JWARG comincia lo studio per identificare le malattie infettive severe sospettate in Africa Occidentale

Il Gruppo Di Ricerca Unito dell'Africa Occidentale (JWARG) ha cominciato uno studio oggi destinato per identificare i casi della malattia infettiva severa sospettata ai centri medici in Africa Occidentale. Lo studio piombo dal Programma Di Ricerca Militare del HIV degli Stati Uniti (MHRP) dell'Istituto dell'Esercito di Walter Reed della Ricerca.

Lo studio del multi-sito si è aperto oggi al sessantottesimo Ospedale di Riferimento dell'Esercito della Nigeria in Yaba, Lagos, per essere seguito da tre nuovi siti in Nigeria. JWARG pianificazione ampliare questa attività di ricerca in Liberia e Ghana nei prossimi mesi.

Lo studio iscriverà i volontari adulti che presentano come severamente malato con una sorgente contagiosa sospettata. Oltre a ricevere la cura usuale per la loro malattia, saranno chiesti di fornire i campioni per l'analisi del laboratorio e di compilare un breve questionario che cattura i dati clinici, demografici e dell'esposizione di base.

Parecchie malattie infettive acute severe sono endemiche in Africa Occidentale, compreso malaria, febbre gialla, Febbre di Lassa e febbre rompiossa. Altri come il Virus di Ebola hanno causato gli scoppi nella regione. Identificando e riflettendo i casi emergenti, i ricercatori potranno caratterizzare e confrontare i reticoli della malattia e descrivere i reticoli epidemiologici dell'infezione, delle esposizioni associate e dei risultati pazienti.

“Identificare le nuove minacce presto ed applicare una risposta bene informata sono critiche a limitare l'impatto di malattia,„ ha detto il Dott. David Brett-Principale, la presidenza di protocollo ed il Direttore Associato della Rete per la Ricerca Clinica per MHRP. “I Risultati da questo studio aiuteranno meglio i clinici a capire le minacce regionali di malattia ed ad informare la risposta agli scoppi futuri.„

Sorgente: https://www.hivresearch.org/news/joint-west-africa-research-group-begins-infectious-disease-surveillance-study-nigeria

Advertisement