l'Cervello-Addestramento ha potuto aiutare gli anziani ad aumentare la loro comprensione delle parole nelle situazioni rumorose

Ad uno studio controllato a placebo della prova alla cieca ha trovato che gli anziani con perdita dell'udito possono triplicare la loro comprensione delle parole nelle situazioni rumorose preparandosi su un gioco su ordinazione di audiomotor.

Per molta gente con le sfide di audizione, provare a seguire una conversazione in un ristorante ammucchiato o nell'altra sede rumorosa è una lotta importante, anche con le protesi acustiche. Ora, i ricercatori dell'Occhio del Massachusetts e dell'Orecchio che riferiscono nella Biologia Corrente il 19 ottobreth hanno certe buone notizie: il tempo passato giocando progettata specialmente, audiogame di cervello-addestramento ha potuto aiutare.

Infatti, dopo il gioco della cacciagione, gli anziani duri d'udito correttamente hanno distinto a 25 per cento più parole in presenza degli alti livelli di rumore di fondo. L'addestramento ha fornito circa tre volte più vantaggio che le protesi acustiche da solo.

“Questi risultati sottolineano quello discorso di comprensione nelle circostanze d'ascolto rumorose è un'intera attività di cervello e rigorosamente non è governato dall'orecchio,„ ha detto Daniel B. Polley, Ph.D., Direttore del Centro di Ricerca del Tinnito di Lauer dell'Occhio e dell'Orecchio di Massachusetts e professore associato dell'otorinolaringoiatria alla Facoltà di Medicina di Harvard. “I miglioramenti nella chiarezza di discorso che segue l'addestramento percettivo di audiomotor del ciclo chiuso non sono risultato da un segnale migliore che è trasferito dall'orecchio al cervello. L'audizione dei Nostri oggetti, in senso stretto, non ha migliorato.„ E, eppure, la loro capacità di avere significato di cui avevano sentito ha fatto.

Quei miglioramenti riflettono il migliore uso di altre risorse conoscitive, compreso l'attenzione uditiva selettiva, Polley hanno spiegato. Cioè i partecipanti potevano meglio filtrare il disturbo e distinguere fra un altoparlante dell'obiettivo e le distrazioni di sfondo.

Lo studio ha iscritto 24 adulti più anziani, ad una media di 70 anni. Tutti I partecipanti hanno avuti delicato a perdita dell'udito severa ed hanno avuti protesi acustiche consumate per una media di 7 anni. I Partecipanti sono stati definiti a caso ad uno di due gruppi di formazione. I Membri di entrambi i gruppi sono stati chiesti di passare 3,5 ore alla settimana per giocare di 8 settimane. Un gruppo giocato ha progettato con l'intenzione del miglioramento della capacità del giocatore di seguire le conversazioni. Le ha sfidate per riflettere le deviazioni sottili fra feedback uditivo predetto e reale mentre hanno mosso la loro punta delle dita attraverso un soundscape virtuale. Come controllo “del placebo„, l'altro gruppo ha giocato la memoria di lavoro uditiva di quel giocatore sfidato e non si è pensato che aiuti con chiarezza di discorso.

Lo studio è stato progettato in modo che i 24 partecipanti ed i ricercatori non conoscessero chi preparato con il audiogame ha programmato per il vantaggio terapeutico e chi si è preparato con un gioco “del placebo„ senza intenzione terapeutica. I Partecipanti da ogni gruppo hanno riferito le aspettative equivalenti che la loro comprensione di discorso sarebbe stata migliorata.

La Gente in entrambi i gruppi è migliorato sulle loro rispettive mansioni uditive ed ha avuta aspettative comparabili per elaborazione dei segnali vocali migliore. Malgrado quelle aspettative, le persone che hanno giocato la cacciagione di memoria di lavoro non hanno mostrato miglioramento nella loro capacità di distinguere le parole o persino i miglioramenti su altre mansioni di memoria di lavoro. L'altro gruppo indicato ha tracciato i miglioramenti, identificanti correttamente 25 per cento più parole nelle frasi parlate o le sequenze della cifra hanno presentato in alti livelli di rumore di fondo. Quegli aumenti della chiarezza di discorso potrebbero anche essere preveduti hanno basato sull'accuratezza con cui quelle persone hanno giocato la cacciagione.

Quei vantaggi non hanno persistito in assenza di pratica continua, i ricercatori riferiscono. Tuttavia, dicono, i risultati indicano che “l'apprendimento percettivo su un audiogame automatizzato può trasferire “al mondo reale„ sfide di comunicazione.„ Polley prevede un periodo in cui le sfide di udito potrebbero essere gestite con una combinazione di software uditivo di addestramento coppia con le unità d'ascolto dell'ultimo in-orecchio.

“Guardiamo in avanti ad un futuro dove il software percettivo uditivo che è stato ispirato dai principi di plasticità del cervello, prova non audiologica di addestramento, è imballato con i nuovi avanzamenti in queste unità d'ascolto,„ lui abbiamo detto. “C'è ragione che la somma di questi vantaggi sarebbe maggior di potrebbe attendersi da tutto l'un approccio applicato in isolamento.„

Sorgente: http://www.masseyeandear.org/news/press-releases/2017/10/brain-training-can-improve-our-understanding-of-speech-in-noisy-places