L'inquinamento atmosferico all'aperto può aumentare il rischio di malattia renale cronica

L'inquinamento atmosferico all'aperto lungamente è stato collegato agli stati di salute importanti quali la malattia di cuore, il colpo, il cancro, l'asma e la malattia polmonare ostruttiva cronica. Un nuovo studio ora aggiunge la malattia renale alla lista, secondo i ricercatori alla scuola di medicina dell'università di Washington a St. Louis ed il sistema sanitario di St. Louis (VA) di affari dei veterani.

L'inquinamento può aumentare il rischio di malattia renale cronica e, infine, per contribuire ad insufficienza renale, secondo i ricercatori.

Il gruppo dell'università di Washington, in collaborazione con gli scienziati al centro clinico dell'epidemiologia degli affari dei veterani, ha selezionato i database nazionali di VA per valutare gli effetti di inquinamento atmosferico e della malattia renale su quasi 2,5 milione di persone durante 8,5 anni, comincianti nel 2004. Gli scienziati hanno confrontato i dati di VA sulla funzione del rene ai livelli di qualità dell'aria raccolti dall'ente per la salvaguardia dell'ambiente (EPA) come pure dal NASA (NASA).

Il EPA ha derivato i sui dati dalle stazioni di monitoraggio dell'aria a terra attraverso gli Stati Uniti. I risultati suggeriscono che 44.793 nuovi casi della malattia renale e 2.438 nuovi casi di insufficienza renale possano essere attribuiti ai livelli di inquinamento atmosferico che superano la soglia del EPA di 12 microgrammi per metro cubico di aria, che è il più ad alto livello di inquinamento atmosferico ha considerato la cassaforte per il pubblico, come abbiano collocato dalla Legge dell'aria pulita di 1990 ed abbiano aggiornato nel 2012.

Lo studio è il 21 settembre pubblicato nel giornale della società americana della nefrologia.

“I dati sulla relazione fra inquinamento atmosferico e la malattia renale in esseri umani sono stati insufficienti,„ ha detto Al-Aly di Ziyad, il MD, l'autore senior dello studio e un assistente universitario di medicina all'università di Washington. “Tuttavia, una volta che analizzassimo i dati, il collegamento fra inquinamento atmosferico e lo sviluppo della malattia renale era chiaro.„

Le particelle fini possono danneggiare i reni allo stesso modo che danneggiano altri organi quali il cuore ed i polmoni. I pezzi dispersi nell'aria ed invisibili, microscopici di goccioline della polvere, della sporcizia, del fumo, della fuliggine e del liquido diventano spesso distruttivi quando invadono la circolazione sanguigna. I reni filtrano il sangue e queste particelle nocive possono interrompere la funzione normale del rene.

Lo studio ha trovato che anche i bassi livelli di particolato possono pregiudicare avversamente i reni. E quegli effetti contrari aumentano mentre i livelli di inquinamento aumentano.

“I livelli elevati di inquinamento atmosferico, peggiore è per i reni,„ ha detto Al-Aly, che è egualmente il Direttore del VA dell'epidemiologia clinica a St. Louis. “Tuttavia, non c'è nessun livello completamente sicuro. Anche ai livelli relativamente bassi, c'era una relazione fra le concentrazioni nel particolato sotto le soglie di EPA e la malattia renale.„

I ricercatori egualmente hanno collegato i sensori spazio-sopportati di dati di VA dai satelliti della NASA. “I dati della NASA ed i dati di EPA hanno dato i risultati coerenti,„ Al-Aly ha detto.

“La bellezza di usando sia i dati della NASA che di EPA è che le agenzie hanno usato due tecniche distinte per la raccolta dei dati, eppure i risultati erano simili,„ ha detto. “Questa costellazione dei risultati suggerisce che l'esposizione cronica ad inquinamento atmosferico sia un fattore di rischio significativo per lo sviluppo e la progressione della malattia renale.„

Studi i risultati ha collocato la California del sud e le grandi regioni nel sud, nel Midwest e nel nord-est al più grande rischio per il declino del rene hanno attribuito ad inquinamento atmosferico.

Nel corso degli anni, i livelli pericolosi di inquinamento atmosferico all'aperto sono diminuito negli Stati Uniti. Eppure, più della metà della popolazione degli Stati Uniti vive nelle aree -; dalle grandi città industrializzate alle comuni agricole alle città carboniere -; con i livelli non sani di inquinamento atmosferico all'aperto, secondo uno studio 2016 dall'associazione di polmone americano.

In molti posti attraverso il globo, compreso la Cina e l'India, l'inquinamento atmosferico all'aperto è significativamente peggiore di negli Stati Uniti.

“Nelle nostre analisi, nel rischio di malattia renale cronica e nella sua progressione era il più pronunciato ai livelli elevati di concentrazione fine nel particolato,„ Al-Aly ha detto. “Questo suggerisce che ulteriore studio sia necessario per una più vasta valutazione del carico globale della malattia renale attribuibile ad inquinamento atmosferico.„