I Ricercatori producono le molecole fluorate in celle viventi

Le celle Viventi producono i metaboliti e le bioplastiche fluorati

I composti organici Naturali che contengono il fluoro sono rari perché vivendo organismo-con alcuni eccezione-nonle produca. Gli scienziati Americani ora geneticamente hanno costruito un host microbico per il metabolismo dell'organofluoruro, permettendo che produca un composto intermedio fluorurato conosciuto come un diketide. Come riportato nel giornale Angewandte Chemie, il diketide ha potuto poi essere usato come monomero per in vivo la produzione delle bioplastiche fluorate.

A Differenza della natura, i chimici usano spesso il fluoro. Rivestimenti di Teflon per le pentole ed i rivestimenti idrorepellenti di Gore-Tex, entrambe basate su politetrafluoroetilene, immediatamente sorgente alla mente. Il Fluoro egualmente è trovato in molti agrochemicals ed in circa 20-30% dei prodotti farmaceutici moderni, variando dalle droghe antimalariche e citostatiche agli anestetici di inalazione, ai sostituti di sangue ed agli agenti liquidi di ventilazione. Le molecole dell'Organofluoruro egualmente sono utilizzate in cristalli liquidi per le visualizzazioni come pure refrigeranti e propellenti rispettosi dell'ozono.

Dato il potenziale affinchè i sistemi viventi producano i composti chimici altamente complessi, i ricercatori che lavorano con Michelle C.Y. Chang all'Università di California, Berkeley (U.S.A.), hanno mirato a manipolare il macchinario biosintetico in celle per utilizzare le particelle elementari fluorate semplici per fare il nuovo organofluoruro mirare alle molecole.

Per raggiungere questo, hanno presentato i geni che codificano per tre specialmente enzimi efficienti da vari altri microrganismi nel batterio, Escherichia coli, per costruire la via di biosintesi di diketide. Questi enzimi possono usare i derivati contenenti fluoro dei loro substrati normali. Inoltre, era necessario egualmente da presentare un gene per una proteina di trasporto che porta fluoromalonate-come cominciare contenente fluoro materiale-nella cella. Gli enzimi hanno permesso che le celle usassero la via di biosintesi per fare il coenzima A di fluoromalonyl e per convertirla 2 in fluoro- (R) - il diketide 3-hydroxybutyrate nell'alto rendimento.

I ricercatori hanno presentato ancora un altro gene per un enzima usato da molti batteri per fare i polyhydroxyalkanoates (PHAs), che sono poliesteri usati per memorizzare il carbonio e l'energia. PHAs Biodegradabile è utilizzato nella produzione delle bioplastiche per le applicazioni come l'imballaggio per alimenti e gli innesti medici. I nuovi, microrganismi geneticamente costruiti hanno compreso i diketides fluorati nel PHAs che hanno prodotto, generando i polimeri che contengono i monomeri fluorati di 15% - di 5. Le bioplastiche fluorate erano meno friabili che PHAs senza fluoro. L'incorporazione Controllata dei monomeri fluorati ha potuto tenere conto la variazione mirata a dei beni delle bioplastiche.

I ricercatori egualmente sperano di usare il coenzima A di fluoromalonyl della componente chiave per produrre una vasta gamma di piccole molecole fluorate in celle viventi per le applicazioni farmaceutiche.

Sorgente: http://as.wiley.com/