le strategie in relazione con la nutrizione possono modificare l'infiammazione di invecchiamento, rapporto rivela

L'invecchiamento è caratterizzato dai livelli aumentati di indicatori infiammatori nella circolazione sanguigna, un fenomeno che è stato definito “inflammaging„. Questo tipo di tono migliorato di infiammazione, anche designato come infiammazione della qualità inferiore, è associato con il declino relativo all'età di molti sistemi funzionali e con il rischio aumentato di malattia, di benessere difficile e di mortalità. In un articolo pubblicato giusto negli esami della ricerca di invecchiamento da ILSI Europa, un gruppo di esperti ha esaminato e documentato la prova per il ruolo protettivo delle diete e degli alimenti come strategia per gestire inflammaging e per amplificare l'invecchiamento sano.

L'infiammazione, una componente normale della difesa ospite, è utile come reazione acuta e transitoria alle circostanze nocive, facilitanti il mantenimento della fisiologia ospite. Tuttavia, l'infiammazione della qualità cronica ed inferiore (LGI) è nociva per molti tessuti ed organi. L'invecchiamento è caratterizzato da un aumento nella concentrazione di indicatori infiammatori nella circolazione sanguigna e questo è associato a un aumentato rischio della malattia e del benessere del povero. La prevenzione o il controllo di inflammaging quindi sembra essere un effetto attraente dell'obiettivo per alimento o gli ingredienti di alimento sani. In un articolo pubblicato giusto incaricato dalla nutrizione di ILSI Europa, l'immunità e la forza convenzionale di infiammazione, esperti determinano i driver potenziali e gli effetti del fenotipo “infiammato„ osservato negli anziani e discutono la possibilità di modulazione del LGI nella popolazione di invecchiamento applicando le strategie nutrizionali.

“Con un numero aumentante di gente più anziana nelle nostre popolazioni che dobbiamo identificare gli obiettivi per impedire il declino funzionale relativo all'età in moda da potere vivere la gente una vita più sana e più felice. Questo rapporto identifica chiaramente il ruolo di infiammazione della qualità inferiore nel trattamento di invecchiamento. Più ulteriormente evidenzia parecchie strategie in relazione con la nutrizione che potrebbero impedire, gestire o persino invertire l'infiammazione di invecchiamento. „, prof. commentato Philip Calder, università di Southampton (Regno Unito).

Il rallentamento, gestire o invertire del LGI sono probabili essere un modo importante impedire, o diminuisca la severità del declino funzionale relativo all'età e l'inizio degli stati di salute sfavorevoli. Dallo squilibrio microbico svolge un ruolo nel metabolismo umano suboptimale ed è collegato ad immune alterato e le funzioni del cervello connesse con invecchiamento, là è probabilmente un ruolo chiave per nutrizione nell'influenza la salubrità e del benessere con gli effetti microbiota-mediati. Inoltre, molte componenti dietetiche possono pregiudicare direttamente l'infiammazione. Gli esperti forniscono una generalità della prova che esiste negli anziani per gli interventi probiotici, prebiotic, dell'antiossidante e del polifenolo dell'acido grasso omega-3, come mezzi per influenzare inflammaging.