era degli antipsicotici di prima generazione, 4 funzionalità cliniche hanno caratterizzato lo SP farmaco-indotto: ricaduta rapida dopo che sospensione della droga/riduzione della dose/opzione degli antipsicotici, tolleranza agli effetti terapeutici precedentemente osservati, co-accadere TD ed esacerbazione psicotica dai fattori di sforzo di vita. Gli autori hanno riveduto 3 studi recenti sulle tariffe di prevalenza dello SP ed il collegamento alla resistenza del trattamento e ricaduta psicotica nell'era degli antipsicotici di seconda generazione (risperidone, paliperidone, perospirone e risperidone iniettabile a lunga azione, olanzapine, quetiapine e aripiprazolo). Questi studi indicano che le tariffe di prevalenza dello SP rimangono alte nella schizofrenia (30%) e più alte (70%) nella schizofrenia trattamento-resistente. Poi hanno presentato i risultati neurobehavioral dal sul supersensitivity indotto da antipsicotica a dopamina dagli studi sugli animali.

Come risultato di questo esame, gli autori hanno proposto i criteri per lo SP, che descrivono più precisamente i sintomi psicotici ed i disordini di movimento d'avvenimento. La rilevazione dei disordini farmaco-indotti limite/delicati movimento permette il riconoscimento iniziale di overblockade dei ricevitori D2, responsabile dello SP e del TD. Per concludere, descriviamo 3 sindromi da astinenza antipsicotiche, simili a quelle vedute con altre droghe dello SNC e proponiamo gli approcci all'ossequio, potenzialmente impediamo, o temporaneamente gestiamo gli SP.