Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La maggior parte della gente nel Canada non sa che hanno malattia celiaca, la ricerca suggerisce

La ricerca su un grande campione dei canadesi suggerisce che la maggior parte della gente con la malattia celiaca non sappia che la hanno.

EL-Sohemy di Ahmed, un professore di scienza nutrizionale all'università di Toronto ed ai suoi colleghi ha studiato il bloodwork di quasi 3.000 canadesi ed ha trovato che un in 114 (o quasi un per cento) aveva elevato gli anticorpi che indicano essi ha sofferto dalla malattia celiaca, che causa l'emergenza gastrica ed altri sintomi. Ma la vasta maggioranza, quasi 90 per cento, era ignara essi ha avuta la malattia. I dati sono stati raccolti circa una decade fa, appena prima che la consapevolezza del pubblico circa i problemi potenziali con glutine è salito alle stelle.

Lo studio, pubblicato nel giornale BMJ si apre, è il primo da schermare per gli anticorpi celiaci in una popolazione canadese. Conferma la ricerca precedente che suggerisce che i Caucasians siano più suscettibili della malattia celiaca che altri gruppi etnoculturali. Sebbene il numero degli asiatici del sud ed orientali schermati nello studio canadese sia piccolo, nessuno sono stati trovati avere la malattia. Intrigante, sebbene, una variante genetica che mette la gente ad ad alto rischio per la malattia celiaca sia quasi come alta nei campioni asiatici del sud come quei caucasici - suggerendo che altri fattori potrebbero svolgere un ruolo in chi continua a sviluppare la malattia.

“Questo eventualmente dovrebbe sollevare appena la consapevolezza che malgrado la mania senza glutine là sono molta gente che ancora non sa che hanno malattia celiaca,„ dicono EL-Sohemy. “Per la gente è importante capire che la malattia celiaca non sia un singolo chiaro sintomo -- si manifesta nei modi diversi. I sintomi hanno potuto essere fatica, gastrointestinale, o altri problemi. Questi sintomi sono così diversi che medici si divertono segnare la causa con esattezza. L'intolleranza del glutine non è solitamente la prima cosa che venga alla loro mente.„

Aggiungendo alla confusione diagnostica, le reazioni al glutine non sono spesso immediate ed acuto, EL-Sohemy dice. “Non è come lattosio in cui ritenete cattivo in un giorno dopo il consumo. Il glutine danneggia il rivestimento intestinale, che i risultati nel malassorbimento delle vitamine e di altre sostanze nutrienti e gli effetti di quelle sottoalimentazioni sono abbastanza vari.„

EL-Sohemy crede che la gente con una predisposizione genetica alla malattia celiaca dovrebbe considerare le analisi del sangue per determinare se abbiano la malattia se presentano con c'è ne dei sintomi della malattia celiaca. La sua analisi dei campioni di sangue dai canadesi dell'eredità asiatica del sud suggerisce che la predisposizione genetica sia soltanto di un pezzo del puzzle celiaco. La ricerca futura può mettere a fuoco sulla sincronizzazione dell'esposizione a glutine come pure sul ruolo dei batteri dell'intestino.

Per quanto riguarda perché tante vittime non Celiache ritengono migliori dopo avere smesso il glutine, EL-Sohemy specula l'emissione reale è “perché hanno smesso di mangiare i servizi ammucchianti di pasta, di pane bianco e di altre sorgenti dei carboidrati elaborati.„