Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

ACS riconosce i contributi di cinque chirurghi con i premi chirurgici di volontariato e del filantropa

Ieri sera, cinque chirurghi hanno ricevuto l'istituto universitario di 2017 americani dei premi umanitari chirurgici dei chirurghi (ACS) /Pfizer e dei premi chirurgici di volontariato nel rispetto dei loro sforzi generosi poichè chirurghi volontari che forniscono la cura ai pazienti medicamente underserved all'estero.

I contributi straordinari di questi destinatari di cinque premi sono stati riconosciuti all'istituto universitario americano del congresso clinico 2017 dei chirurghi durante il consiglio superiore annuale la ricezione ed il pranzo. I premi sono determinati dal consiglio superiore di ACS volontariato chirurgico ed il filantropa assegna il gruppo di lavoro ed è amministrato con l'operazione di ACS che restituisce il programma.

Il premio umanitario chirurgico di ACS/Pfizer riconosce i colleghi che hanno dedicato molta delle loro carriere ad assicurarsi che le popolazioni underserved abbiano accesso a cura chirurgica ed abbiano agito in tal modo senza prevedere la compensazione proporzionata. Questo anno, i premi umanitari sono stati accordati a due chirurghi.

Robert E. Cropsey, MD, FACS, un chirurgo generale da Ypsilanti, Mich., ha ricevuto il premio umanitario chirurgico per il suo lavoro nell'instaurazione dei due ospedali e nel rispondere alle esigenze dei pazienti nel paese dell'Africa Occidentale del Togo di ultime tre decadi.

Il Dott. Cropsey ha cominciato la sua carriera medica per diventare un chirurgo in modo che potesse vivere in Africa ed offrire i suoi servizi a quelli nel bisogno. Dopo il completamento della sua residenza, il Dott. Cropsey e la sua famiglia si sono mossi nel Togo per fornire la cura alla gente medicamente underserved del paese. Nel 1985, il Dott. Cropsey, collaborando con i locali ed altri professionisti e missionari medici, ha aperto l'ospedale cristiano commemorativo di Karolyn Kempton (KKMCH), Togo. Da allora, il Dott. Cropsey ha servito da Direttore, Capo di stato maggiore e capo dell'ospedale di chirurgia. KKMCH ammette annualmente più di 3.000 pazienti ed alloggia un'unità di cure intensive adulta (ICU), un ICU pediatrico, le stanze di ultrasuono, le stanze di isolamento e due sale operatorie capaci di supporto delle maggior parte operazioni importanti. KKMCH forma gli studenti di medicina ed i residenti chirurgici ed è egualmente nel corso dell'instaurazione, con l'accademia panafricana dei chirurghi cristiani, un programma quinquennale della residenza per formare i chirurghi locali.

Oltre al suo lavoro nell'instaurazione del KKMCH, Dott. Cropsey contribuito ad aprire l'ospedale di speranza in mango, una comunità remota nel Togo del Nord che manca della sanità moderna. Fra 2005 e 2015, il Dott. Cropsey ha viaggiato fra il Togo e gli Stati Uniti alla pianificazione, coordina, si raccoglie fondi, presenta e costruisce l'ospedale di speranza, che si è aperto nel 2015 ed ora vede migliaia di pazienti che non potevano precedentemente ricevere la cura. L'ospedale egualmente fornisce i servizi di educazione sanitaria della comunità, le cliniche mobili ed i servizi di sviluppo della comunità.

Francis Robicsek, MD, PhD, FACS, un chirurgo cardiothoracic pensionato da Charlotte, N.C., ha ricevuto il premio umanitario chirurgico per i suoi più di 50 anni di lavoro nella fornitura l'assistenza medica, specialmente i servizi chirurgici cardiothoracic e dell'instaurazione dell'infrastruttura medica in America Centrale.

Il Dott. Robicsek ha avviato il suo lavoro umanitario nell'inizio degli anni 60 nell'Honduras, curante i pazienti chirurgici della tubercolosi. Poi ha passato verso la fornitura della cura chirurgica diretta ai pazienti Belize, nel Guatemala, nel Nicaragua ed in Europa Orientale. Il Dott. Robicsek era il primo per realizzare le operazioni di cuore aperte nell'Honduras e nel Guatemala ed iniziate ed assistite la prima procedura aperta del cuore da un chirurgo indigeno a Belize, in cui mantiene un programma attivo della chirurgia a cuore aperto. Egualmente ha portato l'aiuto medico sostenibile alla regione centro americana through formando i professionisti medici, consegnando le offerte ed aiutando sviluppi l'infrastruttura locale di sanità.

Negli anni 70, nel Dott. Robicsek sistemato per avere pazienti dal Guatemala pilotato in Charlotte per le operazioni e nel lui chirurghi guatemaltechi accettati per le amicizie di formazione. Il suo lavoro con il governo ed il sistema sanitario guatemaltechi piombo a fondare di Unidad de Cirugía Cardiovascular il de Guatemala; o UNICAR-; l'istituto guatemalteco del cuore, in cui le più di 700 operazioni di cuore sono realizzate annualmente. Per aiutare questi sforzi, il Dott. Robicsek sistema avere più di $1,5 milioni nelle nuove ed offerte di ospedale ristrutturate consegnate ogni anno alla regione.

