I ricercatori di IUPUI sono sovvenzionato per progettare il programma di avanzamento nell'ambiente di pianificazione di cura con le case di cura

L'Istituto Nazionale su Invecchiamento ha assegnato a due ricercatori a IUPUI una concessione $400.000 per lavorare con le case di cura per progettare un programma nell'ambiente per fornire la pianificazione di avanzamento sistematica e di alta qualità di cura per i pazienti della casa di cura il Morbo di Alzheimer e le demenze riferite.

La concessione iniziale sarà seguita da una seconda fase $3 milioni di finanziamento se la prova pilota riesce.

Il progetto a più stati che comprende circa 200 obiettivi delle case di cura per integrare pianificazione di avanzamento di cura nel flusso di lavoro quotidiano di una casa di cura. Fornirà al personale gli strumenti e la conoscenza necessari per supportare il processo decisionale per i pazienti della casa di cura con demenza e le loro famiglie.

Lo scopo del progetto è di svilupparsi e valutare il programma nell'impostazione clinica, piuttosto che con una prova ben controllata della ricerca, ha detto Susan Hickman, un Banco di Indiana University del professor di Professione D'infermiera e co-direttore della Ricerca di IUPUI in Palliativo e Comunicazione ed Addestramento della Estremità-de-Vita, o RISPETTO, Centro dell'Impronta. “Siamo eccitati per lavorare con i nostri partner della casa di cura per creare qualcosa che si adatti in conformità alla cultura attuale della casa di cura.„

Una Volta Che il programma è sviluppato, una seconda fase di finanziamento supporterà la valutazione dell'intervento. Le case di cura applicheranno il programma come nuovo programma clinico, con i ricercatori che valutano come il programma pregiudica i risultati importanti come le tariffe dell'ospedalizzazione.

“La Nostra intenzione è di supportare le case di cura nella fornitura della cura con un programma pragmatico che aiuta il personale ad identificare gli scopi ed i valori dei pazienti con demenza e dei loro membri della famiglia. Ciò darà a pazienti l'opportunità di pianificazione in un modo che tiene conto cura più-senza cuciture,„ Hickman ha detto.

Il progetto è guidato co da Hickman e dal Dott. Kathleen Unroe, un Centro di IU per il ricercatore, Il ricercatore dell'Istituto di Regenstrief ed il professore associato Invecchianti della Scuola di Medicina di IU di medicina.

La pianificazione Di Avanzamento di cura è un trattamento in corso in cui i pazienti, le loro famiglie ed i loro fornitori di cure mediche riflettono sugli scopi, sui valori e sulle credenze del paziente a processo decisionale di sostegno circa attuale e assistenza medica futura. Comprende l'identificazione delle preferenze per il trattamento come se un residente della casa di cura preferisce essere trasferito all'ospedale, è ammesso ad un'unità di cure intensive o è dato un'alimentazione gastrica.

“Non è unitaglia,„ Unroe ha detto. “Ci sono scelte ed i valori che dovrebbero giocare in queste decisioni.„

L'esigenza della pianificazione di avanzamento di cura è particolarmente evidente nelle impostazioni della casa di cura in cui una maggioranza della gente ha danno conoscitivo, Unroe ha detto. “La Ricerca ha indicato che le famiglie preferiscono spesso la cura messa a fuoco sulla comodità, ma lo standard è trattamento medico aggressivo che non può essere coerente con la preferenza di un paziente. Eppure troppo spesso, non riusciamo a chiedere a che gente vuole.„

Il nuovo programma servirà tutti i residenti nelle case di cura ma si concentrerà su quelli con Alzheimer o demenza relativa, che rappresentano una maggioranza dei residenti della casa di cura di a lungo soggiorno.

Sorgente: https://news.iu.edu/stories/2017/10/iupui/releases/31-advance-care-planning-study.html