La misura invalida di BMI dell'obesità in donne postmenopausali, studio mostra

C'è senza dubbio che la prevalenza dell'obesità è aumentato significativamente attraverso tutte le fasce d'età, creanti i maggiori rischi sanitari. Che Cosa costituisce esattamente l'obesità, tuttavia, è conforme al dibattito, particolarmente per le donne postmenopausali che hanno una composizione corporea differente che le più giovani donne. Un oggi online pubblicato studio nella Menopausa, il giornale Della Società Nordamericana della Menopausa (NAMS), dimostra che la definizione a lungo accettata di BMI per l'obesità può più non essere accurata.

L'Indice di massa corporea (BMI) è l'indicatore più ampiamente usato dell'obesità. Malgrado il suo uso comune, sta coltivando la preoccupazione in comunità medica che BMI non è una misura valida dell'obesità in adulti più anziani perché non rappresenta la posizione del tessuto dell'organismo usata per l'archiviazione di grasso, differenziarsi fra la massa grassa e la massa magra, o rappresentare la variazione in composizione corporea. Ciò crea le sfide per i fornitori di cure mediche che devono valutare i rischi sanitari in relazione con l'obesità nei loro pazienti. La sfida è ingrandetta quando cura le donne più anziane a causa dei cambiamenti significativi di fisico medica che si presentano durante il periodo postmenopausale, compreso i cambiamenti nel peso corporeo, nella ridistribuzione del tessuto grasso, nella diminuzione nella massa del muscolo scheletrico e nella perdita di altezza.

La posizione di grasso pregiudica la salubrità di una persona, anche se BMI non considera se una donna ha un organismo a forma di pera con grasso più sottocutaneo nei cinorrodi e nelle coscie o un organismo a forma di mela che consiste di più grande midsection. L'Uso di BMI in una popolazione postmenopausale in cui la posizione di grasso memorizzato sta cambiando può provocare l'errata classificazione di stato dell'obesità e una rappresentazione inesatta dei rischi in relazione con l'obesità. C'è, tuttavia, le misure dirette di adiposità (archiviazione grassa), come le scansioni absorptiometry dei raggi x di doppio-energia (DXA), che forniscono una misura molto più accurata di grasso corporeo, ma queste richiedono l'accesso ad attrezzature specializzate costose e nei ai tecnici esperti.

I Risultati dallo studio sono pubblicati nell'articolo, “È BMI un la misura valida dell'obesità in donne postmenopausali?„ I Dati sono stati riuniti dalle più di 1.300 donne postmenopausali che partecipano allo Studio di OsteoPerio della Buffalo. I Ricercatori hanno calcolato la sensibilità, la specificità, il valore predittivo positivo ed il valore predittivo negativo per valutare la validità alla della percentuale relativa BMI-definita del grasso corporeo dell'obesità. I Risultati indicano che l'uso di BMI può piombo per influenzare nella misurazione degli effetti dell'obesità sui risultati di salubrità in donne postmenopausali. Poiché le donne ora si pensano che spendano più di un terzo delle loro vite oltre la transizione della menopausa, questi risultati sulle imperfezioni di usando BMI per definire l'obesità potrebbero avere implicazioni serie per i fornitori di cure mediche con una popolazione paziente di invecchiamento.

“Le donne Postmenopausali perdono gli ormoni a menopausa e questa è associata con i cambiamenti nel metabolismo e deposito grasso, perdita di muscolo, densità ossea e spesso perdita di altezza,„ dice il Dott. JoAnn Pinkerton, direttore esecutivo di NAMS. “La misura Tradizionale di altezza e di peso non può riflettere il grado di obesità per una donna data. Corrente, un BMI di 30 kg/m2 è usato come un taglio o misura dell'obesità per le decisioni circa il grado del rischio chirurgico e nella ricerca determinare l'effetto dell'obesità sulla mortalità e sulla morbosità. Tuttavia, BMI non può essere una misura valida dell'obesità per le donne postmenopausali mentre invecchiano. Una migliore misura è necessaria determinare quali donne postmenopausali corrispondono alla definizione dell'obesità per la ricerca e gli scopi clinici di cura.„

Sorgente: http://www.menopause.org/docs/default-source/2017/bmi-not-a-valid-measure-of-obesity-11-15-17.pdf