Una maggior parte di lavoro umanitario del Dott. Robicsek mette a fuoco sui chirurghi centro americani di addestramento a Charlotte in modo da possono ritornare a casa con le abilità necessarie per occuparsi delle loro popolazioni autoctone. Questi sforzi piombo all'istituzione delle unità dell'ustione, dei servizi di mammografia, delle reti dell'ecocardiogramma, dei laboratori del catetere e di più attraverso l'America Centrale. Gli effetti del Dott. Robicsek funzionano in questo senso continuano a svilupparsi ogni anno.

Il premio chirurgico di volontariato di ACS/Pfizer riconosce i colleghi ed i membri di ACS che sono commessi a restituire alla società con i contributi significativi a cura chirurgica come si offrono volontariamente. Questo anno, premi di volontariato è stato accordato a tre chirurghi.

Lo scricciolo dello sherry, il MD, FACS, un chirurgo generale da Palo Alto, California, ha ricevuto il premio chirurgico internazionale di volontariato per il suo lavoro con Médecins senza Frontières (MSF, anche conosciuto come Doctors Without Borders) in parecchi paesi africani come pure il suo lavoro negli Stati Uniti ha puntato su preparare i chirurghi fornire l'aiuto umanitario internazionale.

Durante più di 10 anni di fare il lavoro volontario con MSF, il lavoro del Dott. Wren ha riguardato una vasta gamma di discipline chirurgiche, particolarmente generale, ostetrico e l'ortopedia. Ha fornito la cura e l'aiuto umanitario chirurgici in paesi compreso Costa d'Avorio, la Repubblica del Chad ed il Repubblica Democratica del Congo.

Il primo progetto a lungo termine del Dott. Wren era alla clinica universitaria dell'università, Harare, Zimbabwe, in cui ha creato un programma chirurgico di scambio della residenza con l'università di Zimbabwe che è stato riconosciuto dal quadro americano di chirurgia. Il programma conceduto i chirurghi ed i residenti dalla Stanford University da viaggiare nello Zimbabwe per imparare ed assistere. Tuttavia, a differenza della maggior parte dei programmi internazionali, questo ha creato l'opportunità per i chirurghi e gli studenti dallo Zimbabwe di prepararsi a Stanford.

Il Dott. Wren egualmente ha lanciato un gruppo di interesse dello studente di medicina in chirurgia per le donne nello Zimbabwe, in cui ci sono chirurghi generali non femminili. Direttamente ha formato più di 40 chirurghi dello Zimbabwe nel trauma, nell'ecografia, nella laparoscopia della basso risorsa ed in altre procedure. Il suo lavoro in Africa piombo all'elezione del Dott. Wren all'istituto universitario dei chirurghi di orientale, della centrale e dell'Africa meridionale (COSECSA), un gruppo simile a ACS per i 14 paesi partecipanti. Durante lo scoppio 2014 del virus di Ebola, il Dott. Wren ha lavorato estesamente con i chirurghi in paesi africani Ebola-devastati.

Nel 2010, il Dott. Wren ha progettato l'aiuto umanitario che internazionale le abilità scorrono a Stanford, che era la prima negli Stati Uniti per offrire a medici la conoscenza e le abilità per funzionare in un ambiente della basso risorsa. Da quando è stata creata, il corso è stato offerto 10 volte ed ha più di 400 laureati. Offre la didattica, studi finalizzati, simulazione ed insegnamento basato sulla video per le zone critiche compresi medicina tropicale, l'anestesia della basso risorsa, ustioni e ferite, trauma ortopedico, lesione alla testa ed emorragia successiva al parto.

CAPITANO Zsolt Thomas Stockinger, MD, FACS, un chirurgo di trauma della marina di Stati Uniti da Sam forte Houston, il Texas, ha ricevuto il premio chirurgico militare di volontariato per il suo servizio durante la missione militare degli Stati Uniti nell'Haiti per fornire l'assistenza medica dopo il terremoto 2010 come pure il suo servizio durante le distribuzioni volontarie ad Afghanistan.

Il Dott. Stockinger si è offerto volontariamente coerente affinchè le missioni difficili fornisca l'assistenza chirurgica negli ambienti austeri nell'Irak, Afghanistan, nell'Haiti ed altri paesi. A seguito del terremoto nel 2010, il Dott. Stockinger si è offerto volontariamente per spiegare nell'Haiti e per servire da clinico. Una volta che arrivasse, ha realizzato che c'era una necessità di assistere alla progettazione ed all'organizzazione oltre ad assistenza medica. Quando la comodità di USNS si è trasformata nel centro orientamento per gli impianti medici dell'Haiti, il Dott. criteri sviluppati Stockinger per l'accettazione dei pazienti ricevuti sulla nave come pure sulle pianificazioni pazienti di scarico e di flusso. Era uno di soltanto quattro chirurghi generali a bordo della nave per le prime tre settimane della missione finché il personale supplementare non potrebbe arrivare e di soli generale degli Stati Uniti/chirurgo militari di trauma presente per l'intera missione di sette settimane della comodità.

