Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori identificano la nuova via molecolare quella comandi che invecchiano nei vermi

I ricercatori alla scuola di medicina di Case Western Reserve University ed al sistema di salubrità degli ospedali universitari hanno identificato una nuova via molecolare che gestisce la durata della vita e healthspan in vermi ed in mammiferi. In una natura le comunicazioni studiano pubblicato oggi, i ricercatori hanno indicato che i vermi con i livelli in eccesso di determinate proteine hanno vissuto vermi più lunghi e più sani del normale. Inoltre, i mouse con i livelli in eccesso di queste proteine hanno dimostrato una mora nella disfunzione del vaso sanguigno connessa con invecchiamento. Lo studio ha implicazioni importanti per la nostra comprensione dell'invecchiamento e dei disordini età-associati.

“Troviamo che artificialmente aumentando o facendo diminuire i livelli di famiglia delle proteine ha chiamato i fattori di trascrizione del tipo di Kruppel (KLF), possiamo realmente convincere questi piccoli vermi (elegans di Caenorhabditis) a vivere per più lungo o più brevi periodi di tempo,„ ha detto il primo l'autore Nelson Hsieh, collega di MD/PhD alla scuola di medicina di Case Western Reserve University. “Poiché questa stessa famiglia delle proteine egualmente esiste in mammiferi, che cosa è realmente emozionante è che i nostri dati suggeriscono che il KLFs egualmente abbia simili effetti su invecchiamento in mammiferi, anche.„

“L'osservazione che i livelli di KLF fanno diminuire con l'età e che ha sostenuto livelli di KLFs può impedire la perdita età-associata di funzione del vaso sanguigno è intrigante poichè la disfunzione vascolare contribuisce significativamente ai diversi termini età-associati quali ipertensione, la malattia di cuore e la demenza„ l'autore Mukesh senior aggiunto K. Jain, il MD, professore, Vice-Decano per le scienze mediche alla scuola di medicina di Case Western Reserve University ed all'ufficiale scientifico principale, sistema di salubrità degli ospedali universitari.

Sopra indagine successiva, i ricercatori hanno scoperto che le proteine di KLF funzionano gestendo autophagy--un uso trattato di riciclaggio delle cellule rimuovere detriti, come le proteine misfolded o sottoprodotti molecolari normali che si accumulano nella vecchiaia. La perdita di questo meccanismo di controllo di qualità è un marchio di garanzia di invecchiamento.

“Mentre le celle invecchiano, la loro capacità di eseguire queste funzioni diminuisce,„ dica gli autori. “Questo probabile piombo ad una capitalizzazione insostenibile dei cumuli tossici della proteina, che infine presentano un ostacolo alla sopravvivenza cellulare.„ I vermi senza proteine di KLF non possono mantenere autophagy e morire presto.

Secondo i ricercatori, il punto seguente sarà di studiare i meccanismi precisi che sono alla base di quanto autophagy in celle allineare i vasi sanguigni contribuisce alla funzione migliore del vaso sanguigno. Egualmente cercheranno le strategie per mirare alle proteine di KLF in esseri umani.

Hsieh detto, “come nostra popolazione invecchia, dobbiamo capire che cosa accade al nostri cuore ed arterie, poichè contiamo su loro per funzionare perfettamente più successivamente e più tardi nelle nostre vite. I nostri risultati si illuminano che cosa possono accadere durante l'invecchiamento e forniscono le fondamenta a progettare gli interventi che rallentano questi trattamenti.„