L'esposizione Cronica di preconcetto a genistein può pregiudicare avversamente la fertilità femminile, mouse studia i ritrovamenti

L'Esposizione al genistein di phytoestrogen prima della concezione può pregiudicare avversamente la fertilità femminile ed i risultati di gravidanza, secondo il dosaggio e la durata dell'esposizione, un nuovo studio in mouse suggerisce.

L'esposizione Cronica di preconcetto a genistein ha pregiudicato le tariffe di gravidanza in mouse ed è stata associata con lavoro prolungato, le più piccole figliate ed i cuccioli e le più alte tariffe della mortalità del cucciolo, scienziati all'Università dell'Illinois riferiscono in un documento accettato per la pubblicazione in Tossicologia Riproduttiva del giornale.

I risultati aggiungono ad un organismo crescente della ricerca che solleva il disturbo delle domande circa i rischi sanitari potenziali di esposizione a lungo termine agli estrogeni impianti impianto. Genistein è un isoflavone trovato in alimenti della soia ed i supplementi dietetici e, come altri estrogeni dell'impianto, possono essere consumati dalle donne per alleviare i termini della menopausa quali le vampate di calore, l'obesità e la depressione.

Genistein è fra i prodotti chimici che l'Istituto Nazionale delle Scienze di Salute ambientale classifica come disruptori endocrini perché possono interferire con i sistemi corporei che sono gestiti dagli ormoni.

“Questo è uno dei primi studi per esaminare l'esposizione a lungo termine a genistein in popolazioni adulte,„ ha detto Jodi A. Flaws, il professor delle scienze biologiche comparative all'Illinois e un co-author del documento. “Molte donne stanno catturando i supplementi dietetici che contengono il genistein e ci sono informazioni pochissime sui sui effetti potenziali sulla riproduzione in donne adulte.„

In uno studio priore, i Difetti ed i suoi colleghi hanno osservato che il trattamento con un altro phytoestrogen trovato in liquirizia ha inibito la capacità dei follicoli ovarici isolati di coltivare e rendere a sesso gli ormoni steroidi. Il professor William G. Helferich, il Direttore di scienza dell'alimentazione e dell'alimentazione umana del Centro di Ricerca Botanico dell'Estrogeno all'università, collaborato quello e sullo studio corrente.

Estendendo quel lavoro, i ricercatori esaminati come l'esposizione cronica del genistein ha pregiudicato i livelli di ormone steroide del sesso ed i risultati di gravidanza. I mouse della femmina Adulta nello studio corrente sono stati alimentati una dieta che contiene 300, 500 o 1.000 parti per milione di genistein, mentre le loro controparti nel gruppo di controllo hanno consumato l'alimento che era soia e senza phytoestrogen.

I gruppi di mouse che hanno consumato il genistein sono stati esposti a per i 30, 60, 150 o 240 giorni, che hanno prodotto le concentrazioni nel siero di sangue equivalenti a quelle trovate in donne che consumano gli alimenti o i supplementi della soia, hanno detto l'allieva Shreya Patel dell'Illinois, che ha condotto la ricerca come studente di laurea all'università.

“Quando abbiamo esaminato gli animali esposti per i 30 giorni, la gestazione del tempo la durata erano incinti - è stato diminuito, simile alle nascite premature,„ Flaws ha detto. “E dopo l'esposizione dei 60 giorni, hanno avute meno cuccioli nelle loro figliate.„

Dopo i 150 giorni, i mouse che hanno consumato 500 PPM o 1000 PPM di genistein erano meno probabili diventare incinti dopo l'accoppiamento. Soltanto 83 per cento delle femmine nell'uno o l'altro di quei gruppi erano fertili, i ricercatori trovati.

Dopo i 240 giorni del trattamento, soltanto 50 per cento dei mouse nei 300 gruppi di PPM erano fertile rispetto a 67 per cento di quelli nel gruppo di controllo. Tuttavia, il genistein è sembrato amplificare i tassi di fecondità fra i due gruppi della dose elevata: 83 per cento nei 500 gruppi di PPM e 100 per cento nei 1.000 gruppi di PPM hanno concepito.

“per dire definitivo che il genistein stava avendo un effetto protettivo su fertilità che avremmo dovuto continuare più lungamente lo studio,„ Patel ha detto. “Ma quella era un'individuazione molto interessante, che correla con le conoscenze attuali e la letteratura circa genistein che ha un effetto protettivo su determinati indicatori di salubrità.„

Mentre i mouse nel gruppo del trattamento dei 240 giorni che ha dato alla luce alesano le figliate di dimensioni normali, hanno ucciso spesso i loro cuccioli ed i cuccioli erano molto più piccoli dei pari di simile età.

Sebbene i risultati siano preliminari, i ricercatori hanno detto che piccolo è conosciuto circa gli effetti potenziali di uso a lungo termine di phytoestrogen e le donne dovrebbero essere prudenti circa la loro esposizione, particolarmente se pianificazione concepire nell'immediato futuro.

“Mentre le donne stanno consumando questi supplementi estrogeni dietetici, questo è un esperimento incontrollato in cui la sicurezza e l'efficacia sono sconosciute,„ Helferich ha detto.

“Con i disruptori endocrini, è la dose che fa il veleno,„ ha detto Patel, che corrente è in un programma postdottorale alla Northwestern University. “La Gente dovrebbe essere informata di cui stanno consumando ed alcuni supplementi non possono essere che cosa sostengono essere. È probabilmente meglio da consultare un medico o un dietista.„

Sorgente: https://news.illinois.edu/blog/view/6367/578337

Advertisement