Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

MRI e l'ultrasuono possono individuare la lesione cerebrale fetale causata da Zika in utero

I clinici che gestiscono le gravidanze Zika-commoventi dovrebbero usare l'imaging a risonanza magnetica (MRI) oltre all'ultrasuono standard (US) perché le risonanze magnetiche più dettagliate possono rivelare le aree più estese di danneggiamento del cervello fetale di sviluppo, secondo la ricerca presentata durante il IDWeek 2017.

“MRI e gli Stati Uniti forniscono i dati complementari stati necessari per valutare i cambiamenti in corso ai cervelli dei feti esposti a Zika in utero,„ dice Sara B. Mulkey, M.D., Ph.D., neurologo fetale/neonatale al sistema nazionale della salubrità dei bambini e autore principale della pubblicazione. “Inoltre, il nostro studio ha trovato che contare sull'ultrasuono da solo avrebbe dato ad una madre l'assicurazione falsa che il cervello dei suoi feti stava sviluppando normalmente mentre il MRI più marcato ha indicato chiaramente le anomalie del cervello.„

A partire dal 13 settembre, il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ha riferito che 1.901 donna degli Stati Uniti è stata esposta a Zika ad un certo punto durante le loro gravidanze ma i loro infanti è sembrato normale alla nascita. Altre 98 donne degli Stati Uniti, tuttavia, hanno dato alla luce agli infanti con i difetti di nascita in relazione con Zika. Ed otto nuove donne hanno avute perdite di gravidanza con i difetti di nascita in relazione con Zika, secondo le registrazioni di CDC.

Lo studio neuroimaging longitudinale piombo dal cittadino dei bambini ha iscritto 48 donne incinte esposte al virus di Zika al primo o il secondo acetonide di cui l'infezione è stata confermata da reazione a catena inversa della polimerasi della trascrizione, che individua i frammenti virali di Zika poco tempo dopo che esposizione e/o la prova dell'immunoglobulina m., che rivela gli anticorpi l'organismo produce per neutralizzare il virus. Quarantasei dei volontari di studio vive a Barranquilla, Colombia, in cui l'infezione di Zika è endemica. Due donne vivono nella regione di Washington e sono state esposte a Zika durante il viaggio altrove.

Tutte donne hanno subito almeno una sessione diagnostica della rappresentazione mentre incinte, ricevendo un MRI o gli Stati Uniti iniziali all'età gestazionale di 25,1 settimane. Trentasei donne hanno subito un secondo paio della rappresentazione di MRI/US alla gestazione di approssimativamente 31 settimana. I radiologi nazionali dei bambini hanno letto ogni immagine.

Tre di 48 gravidanze, o 6 per cento, sono stati tracciati da MRIs fetale anormale:

  • Un feto ha avuto i heterotopias (mucchi di materia grigia situati al posto sbagliato) e dentellatura corticale anormale (una deformazione al livello esterno del cervello, di regione del cervello in questione nella coscienza). Gli Stati Uniti catturati alla stessa età gestazionale per questo feto hanno mostrato che il suo cervello stava sviluppando normalmente.
  • Un altro feto ha avuto tipo parietale II (un difetto strutturale pericoloso di encephalocele (un difetto raro del cranio) e della malformazione di Chiari alla base cranica ed il cervelletto, la parte del cervello che bilanciamento di comandi). Gli Stati Uniti per questo feto egualmente hanno individuato queste anomalie del cervello.
  • Il terzo feto ha avuto un corpo calloso sottile (gruppo dei nervi che connette gli emisferi destri e sinistri del cervello), un tronco encefalico anormalmente sviluppato, le cisti temporali, i heterotopias subependymal ed atrofia cerebrale/cerebellare generale. I questi Stati Uniti fetali hanno mostrato significativo ventriculomegaly (strutture riempite liquido nel cervello che sono troppo grandi) e una circonferenza capa fetale che sono diminuito marcato a partire dalla trentaduesima - trentaseiesima settimana gestazionale, un marchio di garanzia di microcefalia.

Dopo che nascevano, gli infanti hanno subito seguito MRI senza sedazione e Stati Uniti. Per nove infanti, questi ultrasuoni hanno rivelato le cisti nel plesso coroidico (celle che producono il liquido cerebrospinale) o nella matrice germinale (la sorgente per i neuroni e le celle glial che migrano durante lo sviluppo del cervello). E l'uno Stati Uniti dell'infante dopo la nascita ha mostrato vasculopathy lenticulostriate (lesioni di cervello).

“Poiché una serie di fattori possono avviare le anomalie del cervello, ulteriori studi sono necessari determinare se i cambiamenti cistici ai cervelli di questi infanti sono attribuibili all'esposizione di Zika nell'utero o se un certo altro insulto ha causato questi risultati di disturbo,„ il Dott. Mulkey dice.