Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori esplorano come la C-sezione, la formula che alimentano e gli antibiotici alterano il microbiome dell'intestino dell'infante

Un nuovo approccio analitico, descritto nelle frontiere del giornale di aperto Access nella pediatria, mostra come gli interventi differenti - sezione cesarean, formula che alimentano ed antibiotici - possono alterare il microbiome di sviluppo dell'intestino di un infante.

Il primo anno di vita di un infante è un momento critico per lo sviluppo del suo microbiome dell'intestino - oltre mille tipi di batteri che vivono negli intestini. Questi infanti di guida dei batteri non solo digeriscono l'alimento, ma egualmente “preparano„ il loro sistema immunitario di sviluppo.

L'ambiente di un infante è il più grande fattore nella determinazione quali batteri sono presenti ed in modo dai cambiamenti quale il tipo di nascita e di alimento come pure l'uso a breve termine degli antibiotici, possono avere un grande impatto sul microbiome crescente dell'intestino dell'infante. Ma, i ricercatori ancora stanno lavorando per capire esattamente che cosa queste differenze sono e che cosa potrebbero significare per la salubrità futura di un infante.

“Il nostro scopo era di caratterizzare l'influenza combinata della consegna cesarean, il trattamento antibiotico e formula-alimentando sullo sviluppo del microbiota dell'intestino in infanti,„ dice Anita Kozyrskyj, un ricercatore all'università di alberta, di Canada e della guida del gruppo dello studio. “Abbiamo trovato quello, abbiamo confrontato avaginale-nato e gli infanti formula-alimentato o taglio cesareo-consegnata allattati degli infanti, hanno avuti traiettorie differenti di colonizzazione batterica nell'infanzia successiva, in grado di avere implicazioni per la loro salubrità futura.„

Kozyrskyj ed i suoi collaboratori hanno utilizzato un metodo - Significance Analysis chiamato dei Microarrays - per quantificare i cambiamenti ai batteri dell'intestino in 166 infanti con il primo anno di loro vite. Altri ricercatori già hanno indicato che ci sono reticoli tipici nei tipi di batteri che abitano in una crescita infantili, ma il lavoro di Kozyrskyj è fra i primi per studiare le tariffe di colonizzazione per ogni tipo di batteri con l'età infantile - evidenziando quali batteri dominano mentre il microbiome dell'intestino si evolve col passare del tempo.

Il gruppo di Kozyrskyj ha trovato quello, ha paragonato agli infanti formula-alimentati o taglio cesareo-consegnati normali di progressione dei batteri dell'intestino all'età infantile, indicati le traiettorie alterate di colonizzazione fra le famiglie batteriche che sono state collegate alle allergie alimentari come pure all'obesità rapida.

La ricerca futura ed i più grandi studi saranno necessari completamente capire le conseguenze di questi cambiamenti, ma numeroso altri studi hanno suggerito i collegamenti potenziali fra questi batteri e la salubrità futura del bambino - specialmente nello sviluppo delle allergie alimentari.

“Speriamo che questa ricerca aiuti i clinici ed i genitori a capire che la sezione cesarean aumenti la probabilità del trattamento antibiotico o formula-alimentare dei neonati, che possono pregiudicare lo sviluppo del microbiota dell'intestino nell'infanzia successiva,„ dica Kozyrskyj.