Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati tedeschi sviluppano la nuova prova nucleare della medicina per identificare l'infezione del trapianto del rene

Gli scienziati tedeschi hanno sviluppato una prova nucleare novella della medicina che può determinare se un paziente di trapianto del rene ha sviluppato l'infezione nel tessuto trapiantato. Lo studio, che utilizza la tomografia a emissione di positroni/imaging a risonanza magnetica (PET/MRI), è presentato nell'edizione di dicembre del giornale di medicina nucleare.

Le infezioni di apparato urinario complicate (UTIs) si presentano frequentemente in pazienti dopo trapianto di rene dovuto soppressione del sistema immunitario e possono piombo all'errore o alla sepsi di trapianto. Rilevazione la sorgente e delle dimensioni dell'infezione--particolarmente se il rene trapiantato (documento non autografo) è implicato--senza ulteriori procedure dilaganti può essere provocatorio.

Questo studio è la prima applicazione dell'ANIMALE DOMESTICO alto-specifico di CXCR4-targeted facendo uso di gallium-68 (68GA) - Pentixafor per l'infezione della rappresentazione. CXCR4 è una piccola proteina di ricevitore presente sull'infezione combattente dei leucociti (globuli bianchi) e CXCR4 orchestra l'assunzione dei leucociti di infiltrazione al sito dell'infezione.

“La visualizzazione diretta dei leucociti di infiltrazione in documenti non autografo renali nel contesto dell'infezione del rene non è stata fatta prima di usando l'ANIMALE DOMESTICO,„ spiega Thorsten Derlin, il MD, dipartimento di medicina nucleare, la facoltà di medicina di Hannover, Hannover, Germania. “Altri metodi della rappresentazione non sono stati molto utili nel passato per la diagnostica dell'infezione renale e la biopsia può avere complicazioni, compreso spurgo.„

Per lo studio, 13 destinatari del trapianto del rene con UTIs complicato hanno subito l'ANIMALE DOMESTICO con il CXCR4-ligand 68GA-Pentixafor e diffusione-hanno pesato MRI. Il PET/MRI combinato ha individuato l'infezione acuta nei reni trapiantati di 9 pazienti e le infezioni più basse di UTI/non-urological nei 4 pazienti rimanenti.

La rappresentazione combinata di CXCR4-targeted PET/MR con 68GA-Pentixafor, quindi, mostra il forte potenziale per rilevazione non invadente dei leucociti nei trapianti del rene. Questa metodologia novella può anche raffinare la caratterizzazione delle malattie renali contagiose ed infiammatorie e può servire da piattaforma per gli studi clinici futuri che mirano all'infezione trapiantata del tessuto (documento non autografo).

“Questo lavoro stabilisce l'ANIMALE DOMESTICO di CXCR4-targeted come approccio novello per la rappresentazione dell'infezione e rinforza il ruolo di medicina nucleare per la rappresentazione renale,„ stati di Derlin. “Dimostra il potenziale di integrazione degli approcci avanzati della rappresentazione--cioè, MRI diffusione-pesato e romanzo, elementi traccianti altamente specifici dell'ANIMALE DOMESTICO--per una valutazione completa della malattia renale ed ha il potenziale di essere tradotto in altre impostazioni di difficile--diagnosticano le infezioni, quale colangite in pazienti trapiantati e nelle infezioni dell'osso.„