Il RNA a doppia elica Sintetico può avere potenziale per uso come vaccino impedire il cancro di fegato

Il cancro di fegato Primario ora è la seconda causa principale della morte in relazione con il Cancro universalmente e le sue incidenze e mortalità stanno aumentando rapido di Unito Specificato. Nelle fasi recenti della malignità, non ci sono gli efficaci trattamenti o droghe. Tuttavia, un'individuazione inattesa fatto da un gruppo dei ricercatori della Scuola di Medicina di San Diego dell'Università di California fa luce sullo sviluppo di nuova strategia per la prevenzione del cancro di fegato.

Mentre studiavano i meccanismi patogeni del cancro di fegato, i ricercatori hanno scoperto che un RNA a doppia elica sintetico comunemente usato (dsRNA) amplifica forte varie funzioni immuni innate antitumorali. Suggeriscono che possa avere il potenziale di essere amministrato come vaccino per impedire il cancro in persone ad ad alto rischio del cancro di fegato di sviluppo.

“Il fegato ha tolleranza immunitaria unica, che è perché trattamenti attuali, compreso immunoterapia, ha piccolo a nessun effetti durevoli sul cancro di fegato,„ ha detto GEN-Sheng Feng, PhD, il professor di patologia e di biologia molecolare a Uc San Diego ed autore senior sul documento. “Inizialmente stavamo realizzando l'eliminazione del gene per studiare come i tipi differenti di celle comunicano nel fegato per promuovere o sopprimere lo sviluppo del cancro quando abbiamo trovato che questo RNA a doppia elica sintetico ha impedito il cancro di fegato l'inizio sfruttando il proprio sistema immunitario innato dell'organismo.„

Nei risultati, pubblicati online il 14 novembre nei Rapporti delle Cellule, i ricercatori descrivono come l'acido polyinosinic-polycytidylic del dsRNA (pIC) ha impedito il cancro di fegato primario l'avvenimento nei modelli del mouse quando è stato iniettato nell'intercapedine di organismo durante la fase del pre-Cancro. Il cancro di fegato Primario è cancro che comincia nel fegato; il cancro di fegato metastatico comincia altrove nell'organismo e si sparge al fegato.

Lo studio ha mostrato quello la formazione di tumori -; o tumorigenesis -; è stato soppresso riprogrammando i macrofagi (celle immuni specializzate che distruggono le celle mirate a) e l'attivazione delle celle di uccisore naturali e delle celle dentritiche che uccidono direttamente le celle del tumore o amplificano l'immunità adattabile.

I modelli del Mouse con i tumori hanno indotto o dall'agente cancerogeno chimico o le affezioni epatiche grasse sono state iniettate con il pIC nelle fasi differenti. L'inibizione del Tumore riusciva in tutti i modelli che hanno ricevuto il dsRNA prima di formazione del tumore. La più grande diminuzione nei numeri e nella dimensione del tumore è stata veduta quando il pIC è stato amministrato ad un mese. A tre mesi l'impatto è stato diminuito ma ancora significativo. A cinque mesi, quando i tumori hanno avuti già ha cominciato a formarsi, là era poco effetto inibitorio osservato quando confrontano il tumore numera o dimensioni ai gruppi di controllo.

Gli studi Futuri esamineranno i dosaggi e la sincronizzazione del pIC come vaccino, ha detto Feng. Inoltre, i ricercatori valuteranno l'uso del pIC congiuntamente ad altri agenti fermare la crescita del tumore quando il cancro già ha iniziato.

“I risultati suggeriscono che la droga possa impedire il cancro di fegato. Abbiamo più lavoro da fare, ma potremmo avere un impatto reale in un momento in cui le tariffe del cancro di fegato stanno aumentando,„ abbiamo detto Feng, anche un ricercatore con il Centro del Cancro di Uc San Diego Moores. “C'è una grande popolazione che vive con l'affezione epatica cronica che è ad ad alto rischio di cancro di sviluppo. Se possiamo sviluppare un vaccino che impedisce la formazione del tumore o una combinazione terapeutica che ferma il cancro attuale dalla crescita, potremmo diminuire l'aumento rapido delle tariffe del cancro di fegato.„

Il cancro di Fegato in adulti è ogni anno fra le cause di piombo della mortalità del cancro nel mondo, con più di 780.000 nuovi casi e 740.000 morti. Più Di 40.000 nuovi casi sono diagnosticati e 29.000 morti sono riferite annualmente negli Stati Uniti.

Sorgente: https://health.ucsd.edu/news/releases/Pages/2017-11-14-new-strategy-for-prevention-of-liver-cancer-development.aspx