Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati di IBS inventano l'idrogel per combattere l'artrite reumatoide

Gli scienziati di IBS al centro per l'Auto-Installazione e la complessità, all'interno dell'istituto per scienza di base (IBS), hanno inventato un idrogel per combattere l'artrite reumatoide ed altre malattie. Pubblicato in materiali avanzati, questo materiale del tipo di gelatina ha potuto essere usato per assorbire i liquidi extra nelle giunzioni del gonfiamento e per rilasciare le droghe.

L'artrite reumatoide (RA) è una malattia a lungo termine che causa l'infiammazione e la deformità delle giunzioni e pregiudica circa 1% della popolazione mondiale. In questo stato autoimmune, il sistema immunitario dell'organismo attacca il tessuto molle delle giunzioni, piombo ad una capitalizzazione di liquido sinoviale. Mentre questo liquido chiaro lubrifica e nutrisce le giunzioni, il suo eccesso causa il gonfiamento ed il dolore.

Le celle immuni alle giunzioni infiammate sono la sorgente predominante di ossido di azoto (NO), un gas con le varie funzioni fisiologiche. “L'ossido di azoto è come una spada della doppio barriera. Regolamenta l'infiammazione e protegge il nostro organismo uccidendo gli agenti patogeni esterni. Tuttavia, una volta superiore, è tossico e può causare il RA come pure altre malattie autoimmuni, malattie cardiovascolari ed il cancro,„ spiega la guida del gruppo, KIM hanno estratto Jong. I trattamenti correnti del RA sono basati sulle droghe antinfiammatorie che alleviano il dolore e l'infiammazione, ma gli scienziati di IBS hanno provato un approccio più provocatorio non mirando NON stesso. NESSUN è un gas transitorio, che resta nella circolazione per meno di 10 secondi, prima di legare ad altre molecole.

Il gruppo di ricerca ha sviluppato un gel rispondente a tali molecole fugitive, facendo uso dell'acrilamide come un materiale di base e nuovo crosslinker per mantenerlo. A differenza del modulo monomerico, l'idrogel polimerico dell'acrilamide ha poca tossicità e può contenere un gran numero di acqua. Inoltre, l'agente dicollegamento (NOCCL) forma i ponti fra le molecole dell'acrilamide che creano un netto, che può intrappolare le molecole della droga dentro. Quando NESSUN fende i ponti di NOCCL, il gel cambia la sua struttura, libera la droga ed assorbe il nuovo liquido.

Sebbene questo sia uno studio preliminare, il gruppo ha confermato che agente di reticolazione di NOCCL può reagire selettivamente e sensibile senza. Gli scienziati ora stanno lavorando ad un idrogel nano di taglia in un modello del mouse del RA. Inoltre, questi tipo di idrogel potrebbero essere utili per altre malattie caratterizzate da sovraespressione del NESSUN, o forse proprio mentre sensori ambientali, poiché NESSUN è egualmente un gas di inquinamento emesso in scarico del veicolo.