Nel 2011 e 2012, quando il Dott. Stockinger era capo del trauma all'ospedale (NATO) di organizzazione del trattato del nord Atlantico in Kandahar, è stato coinvolgere negli sforzi che quello piombo all'ospedale regionale dell'esercito afgano che si trasforma nel centro di trauma afgano del Livello I per la regione. L'ospedale di NATO poi si è trasformato nel centro orientamento di subspecialty per i casi complessi. Nel 2013, mentre si offriva volontariamente come chirurgo regionale di comando di NATO nella provincia di Helmand, il Dott. Stockinger ha lavorato con coalizione e personale dell'esercito afgano per stabilire una funzione temporanea di gestione dai gruppi chirurgici afgani che erano stati assegnati a Helmand da Kabul. Per la fine del suo giro, costituire un fondo per è stato garantito e la costruzione ha cominciato su una funzione permanente, che era la funzione chirurgica dell'esercito afgano mai visto in Afghanistan del sud.

Oltre a queste missioni, il Dott. Stockinger si è offerto volontariamente per le missioni non Xeros di assistenza di addestramento dal 2006. Ha stabilito i corsi economicamente indipendenti della chirurgia trauma/di guerra nel Pakistan, la Georgia ed in Ucraina. Ha eseguito le indagini del sito nel Ghana e le Filippine per contribuire ad aumentare l'assistenza umanitaria degli Stati Uniti alle popolazioni underserved ed ha aiutato il governo delle Mauritius a sviluppare una pianificazione nazionale di risposta al disastro nel 2008.

Yihan Lin, MD, un residente della chirurgia generale da Denver, Colorado, ha ricevuto il premio di volontariato del residente chirurgico per il piombo dello sforzo per creare una pianificazione nazionale dell'anestesia e chirurgica nello Zambia e per la fornitura la cura paziente e della formazione in altri paesi underserved.

Il Dott. Lin è stato un volontario medico attivo da quando era uno studente di medicina. Ha servito da Direttore dello studente per la clinica corpulenta della via per il senzatetto a Denver dal 2009 al 2010 e poi ha cominciato a lavorare internazionalmente. Il Dott. Lin ha viaggiato nell'Ecuador, in cui ha lavorato con la comunità locale sui metodi culturalmente accettabili di controllo delle nascite. Nell'Uganda, il Dott. Lin ha cercato di colmare la lacuna fra gli ospiti medici e la comunità compilando un dizionario delle frasi mediche nel linguaggio locale, in Rukiga e nella creazione del manuale di un ospite per i professionisti medici di viaggio. Egualmente ha eseguito ha bisogno della valutazione della tecnologia e della strumentazione dell'ospedale ed ha costruito una dispensa per le offerte donate dalla maturazione del progetto in Colorado. Nel 2013, il Dott. Lin ha passare un mese in Leogane, Haiti, in cui ha funzionato con i chirurghi locali, donazioni cercate per gli ospedali locali e si è occupata dei pazienti nel pronto soccorso e nelle cliniche.

Cominciando nel 2015, il Dott. Lin ha partecipato al programma globale di amicizia della chirurgia dell'agricoltore biennale di Paul, che è stato creato per formare le guide per promuovere la cura chirurgica, la ricerca e le emissioni educative pertinente ad ambulatorio globale. Durante questa amicizia, il Dott. Lin ha speso più di un anno nel Ruanda, in cui ha lavorato con il ministero della sanità ruandese per contribuire a sviluppare un chirurgico nazionale, ostetrico e la pianificazione dell'anestesia, con lo scopo di aumento dell'accesso chirurgico a tutto il Rwandans. Ciò ha compreso gli strumenti di progettazione per raccogliere i dati chirurgici del riferimento e contribuirà a lavori futuri con i consegnatari più ulteriormente per sviluppare le priorità chirurgiche del paese in futuro nelle aree dell'infrastruttura, della mano d'opera, della gestione di informazioni e di finanziamento. Egualmente ha passato il tempo nello Zambia, in cui ha lavorato con il ministero della sanità dello Zambia per creare una pianificazione nazionale dell'anestesia e chirurgica che da allora è stata firmata in legge ed è stata compresa nella loro pianificazione nazionale di salubrità. Questo anno, il Dott. Lin egualmente ha funzionato con l'organizzazione mondiale della sanità (WHO) a Ginevra, Svizzera, con lo scopo di sostegno affinchè la cura chirurgica di base sia una parte di assistenza sanitaria universale. Ciò ha compreso la pubblicazione di una valutazione chirurgica del riferimento affinchè i paesi usi quando sviluppa le pianificazioni chirurgiche nazionali.